martedì 24 maggio 2011

No smoking in NYC

Si fa più dura dura la vita per i fumatori a New York e la cosa non fa che rendermi felice, visto che non ho mai fumato! Lunedì è entrato in vigore lo "Smoke Free Air Act", la legge che impone il divieto di fumo non solo nei ristoranti e nei luoghi pubblici al chiuso, ma anche nei 1700 parchi della città e sugli oltre 22 chilometri di spiagge del litorale. Vietato quindi accendere una sigaretta sulle panchine di Central Park o ai tavolini di Bryant Park oppure sulla spiaggia di Coney Island. E il divieto è esteso anche ad alcune piazze pedonalizzate come Times Square, alle banchine dei porticcioli, ai campi da golf e negli stadi. La norma, approvata lo scorso febbraio, è stata fortemente appoggiata anche dal sindaco di NYC, Michael Bloomberg. Chi non rispetterà il divieto rischia di incorrere in una multa di 50 dollari, anche se sembra che nelle prime settimane le sanzioni non dovrebbe scattare. Non saranno i poliziotti a dover punire i trasgressori, ma circa 200 dipendenti dei parchi pubblici e della municipalità che saranno incaricati di vigilare affinché la legge sia rispettata. Sarebbe bello se anche in Italia fosse applicata una legge del genere, ma qui siamo ancora il terzo mondo, ed é inutile sperarci.

Nessun commento: