sabato 12 novembre 2011

Il Natale é ormai alle porte

Natale, almeno a Roma, é iniziato il primo novembre. Lo posso dire con certezza perché proprio in quel giorno sono andato con Nadia da Ikea per cambiare un mobile (che ci avevano fatto prelevare con un codice errato) e il negozio era già addobbato a festa. Con quasi 2 mesi di anticipo le luminarie erano già accese e gli alberi con gli addobbi natalizi facevano bella mostra di se all'ingresso del centro. Erano già pronte (e funzionanti) anche le "casette natalizie" per la vendita di dolciumi. Ma cosa raccontiamo ai nostri figli? Babbo Natale quest'anno é rimasto in Italia perché ha trovato il bel tempo?!? Ma non é stata soltanto Ikea a muoversi con un certo anticipo; ormai la città é già pronta alla festa il primo novembre. Certo c'é la crisi, ma qui si esagera proprio! Ormai lo sappiamo tutti (soprattutto i commercianti) e gli acquisti per i regali natalizi ormai iniziano con grande anticipo; un po' con la vana speranza di evitarsi l'inevitabile folla, un po' perché abbiamo capito bene che nel periodo natalizio i prezzi "lievitano" a dismisura e oggi come oggi non possiamo certo permetterci di scialare acquistando il superfluo. Nei parcheggi dei grandi centri commerciali già si vede il "tutto esaurito" ma ho notato che la gente guarda, osserva, ammira... ma non compra! Un po' come succedeva l'anno scorso. Comunque, a dire il vero, a guardare le vetrine non c'é proprio una grande scelta di prodotti. Ormai il regalo é diventato qualcosa che deve essere utile, se non necessario! Anche chi si trova "qualche soldino in più" nel portafogli difficilmente si fa prendere dall'entusiasmo di spendere acquistando cose inutili. Scusate per questo post superfluo, ma è la prima delle mie "riflessioni natalizie" e ho voluto postarla anch'io con un po' di anticipo. Ormai il Natale é già alle porte!

Nessun commento: