lunedì 30 maggio 2011

La Germania rinuncia all'atomo

È ufficiale: dal 2022 la Germania non utilizzerà più l'energia nucleare. L'annuncio arriva dal ministro dell'Ambiente di Berlino: "E' una decisione irreversibile", ha detto Norbert Rottgen dopo una riunione tra i leader della coalizione e la cancelliera Angela Merkel. La decisione arriva al termine di una riunione fiume di 12 ore che ha visto partecipare i tre partiti della coalizione (Cdu, Csu e Fdp). L'addio al nucleare comporterà scelte importanti dal punto di vista delle politiche energetiche del paese: attualmente, il 22 per cento del fabbisogno d'energia arriva proprio dal nucleo e il piano prevede che gran parte dei reattori venga disattivato entro la fine di quest'anno. Inoltre una prima parte (i reattori costruiti prima del 1980) erano stati spenti subito dopo il disastro giapponese. Ne rimarranno attivi quindi solo tre che funzioneranno per altri 11 anni al massimo. Il ministro ha spiegato che gli otto reattori dei 17 che non sono collegati alla rete di produzione di energia elettrica non saranno più riattivati. L'annuncio segue la tempistica anticipata da un articolo pubblicato sulla Bild: entro inizio giugno, scriveva il giornale, lo coalizione liberal democristiana avrebbe iniziato a lavorare all'alternativa energetica al nucleare. Uno dei pilastri del nuovo piano è l'eolico, con nuove aree designate per ospitare gli impianti e turbine eoliche ancora più efficienti. L'Italia invece vive su un altro pianeta.

domenica 29 maggio 2011

Un'Appl per il referendum

Non mi stancherò mai di scriverlo: il 12 e 13 giugno andiamo tutti a votare "SI". E ora arriva anche su AppStore una nuova applicazione dedicata ai prossimi referendum. Grazie ad essa è possibile rileggere tutti i quesiti sui quali saremo tenuti a dare il nostro voto, quali:
  • Acqua 1
  • Acqua 2
  • Nucleare
  • Legittimo impedimento
In quest'applicazione troverete anche informazioni utili su come far esprimere la propria preferenza a quei "cittadini fuori sede" o a coloro che sono affetti una grave malattia. E' presente anche una la funzione "countdown" che ci aiuterà a non dimenticare il giorno della "consultazione popolare", ricordandoci di presentarci alle urne! Cliccando sul link che trovate di seguito potete installarla gratuitamente sul vostro iDevice.


Sul tetto d'Europa

giovedì 26 maggio 2011

Skye é andato in tilt!

Pochi giorni dopo l'acquisto da parte di Microsoft, nel pieno rispetto della tradizione aziendale, anche Skype ha avuto seri problemi di funzionamento. Secondo un comunicato ufficiale dell'azienda, sembra infatti che una "piccola" percentuale di utenti sia stato affetto da questo problema, che ha reso inutilizzabile il software. Anche noi in ufficio siamo statati colpiti da questo "baco" e, senza conoscerne la causa, abbiamo comunque risolto (per quanto riguarda Windows) con la semplice reinstallazione. Documentantomi un pò sul web ho scoperto che la causa di tutti i problemi era un semplice file, lo shared.xml, che andava cancellato. Ecco una veloce quida per ripristinare il corretto funzionamento del vostro software preferito per le chat:

Mac OsX
  1. Uscire da Skype.
  2. Entrare nella alla cartella /Library/Application Support/Skype/
  3. Eliminare il file shared.xml file (verrà ricreato una volta che si apre di nuovo Skype).
  4. Riavviare Skype

WinZoz 7 e Vista
  1. Chiudere Skype.
  2. Fare clic destro sull’icona di Skype nella barra di sistema
  3. Scegliere "Esci".
  4. Assicurarsi che l'opzione “Visualizza cartelle e file nascosti” sia attivo.
  5. Fare clic su "Start", "Esegui" e premere Invio.
  6. Digitare “control folders” e fare clic su OK.
  7. Selezionare la scheda "Visualizza"
  8. Individuare il file shared.xml.
  9. Fare clic su "Start", "Esegui" e premere Invio.
  10. Digitare "%appdata%Skype" e fare clic su OK.
  11. Eliminare il file shared.xml.
  12. Riavviare Skype e il file shared.xml verrà ricreato.

martedì 24 maggio 2011

No smoking in NYC

Si fa più dura dura la vita per i fumatori a New York e la cosa non fa che rendermi felice, visto che non ho mai fumato! Lunedì è entrato in vigore lo "Smoke Free Air Act", la legge che impone il divieto di fumo non solo nei ristoranti e nei luoghi pubblici al chiuso, ma anche nei 1700 parchi della città e sugli oltre 22 chilometri di spiagge del litorale. Vietato quindi accendere una sigaretta sulle panchine di Central Park o ai tavolini di Bryant Park oppure sulla spiaggia di Coney Island. E il divieto è esteso anche ad alcune piazze pedonalizzate come Times Square, alle banchine dei porticcioli, ai campi da golf e negli stadi. La norma, approvata lo scorso febbraio, è stata fortemente appoggiata anche dal sindaco di NYC, Michael Bloomberg. Chi non rispetterà il divieto rischia di incorrere in una multa di 50 dollari, anche se sembra che nelle prime settimane le sanzioni non dovrebbe scattare. Non saranno i poliziotti a dover punire i trasgressori, ma circa 200 dipendenti dei parchi pubblici e della municipalità che saranno incaricati di vigilare affinché la legge sia rispettata. Sarebbe bello se anche in Italia fosse applicata una legge del genere, ma qui siamo ancora il terzo mondo, ed é inutile sperarci.

Tanti auguri Bob!

Robert Allen Zimmerman, che nel corso della sua vita di artista si è fatto chiamare anche coi nomi di Elston Gunnn, Blind Boy Grunt, Bob Landy, Robert Mikwood Thomas, Tedham Porterhouse, Lucky/Boo Wilbury, Jack Frost, Sergey Petrov, compie oggi 70 anni ma il soprannome “Bob Dylan”, quello che lui si è scelto perché lo "rappresenta meglio", ne compie 50. Sono infatti 50 anni che Robert Allen Zimmerman, nato il 24 maggio del 1941 a Duluth, in Minnesota, ha scelto di farsi chiamare Bob Dylan. La scelta deriva dalla grande influenza che sul giovane Zimmerman ebbe il poeta Dylan Thomas, da lui scoperto nel 1959, durante gli anni della Dinkytown folk music. Tanti auguri Bob!

domenica 22 maggio 2011

Il Rainbow MagicLand park

Il prossimo mercoledi, il 25 maggio, aprirà il "Rainbow MagicLand" di Valmontone. Dopo anni di lavori il parco sarà finalmente inaugurato e per l'occasione sono state scelte le canzoni di Gigi d'Alessio e Anna Tatangelo, presenti di persona all'evento: da non perdere! L'apertura al pubblico è prevista però per il giorno successivo e il costo dei biglietti d'ingresso (fino al 31 luglio 2011) sarà in promozione al prezzo di 35 euro, 28 euro per il "ridotto" e gratis per i bambini sotto il metro. L'entrata serale avrà invece un costo di 22 euro. Ecco il calendario con gli orari di apertura fino a Natale:
  • tutti i giorni dalle 10 alle 18, dal 26 maggio al 23 giugno.
  • tutti i giorni dalle 10 alle 23, dal 24 giugno al 4 settembre
  • dal 2 luglio, tutti i sabati apertura prolungata fino alle 24
  • tutti i giorni dalle 10 alle 18, dal 5 settembre al 2 ottobre
  • (il 10 e 11 settembre, apertura dalle 10 alle 23)
  • sabato e domenica dalle 10 alle 18, dall’8 ottobre al 30 ottobre
  • dalle 10 alle 24 il 31 ottobre
  • dalle 10 alle 18 il 1° novembre
  • dalle 10 alle 18 anche nel periodo natalizio con aperture l’8, 9, 10, 11, 17, 18 dicembre, e tutti i giorni dal 23 dicembre all’8 gennaio 2012 (esclusi il 25 dicembre e il 1° gennaio).
Con una superficie di 600mila metri quadrati e 35 attrazioni é sicuramente il parco a tema più grande del centro Italia. La magia sarà il tema principale del parco e la sua realizzazione é stata pensata seguendo il classico modello dei grandi parchi tematici internazionali. L'elemento caratterizzante del parco sarà quindi la presenza di aree dedicate ai personaggi del mondo Rainbow (personalmente non li conosco). Le sei aree del parco saranno quindi ispirate ai personaggi delle Winx, di Monster Allergy e di Huntik. Il parco, a regime, prevede l'inserimento lavorativo di circa 2.000 persone, anche se la maggior parte avrà contratti stagionali o a "progetto", nel più classico rispetto della tradizione lavorativa italiana. E' importante sapere che il parco si trova nel "Fashion District Outlet" di Valmontone (proprio di fronte all'omonimo outlet) e nella stessa area é presente un nuovo parcheggio da 5500 posti auto ed é anche in progettazione il nuovo complesso alberghiero; secondo le stime si genererà un tasso di incremento turistico di oltre 500mila presenze l'anno. Questo vuol dire (almeno per la zona) un boom economico. Per agevolarne l'accesso, stati realizzati interventi sulla rete autostradale e a breve verrà anche realizzata una fermata ad hoc sulla linea ferroviaria Roma-Cassino. Tutto molto bello ma sicuramente nei primi mesi di apertura il traffico autostradale sulla A1 rimarrà paralizzato, con ripercussioni che interesseranno anche il GRA di Roma, proprio come accadde durante i primi mesi di apertura di Ikea. Non voglio neanche immaginare cosa invece ci aspetterà a luglio, quando inizierà anche la stagione dei saldi!

sabato 21 maggio 2011

Nessun erede per William?

A poche settimane dal royal wedding ecco quello che potrebbe essere lo scoop del secolo: secondo la rivista di gossip In touch weekly, infatti, la "matrigna" del principe William Camilla Parker-Bowles avrebbe confidato ad alcuni amici che la giovane nuora, Kate Middleton, non potrebbe avere figli. Il medico ufficiale di Buckingham Palace ha smentito la notizia, dunque si tratta di un piccolo giallo: scoop, gaffe di Camilla o clamorosa bufala? La duchessa di Cornovaglia, stando alle indiscrezioni, avrebbe riferito che “problemi di salute quando Kate era ancora adolescente potrebbero aver avuto ripercussioni sulla sua capacità di concepire”. Certo è che, se il gossip fosse confermato, il trono destinato a Carlo e poi a William stesso andrebbe a un eventuale figlio maschio del principe Harry, fratello minore del duca di Cambridge e terzo in linea di successione. La notizia suscita perplessità anche perché non sembra possibile che in casa Windsor non ci si sia premurati di accertare una simile possibilità sottoponendo Kate a certosini esami e visite mediche come peraltro accadde alla madre di William, Diana. Ora, secondo il biografo ufficiale del Windsor Andrew Morton, tocca alla coppia smentire le notizia, prima che i rumors si facciano troppo fastidiosi. Come? Ovvio, mettendo subito in cantiere un bebè che metta a tacere tutti. No comment anche da parte mia!

Ciao "Macho man"

"Macho Man" Randy Savage, uno tra i più grandi wrestler di tutti i tempi e con Hulk Hogan tra i volti più celebri di questo sport negli anni Ottanta, è morto venerdì mattina in Florida in un incidente stradale. Aveva appena festeggiato il suo primo anno di matrimonio quando ha perso il controllo della sua Jeep, probabilmente colpito da un infarto, ed è andato a schiantarsi contro un albero nell'altra corsia di marcia. Ancora ricordo i suoi combattimenti. Si presentava sul ring in bandana, cappello da cowboy ed enormi occhiali da sole. A suo modo era considerato nel mondo del wrestling un pioniere, colui che aveva contribuito a trasformare i protagonisti del ring in personaggi a cavallo tra sport e spettacolo. Ciao Macho!

venerdì 20 maggio 2011

Il Mac sotto attacco?!?

Da qualche tempo gli utenti del Mac stanno subendo attacchi di "phishing scam" che reindirizza il proprio browser da siti web attendibili ad altri sconosciuti, in cui gli utenti vengono allertati della presenza di un virus nei loro computer. A questo punto viene offerto gratuitamente il software antivirus "Mac Defender", in grado di proteggere il PC e risolvere tutti i problemi di infezione: e dire che a me il solo pensiero di veder funzionare un antivirus sul Mac mi fa sorridere! Il "software antivirus" in questione è in realtà un malware, un software pericoloso. L'obiettivo principale di questo tipo di attacchi è semplicemente quello di ottenere "dati sensibili" dell'utente, come ad esempio quelli relativi alla sua carta di credito. I nomi più diffusi di questo malware sono MacDefender, MacProtector e MacSecurity. Difendersi é facilissimo: basta non scaricare e installare questo programma! Se vengono visualizzate notifiche sulla presenza di virus basta semplicemente chiudere il proprio browser. Se ciò non fosse possibile utilizzate l'opzione "uscita forzata" e vivrete felici i vostri giorni con un vostro Mac. In alcuni casi può anche succedere che il browser scarichi e avvi automaticamente il programma di installazione: se ciò avviene basta semplicemente annullare il processo di installazione e non immettere la password di amministratore. Fatto questo elimitate il programma dalla cartella "Download" e non avrete più problemi. Già ho letto decine di articoli pubblicati da giornalisti che conoscono l'informatica quanto io conosco l'astrofisica, ma il vero problema di sicurezza (valito per tutti i sistemi operativi, WinZoz compreso) é la stupidità degli utenti. Insomma, chi é causa del proprio mal...

Un panino al touch screen

Non é bastata la crisi planetaria a ridurre drasticamente le disponibilità economiche di molti studenti, ma ora anche per loro la ricerca di un lavoro temporaneo, veloce e remunerativo sembra svanire: studenti di tutto il mondo preparatevi perché sembra proprio che non sarà più possibile "arrotondare" lavorando da McDonald’s! La famosa catena di fastfood ha infatti annunciato che installerà in tutta Europa ben 7000 chioschi touchscreen che permetteranno di prendere ordinazioni e soldi, restituendo al loro posto i famosi panini, sostituendo in tutto e per tutto le figure dei commessi alle casse, diventando sicuramente uno squallido posto dove mangiare un hamburger. Sicuramente il vantaggio principale (almeno per gran parte degli italiani) sarà quello di non avere più problemi di lingua quando si entra in un McDonald's in terra straniera. Ma siamo sicuri che poi sia così igienico mangiarsi un panino dopo averlo scelto su un monitor cliccato da migliaia di dita? Per fortuna esiste anche Burger King.

I referendum in TV?

Alla data di oggi, il 20 maggio 2011, ancora non sappiamo che fine faranno i referendum e il carretto che ci porterà alla data del 12 e 13 giugno si muove in maniera lenta e svogliata. Il quesito sul nucleare (quello più sensibile all'opinione pubblica) potrebbe essere anche cancellato del tutto e al seggio ci ritroveremo soltanto con tre schede (e non due come spesso si sente dire): una per il legittimo impedimento e due sull'acqua. L'informazione sui (tre o quattro) quesiti, che dovrebbe essere garantita per legge nel periodo che precede la consultazione, sembra essere scomparsa dai programmi televisivi. Non se ne parla e non se ne deve parlare. La corte suprema della cassazione deve ancora decidere sul quesito nucleare, dopo che il governo ha rilevato "un'accesa sensibilità" da parte dell'opinione pubblica, stabilendo una "moratoria" che rinviasse di almeno un anno la discussione sulla decisione di riportare l'atomo e le centrali nucleari nel nostro paese. Fatto questo ha anche abrogato parte della norma oggetto del quesito referendario. Evidentemente il governo é preoccupato che noi siamo (giustamente) preoccupati per l'introduzione dell'atomo nel nostro paese. Una preoccupazione più che giustificata, che non diminuirà certo col passare del tempo, ma eliminando il quesito é probabile che il quorum non venga raggiunto, anche se la gente dovrebbe capire che anche gli altri quesiti sono altrettanto importanti. Visto che le televisioni non aiutano certo ad informarci abbiamo dalla nostra parte internet. Nel nord Africa le ultime rivoluzioni sono nate proprio grazie a questo strumento. Allora usiamolo ed informiamoci, perché internet é sempre a nostra disposizione. Sul sito del comitato per il Sì potete trovare tutte le informazioni che volete, compresi gli spot e il messaggio di Adriano Celentano. Io voto SI.

lunedì 16 maggio 2011

Endeavour: l'ultimo lancio

Lo shuttle Endeavour si è infilato tra le nuvole ed volato in orbita rispettando l'orario previsto per il lancio, le 14.56 ora italiana. Lungo le strade di Cape Canaveral quasi ottocentomila persone hanno seguito il lancio, il penultimo dell'era shuttle, e al suo rientro andrà in museo. Endeavour é partito per la sua ultima missione, la venticinquesima, alla ricerca dell'antimateria. Sulla navetta c'è anche Roberto Vittori, colonnello dell' Aeronautica Militare e astronauta dell'Esa. La missione Endeavour durerà 16 giorni, due più del previsto. Nonostante il successo del lancio l'atmosfera di Cape Canaveral non è delle migliori. Dopo l'ultima spedizione dello shuttle prevista il prossimo luglio 2800 tecnici saranno mandati a casa. Il sogno americano della conquista dello spazio dovrà passare per altre strade.

domenica 15 maggio 2011

Il Napoli in Champion's

Ventuno anni dopo l'Europa torna a colorarsi d'azzurro. Ventuno anni dopo il Napoli torna a respirare profumo di Paradiso. Quello che non sentiva da una sfortunata notte del novembre del 1990, quando fu eliminato ai rigori dallo Spartak Mosca negli ottavi di finale dell'allora Coppa dei Campioni. Rimette piede in un torneo tutto nuovo e lo fa entrandoci dalla porta principale: il terzo posto conquistato aritmeticamente grazie al pareggio 1-1 con l'Inter garantisce agli azzurri la partecipazione ai gironi di Champions League, un traguardo prestigiosissimo conquistato al termine di una stagione da incorniciare. E dire che io sono un tifoso milanista: forza Napoli!

Skype: cosa ci aspettiamo?

Torno nuovamente a parlare di Skype con questo post. Ammetto che l'acquisizione da parte di Microsoft inizialmente mi aveva spaventato, anche perché sono un assiduo utilizzatore di Skype su Mac e Iphone. Sono comunque convinto che sarà il mercato a deciderne il successo, qualora intervenissero importanti e radicali cambiamenti. In Microsoft non sono certo così stupidi (o no?!?) da buttare al vento 8,5 miliardi di dollari soltanto per la volontà di affossare il principale software nel campo del VoIp per il piacere di rilanciare Messenger. Sarebbe una follia e penso proprio che quei manager sarebbero cacciati a calci nel sedere nel giro di pochi minuti! E' più facile invece pensare che la strategia di Microsoft sarà quella di inserire Skype nell'intera offerta dei suoi prodotti: WinZoz, Xbox e WinPhone. A questo punto possiamo immaginare l’integrazione della videochat in Messenger o in Office, sulla consolle di casa grazie all'interazione con Kinect (cosa ne uscirà fuori?) e, dulcis in fundo, arrivando anche sugli smartphone di casa Redmond. Ma in tutto questo, si ricorderanno anche del fantastico mondo Mac?!? Noi utenti vivacchieremo con qualche aggiornamento saltuario o anche per noi verrà portato avanti uno sviluppo serio e convincente anche su questa piattaforma? Fortunatamente esistono valide alternative e non piangeremo certo la sua mancanza anche perché gli utenti (tra cui io) non ci penserebbero due volte a cambiare prodotto, specialmente se dovesse arrivare la pubblicità!

Primi segni di vita dal PSN

Dopo esser rimasto offline per quasi 25 giorni il "PlayStation Network" torna a dare qualche segno di vita. Sembra infatti che l'accesso ai servizi online del network abbiano ripreso a funzionare con il semplice reindirizzamento degli utenti verso il nuovo aggiornamento software per la PlayStation 3 (la versione 3.61 del firmware), in attesa dell'imminente ritorno online del PSN che, a questo punto, lascia pensare che potrebbe avvenire quanto prima, anche se non ci sono note ufficiali da parte di Sony. La nuova versione del firmware introduce alcune misure di sicurezza e obbliga l'utente al cambio di password al proprio account (solo per gli accessi con la PS3, dove il nostro account è stato già attivato prima del periodo di manutenzione) Inoltre, nel caso in cui non si siano effettuati acquisti, sarà inoltre necessario aprire un link di conferma che riceveremo tramite email, per confermare la validità dal nostro account. La nuova password sarà quella che (al momento della riattivazione) potremo utilizzare per accedere ai servizi online. La battaglia di Sony ai pirati, almeno fino ad ora, é stata pagata a caro prezzo, con la perdita rilevante dei dati di tantissimi utenti ed il conseguente calo di immagine per l'azienda.

sabato 14 maggio 2011

La notte dei musei

Sabato 14 maggio 2011 la città di Roma aderisce, per il terzo anno consecutivo, all’appuntamento con "La Notte dei Musei", che dal 2005 si svolge con successo in tutta Europa e che quest'anno coinvolgerà oltre 3000 musei e 40 paesi. I musei statali, i musei civici, le biblioteche comunali, i musei privati, le accademie e le istituzioni culturali straniere, l’Università Sapienza, gli istituti e le case di cultura, i palazzi storici di Roma saranno aperti straordinariamente e gratuitamente dalle 20 di sera fino alle 2 di notte. La Notte dei Musei di Roma coinvolgerà quest’anno oltre 80 importanti spazi culturali ed espositivi della Capitale, che apriranno gratuitamente al pubblico, tra cui MUSEI CAPITOLINI, MACRO, CENTRALE MONTEMARTINI, GALLERIA BORGHESE, PALAZZO BARBERINI, PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI, SCUDERIE DEL QUIRINALE, CASTEL SANT’ANGELO, GALLERIA NAZIONALE ARTE MODERNA (GNAM) e MAXXI. Cittadini e turisti potranno visitare le 98 mostre permanenti e temporanee ospitate dai musei interessati e partecipare gratuitamente ai 100 eventi in programma. I luoghi della straordinaria kermesse culturale notturna saranno infatti animati da concerti, performance di teatro e danza, letture, proiezioni video, lezioni, visite guidate e laboratori.

Ubuntu 11.04: l'ho provato!

Tra le tante novità del mio nuovo lavoro c'é anche quello di trovarmi a riorganizzare (o meglio creare da zero) l'architettura tecnologica nella mia nuova azienda. Proprio per mancanza di una figura tecnica come la mia mi sono accorto che fino ad oggi sono state fatte scelte architetturali e tecnologiche non proprio "ottimali". Non che voglia atteggiarmi a genio informatico, ma chiunque, con un pò di esperienza nel settore direbbe sicuramente la stessa cosa. L'unica cosa veramente positiva é che, per la prima volta, in un ufficio vedo finalmente tanti MacBook e iMac: stupendo! Detto questo, vado a parlare di Ubuntu, prontamente (e velocemente) scaricato da internet grazie la nostra banda larga a 1GB, e virtualizzato su uno dei nostri server, il tutto a costo zero, grazie anche all'utilizzo di VmWare server (anch'esso gratuito). Devo ammettere che questa nuova versione mi piace molto e, anche dal punto di vista grafico é ben realizzata. Alcune scelte ricordano molto Mac OS X ma sono dell'idea che se sono ben realizzate non si può fare altro che apprezzarle, al contrario di quanto spesso accade con WinZoz, che non sono capaci neanche di copiare nel migliore dei modi le idee geniali!. La versione 11.04 "Natty Narwhal" è il nome del successore di "Maverick", ed é stata rilasciata proprio da pochi giorni: il 28 aprile. Tra le tante novità presenti in questa nuova distribuzione forse la più importante é la possibilità di aggiornare la propria versione di Ubuntu direttamente dal live CD, con grande semplicità. L'interfaccia utente classica, con il vecchio volto di "Gnome" (da me tanto amato), lascia ora spazio alla nuova shell di default, chiamata "Unity", che offre nuove caratteristiche: una nuova barra laterale piena di funzionalità ed il "global menu", in grado di adattarsi immediatamente all'applicazione in uso. E' migliorato anche la modalità di download delle applicazioni, con una nuova funzionalità che consente di classificarle con il proprio voto, lasciando anche un commento personale su ogni applicazione disponibile. Anche la differenza tra applicazioni installate e disponibili si riduce notevolmente grazie al pratico modulo di ricerca delle applicazioni fornito da Unity, che fornisce i risultati relativi ai software installati e, contemporaneamente, anche a tutti quelli non installati ma disponibili nei repository. Fermo qui il mio racconto, perché devo ancora iniziare ad usarlo come si deve ma penso proprio che lo installerò anche sul mio nuovo pc portatile!

mercoledì 11 maggio 2011

Il terremoto a Roma!

Mancano poche ore e finalmente chiuderemo per sempre questa storia del terremoto a Roma previsto per oggi, mercoledi 11 maggio 2011. Sembra che la notizia sia stata data pubblicamente per la prima volta in una puntata di Voyager lo scorso anno (mi ricordo anche di averne seguito una parte... per mancanza di alternative valide sugli altri canali!). Altri esimi ed illustri "scienziati" indicano invece in una quartina di Nostradamus (non ben precisata) l'interpretazione di quest'evento. Insomma, ognuno tira l'acqua al suo mulino e si prova a immaginare il futuro della città eterna dopo questa data: la gente ne parla, così come la televisione (lo speciale su canale 5 di Matrix ne é un chiaro e ridicolo esempio). Non é dato capire (almeno per quel che mi riguarda) come sia nata la storia della previsione di questo assurdo terremoto "scovato" per caso tra le carte "del Bendandi", che annunciava una serie di fenomeni sismici previsti per il 2011, come conseguenza di un altro fenomeno naturale: l'allineamento di alcuni pianeti. E' come se se volesse affermare che nel 2011 da qualche parte, in Italia, sicuramente avremo la pioggia quando da qualche parte ci sarà la luna piena! Tuttavia, smentite e rassicurazioni orami non bastano. In molti sono preoccupati, e c'è chi ha addirittura preso le ferie per non stare a Roma quel giorno. Ferie di mercoledi?!? Idiota chi ci crede, chi da seguito a queste notizie... ma anche io che perdo il mio tempo e ne scrivo anche un post! Ma forse allora questo potrebbe essere il mio ultimo articolo da blogger se sarò travolto dallo sciame sismico al settimo piano del mio ufficio?!? E poi scusatemi: ma poi perchè il terremoto dovrebbe proprio Roma e non un'altra città?

martedì 10 maggio 2011

La news é a pagamento

La piattaforma unica offre un servizio semplice, veloce e sicuro per l’acquisto su qualsiasi device, cellulare, smartphone, tablet e Pc. Lo standard unico trasforma il numero di cellulare nella chiave di autenticazione dei clienti e che rende il telefonino lo strumento di pagamento di contenuti e servizi digitali online. Il lancio di tale iniziativa, a livello di sistema, apre la strada, si legge ancora all’m-commerce di massa.
E' questo quanto si legge in una nota unica rilasciata da tutti gli operatori telefonici mobili (Tim, Vodafone, Wind, 3 Italia, PosteMobile e Fastweb): tutti d'accordo quando si tratta di incassare! Stiamo parlando l'introduzione di una piattaforma unica, utilizzabile dai clienti di tutti gli operatori telefonici, per il pagamento dei contenuti legati all'informazione o a altri servizi, utilizzando esclusivamente il proprio conto telefonico. Tra i primi interessati ad utilizzare questa soluzione nel mercato italiano troviamo le aziende editoriali, dalla Rcs, a Caltagirone Editore, Class Editori, Guida Monaci, Espresso, Il Sole 24 ore, La Stampa, Microsoft Italia, Mondadori, Monrif/Poligrafici Editoriale, Paperlit, Shenker, L’Unione Sarda.

Microsoft acquista Skype

Come spesso accade, fra i due litiganti a spuntarla c'é sempre un terzo contendente! E così, dopo le voci su un interesse di colossi come Google e Facebook, sembra proprio che ad acquistare Skype sarà Microsoft. Non solo: Redmond ha messo sul piatto 8 miliardi e mezzo di dollari, la cifra più alta mai spesa dall'azienda di Bill Gates per un'acquisizione. La notizia è stata ufficializzata in queste ore, dopo che l'indicrezione era lanciata da tutti i prinicpali media finanziari del pianeta, che citavano fonti vicine alla trattativa, e che indicavano appunto la chiusura dell'accordo molto vicina. Saranno gli utenti Apple e Linux e pagare il conto?

lunedì 9 maggio 2011

Cuba: i viaggi all'estero

Per la prima volta da oltre 50 anni saranno autorizzati i viaggi all'estero per turismo. Il governo sta infatti valutando la possibilità di "permettere ai residenti cubani di lasciare il paese e viaggiare come turisti", si legge in una delle 313 riforme economiche proposte dal VI congresso del Partito comunista di Cuba (Pcc) un mese fa, ad aprile. Il documento pubblicato oggi non dà però nessun dettaglio sulle procedure di autorizzazione, ma ufficializza i primi cambiamenti già anticipati dal presidente Raul Castro. Attualmente per uscire dal Paese i cubani devono presentare un richiesta a pagamento di 150 dollari, che può tuttavia essere respinta. I viaggi all'estero vengono limitati a 30 giorni e le spese per l'autorizzazione ammontano a circa 400 dollari. Una sintesi di 48 pagine del testo relativo ai 'Lineamenti sulla politica economica e sociale del Partito e la Rivoluzione' è in vendita da oggi nelle edicole dell'Avana e delle altre città del paese, hanno reso noto fonti ufficiali.

sabato 7 maggio 2011

Holly e Benji esistono!

La mia generazione é praticamente cresciuto seguendo in televisione le avventure calcistiche (infinite) di Holly e Benji. Una partita durava anche quattro puntate ma noi non ci stancavamo mai di guardare questo cartone animato. Ora hanno riprodotto con personaggi reali anche la sigla: da guardare!

Tutti vogliono Skype

In passato sembrava quasi fosse destinata a fallire, invece ora Skype potrebbe essere un interessante acquisto per Google e per Facebook; sembra infatti che entrambe le aziende vorrebbero beneficiare da una simile e importante acquisizione. Stando a quanto riportato da Reuters sembrerebbe infatti che entrambe le società avrebbero già preso contatti con Skype. Personalmente ho il terrore di vedere Skype integrato in Facebook, che farebbe di tutto per integrare le utenze con quelle presenti sul portale. L'interesse di Google é forse più legato alla possibilità di acquisire un know how tecnologico di prim'ordine, il tutto con la certezza di togliere a un competitor un'interessante opportunità. Come, quando e se il tutto si concretizzerà lo scopriremo presto.

mercoledì 4 maggio 2011

La finale di Champion's

Manchester United - Barcellona torna a essere la finale, dopo soli due anni. Nel 2009 si impose per 2 a 0 la squadra di Pep Guardiola grazie ai goal di Samuel Eto’o, ora all’Inter, e di Lionel Messi. Alex Ferguson se lo ricorda, cerca quindi la rivincita immediata per portare un altro titolo nella propria bacheca. Da parte sua il Barcellona non vuole stare a guardare e sembra pronto a portare in trionfo Messi e compagni per un eventuale vittoria. Una sfida anche per superare la diretta avversaria nel conto delle Champions League vinte, tre per parte. Da questa partita potrebbe uscire una vincente e una delusa, ma sicuramente uscirà una grandissima partita. In tutto questo mi rallegro per l'eliminazione di Jose Mourinho!

Beato tra i pesci

lunedì 2 maggio 2011

World Press Freedom Day

Oggi si festeggia il ventesimo anniversario del World Press Freedom Day: la giornata mondiale della libertà di stampa. La scelta di questo giorno risale al 3 maggio 1991, giorno della dichiarazione di Windhoek, una carta destinata a delineare il futuro degli stati africani in tema di libertà di stampa. Il primo punto riprende la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo: sostiene che la presenza di una stampa libera, indipendente e pluralistica sia essenziale allo sviluppo e al mantenimento della democrazia di una nazione - oltre che allo sviluppo economico. Il secondo punto spiega cosa si intenda per stampa libera: una stampa indipendente da controllo governativo, politico, economico. Ecco: già a questo punto, qualche riflessione sull’Italia del 2011 inizierei a farla. Ma è al terzo punto della Dichiarazione che si descrive un Paese che conosciamo abbastanza bene: quello in cui viviamo: “per stampa pluralistica, intendiamo la fine dei monopoli di ogni tipo, e l’affermazione del maggior numero possibile di quotidiani, magazine, e periodici che riflettano il raggio più ampio possibile di opinioni della comunità”. Riflettiamoci.

domenica 1 maggio 2011

Siamo qui per il Papa

In questi giorni spostarsi per Roma é veramente difficile e complicato. La città ospita circa 1 milione di persone in più per la beatificazione di Papa Giovanni Paolo II. Un milione di persone che noi romani incontriamo sui mezzi di trasporti pubblico e che, come ci si aspettava, non funzionano certo meglio del solito. La metro ad ogni fermata, soprattutto in quelle del centro, straripa di pellegrini e di quanti la utilizzano per recarsi in ufficio o all'università, trovandosi a dover dividere il proprio spazio su mezzi di trasporto vecchi, sporchi e spesso mal funzionanti. Ma a Roma, nonostante questo, é comunque in festa per il Papa che tutti noi abbiamo amato e ricorderemo per sempre. Sarà forse perché é stato il mio Papa sin da quando ero bambino (ricordo ancora benissimo il giorno del suo attentato) o, forse, più semplicemente perché il suo successore non é riuscito a proseguire sulla strada dell'innovazione che gli era stata indicata, riportando invece il pensiero delle chiesa ai tempi del medioevo, fatto sta che il suo ricordo é rimasto nei cuori della gente, che vuole assistere e stare vicino ancora una volta al suo Papa. Forse soltanto pensando in questo modo noi romani riusciamo ad accettare questa invasione di pellegrini e vi assicuro che é un vero e proprio assedio! Sono stati aperti alle due di notte, con tre ore di anticipo, anche i varchi per piazza San Pietro, dove stamani verrà beatificato papa Wojtyla. La polizia ha deciso l'apertura per motivi di ordine pubblico, perché decine di migliaia di persone premevano già agli ingressi. Ieri sera al Circo Massimo si è svolta la veglia di preghiera, primo atto della tre giorni di celebrazioni, che ha visto la partecipazione di più di 200 mila persone. Questa mattina sono uscito di casa di buona mattina e fortunatamente le strade lontane dal centro mostrano una città insolitamente deserta, percorse quasi esclusivamente dai pellegrini che si stanno recando a San Pietro. Anche il centro storico è praticamente vuoto, fatta eccezione per le strade principali che portano verso il vaticano. Una città surreale che si appresta anche a festeggiare anche il suo concerto a San Giovanni. Una giornata memorabile.

L'Empire State Building

E' stato il grattacielo più alto del mondo e dopo l'attentato del 2001 è tornato ad essere il tetto della grande mela. In questo primo maggio dedicato al nostro Papa Wojtyla, un'icona americana, l'Empire State Building, festeggia i suoi ottant'anni. Anni vissuti come vero e proprio simbolo di una metropoli, sopravvissuto anche alla nascita (e alla scomparsa) delle Torri Gemelle. E' situato in pieno centro, sulla 5th avenue ed é sicuramente uno dei miei punti di osservazione preferiti per ammirare la splendida città di New York. Cercando ho un pò notizie sulla sua storia ho scoperto che é stato costruito a tempo di record: 14 mesi: neanche la mia vecchia casa (un villino bifamilare!) sono riusciti a costruirlo nello stesso tempo! I lavori, per ricordare le origini irlandesi della città, sono iniziati il 17 marzo 1930, giorno di San Patrizio, mentre le ruspe erano arrivate già 2 mesi prima. Il disegno è opera William F. Lamb, dello Studio Shreve, Lamb and Harmon. L'architetto impiegò appena due settimane a completare gli schizzi, ispirandosi a un suo precedente progetto, il Reynolds Building di Winston Salem, e alla Carew Tower di Cincinnati, che misuravano rispettivamente 20 e 50 piani. Questo é il link al sito ufficiale con tutte le informazioni.