lunedì 31 ottobre 2011

Il giorno nero delle carte

Il mercoledì prestate particolare attenzione alle vostre carte di credito perché, fra tutti i giorni della settimana, proprio il mercoledì è quello in cui le plastic card sono più esposte al rischio di frode, furto o smarrimento. Un dato curioso, confermato da una ricerca condotta da "CPP Italia", specializzata nella protezione delle carte di pagamento. Analizzando i sinistri più frequenti con le carte di credito segnalati al suo servizio di assistenza clienti negli ultimi venti mesi. Il giorno nero per le carte di credito e per i bancomat in Italia è il mercoledì e la causa principale di sinistri è la distrazione dei titolari. Gli smarrimenti sono molti di più dei furti e i più coinvolti sono uomini e donne tra i 35 e i 44 anni. Non solo: bisogna stare più attenti a casa e sul posto di lavoro, dove avvengono rispettivamente il 13% e il 10% di tutti i furti e gli smarrimenti censiti da CPP Italia, che sui mezzi pubblici o al bar, in ciascuno dei quali si riscontra tra il 2% e il 3% di tutti i problemi segnalati. Dopo il mercoledì, in cui si verifica il 20% dei sinistri, soprattutto nelle ore mattutine, i giorni più rischiosi per chi utilizza bancomat e carte di credito sono il giovedì, il venerdì e il lunedì. La percentuale degli inconvenienti subiti sulle plastic card risulta, invece, inferiore il martedì e si dimezza il sabato e la domenica. Quanto alle stagioni, è sicuramente la primavera quella più "calda" per bancomat e carte di credito. In sostanza, se siete sbadati o vivete un momento di particolare ansia ricordatevi di non usare le carte. Almeno il mercoledì.

Nessun commento: