sabato 31 marzo 2012

Mastercard e Visa

MasterCard e Visa hanno iniziato ad allertare gli istituti bancari statunitensi in merito alla possibile violazione di un numero imprecisato e piuttosto consistente di carte di credito a seguito della compromissione di un "credit card processor" statunitense. Secondo le informazioni diramate dalle due società alle banche, pare che la compromissione sia avvenuta tra il 21 gennaio 2012 ed il 25 febbraio 2012, permettendo di sottrarre tutte le informazioni necessarie per la contraffazione di carte di credito. Al momento non si sa ancora quale sia il credit card processor compromesso. Le banche stanno iniziando ad analizzare i dati delle transazioni sulle carte segnalate, nella speranza di trovare elementi comuni tra gli acquisti ed i pagamenti che possano consentire di risalire all'origine del problema. Secondo alcune indiscrezioni provenienti da fonti vicine a due principali istituti finanziari americani, pare che le transazioni di molte delle schede analizzate abbiano in comune il pagamento effettuato presso aree di sosta all'interno e nei pressi della città di New York.

Nessun commento: