sabato 10 marzo 2012

iPhoto su iOS

Una delle prime e interessanti novità di iOS 5.1 é sicuramente la possibilità di poter utilizzare iPhoto sul nostro tablet. Non é certo questa una caratteristica "intrinseca" presente in questa nuova versione di iOS, ma é comunque l'unico vincolo necessario per poter installare e utilizzare questa Appl. Il programma (scusate, l'Appl) é già disponibile sull'AppStore e ho avuto modo di testarla sull'iPad 2 di un mio amico. Ammetto che questa é sicuramente una delle mie applicazioni preferite per Mac e posso dire che é stata realizzata in modo molto simile a quella presente su Os X; la sua interfaccia ne permette un utilizzo immediato, flessibile e veloce, rendendola sicuramente una di quelle applicazioni a cui non si dovrebbe mai rinunciare. Vedrete che in breve tempo tutte le altre applicazioni del genere perderanno di importanza. iPhoto gestisce la nostra libreria di immagini distribuendole in quattro schede: album, eventi, foto e diari. Le prime due sezioni ("album" ed "eventi") presentano categorie predefinite e ci permettono anche di accedere alle foto presenti nel nostro rullino fotografico (compreso anche PhotoStream) raggruppate secondo la classica logica di iPhoto. La sezione "foto" permette la classica vista di tutte le singole immagini e la sezione "diari" permetterà di sfogliare le foto come un vero diario. Quando si cliccherà su una singola fotografia (o immagine) avremo accesso all'ambiente di editing grafico. Ci troveremo a questo punto a poter utilizzare le tantissime funzionalità offerte dal programma, tutte molto semplici, chiare e veloci. Per capire più facilmente le funzionalità delle opzioni presenti nella schermata su cui staremo lavorando potremmo avvalerci della comoda icona "Help", che verrà in nostro aiuto con una chiara spiegazione. Una delle principali caratteristiche di questa Appl, proprio per il "mondo" in cui é nata ed ospitata, é sicuramente la molteplice possibilità di condivisione delle nostre fotografie che, oltre ai normali canali (Twitter, Facebook, e Flickr) ci permetterà di inviarla anche ad altri dispositivi iOS presenti nelle immediate vicinanze (entrambi dovranno però avere iPhoto aperto). Al primo utilizzo ho trovato subito il feeling giusto e non ho riscontrato grandi difetti e anche i servizi iCloud finalmente iniziano ad essere sfruttati pienamente. Ad un prezzo di 3 euro e 99 centesimi non si può certo rinunciare ad una delle migliori Appl nel campo della fotografia. Consigliatissima!

Nessun commento: