domenica 24 luglio 2011

Le aste online di eBay

Nel mio prossimo e imminente viaggio in Nord America ho deciso di acquistare il nuovissimo MacBook Air e, per questo, avevo deciso di vendere quanto prima il mio fido compagno MacBook bianco. Ovviamente ho smontato immediatamente la ram che avevo installato, per riportarlo da 8gb a 2gb, per evitare un inutile regalo al compratore. C'é voluto comunque molto poco a venderlo e ci sono riuscito in appena un giorno. Vi assicuro comunque che non é stato facile! Ho pubblicato il mio annuncio su più siti internet specializzati (eBay annunci, Subito.it e PortaPortese). Sperando di fare "qualche soldino in più" ho provato anche a pubblicare un'inserzione su eBay classico, ma é stato soltanto un disastro ed una perdita di tempo. Ingenuamente, nella mia inserzione per l'asta online ho aggiunto anche l'opzione "vendi subito", sperando di accorciare i tempi di vendita, visto che la mia partenza era imminente, ma la fortuna ha voluto che un account di nuova creazione (creato appositamente il giorno stesso dell'offerta) abbia deciso di acquistare il mio Mac, vanificando di fatto la mia inserzione. Ho subito ricevuto un messaggio personale dall'utente che, oltre a chiedermi il pagamento su PayPall (che non offrivo) chiedeva anche la spedizione internazionale verso la Nigeria (che non offrivo), ovviamente chiedendo di conteggiare nel totale anche le spese di spedizione internazionali (che non offrivo). Ovviamente l'account risiedeva in California. Niente di più semplice, sicuro e veloce se si decide di fare un regalo di nozze ad un amico che abita dalla parte opposta della terra! Ecco il testo dell'email che prontamente si é permutato di scrivermi:
Hello, My name is Jessica, i'm interested in purchasing your item for a friend who resides in Lagos-Nigeria as a Wedding Gift for is upcoming wedding ceremony, i will like to pay you through PAYPAL payment, so kindly get back to me with the total cost of the item and packaging, including the international postage charges to Nigeria via DHL or UPS and also your paypal email address, so as to make payments for the item pls contact me on my email hear (jessica_jimmy04@yahoo.com) Thanks.
Totò e Peppino cercavano di vendere la fontana di Trevi ma, evidentemente, questa idea é ancora valida sul web, e si é soltanto evoluta nella sua forma. Certo, dopo aver scoperto mio cugino che era convinto di aver fatto l'affare della sua vita su internet, pronto ad acquistare una Bmw Mini a 5.000 euro, da ritirarsi (ovviamente) in Inghilterra, previo anticipo di 1.000 euro, mi si sono aperti gli occhi ed ho capito che gli ingenui sulla faccia della terra sono proprio tanti; anche in famiglia! A questo punto però siete voi a volervi far fregare. Ovviamente ho aperto immediatamente una controversia e, dopo qualche giorno, mi é stato comunicato che non mi verrà addebitato nessun costo, e che l'offerta era stata annullata (anche perché l'utente era stato cancellato). Un danno comunque per l'immagine del sito ma, soprattutto, per gli utenti che si vedono costretti ad allungare enormemente i tempi per la vendita online dei loro oggetti. In questo modo é difficile mantenere la fiducia nella validità del funzionamento delle aste online di eBay (o più in generale di tutte le aste online), un sito che comunque ormai ha poco da offrire, visti anche i tanti cloni in circolazione. Ovviamente loro ci mettono il massimo impegno per prevenire azioni del genere da parte dei furbi e truffatori, ma ormai i ladri non si trovano soltanto per strada. La ciliegina sulla torta é stata poi la fattura emessa. Nel pubblicare la mia inserzione ho posto la massima attenzione nel non acquistare servizi o opzioni supplementari o inutili; niente di diverso quindi da una inserzione standard ed il costo della pubblicazione é stato di soli 10 centesimi (il costo dell'opzione "acquistalo subito"). Peccato però che le spese finali per le commissioni sulla vendita di un oggetto in asta a 650 euro siano di sole 47,60 euro: una follia! Col cavolo che mi rivedrete un'altra a vendere oggetti sul vostro sito: ma fatemi il piacere!

Nessun commento: