mercoledì 21 settembre 2011

Un caldo autunno

Il 21 settembre è il 264º giorno del calendario gregoriano (il 265º negli anni bisestili). Mancano 101 giorni alla fine dell'anno, praticamente tre mesi, ma con questo caldo é difficile parlare di autunno ne, tantomeno, provare a pensare al Natale! I termometri, almeno a Roma, registrano ancora 28 gradi di massima. In ufficio l'aria condizionata é sempre accesa e a pranzo possiamo ancora godere delle belle giornate di sole che ci permettono di allungare piacevolmente la nostra pausa pranzo. Fosse anche così il mese di ottobre, giuro che l'anno prossimo vado in ferie a fine settembre e mi godo la tranquillità della città ormai non più svuotata dai vacanziera ma, se non altro, più rilassata. Per i prossimi giorni sono disposto ad accettare qualsiasi condizione climatica. Va bene tutto, anche il freddo, ma per favore la pioggia no! Ora però godiamoci il sole e l'arrivo della tempesta finanziaria che travolgerà i governi di tutto il mondo. Noi, come italiani, siamo già pronti a seguire il destino della Grecia. Ma almeno per ora ci godiamo il sole, un po' come viene narrato nella vecchia storia della formica e la cicala. Ovviamente siamo noi la cicala.

Nessun commento: