venerdì 29 aprile 2011

Il Royal Wedding é servito!

Premetto subito che non ho avuto ne il tempo ne la voglia per seguirlo in diretta web, a differenza delle mie colleghe che si sono riunite davanti ad un monitor per ammirare i fasti della monarchia inglese. Ma definirlo matrimonio è piuttosto riduttivo! Quello di William e Kate è un evento globale, seguito da miliardi di persone nel mondo che ha riportato la Gran Bretagna al centro dell’attenzione. E' stato fatto sicuramente un lavoro di preparazione che non ha lasciato nulla al caso. I reali inglesi hanno capito benissimo l'importanza di quest'evento e i vantaggi della sua risonanza mondiale a livello di immagine e l'hanno sfruttato nel migliori dei modi, con un'organizzazione perfetta, in grado di ripagarsi anche economicamente grazie alla vendita dei diritti televisivi e al merchandising. Ora quando penseremo ad una monarchia non potremo fare altro che pensare all'Inghilterra. Un'ottimo spot pubblicitario anche per i prossimi giochi olimpici del 2012. Complimenti, ma ora basta: possiamo parlare di qualcos'altro?!?

mercoledì 27 aprile 2011

Ecco l'iPhone 4 bianco

Gli utenti non parlavano d'altro e dopo mesi di attesa finalmente Apple ha messo in vendita il nuovo iPhone 4 di colore bianco. Le vendite del modello nella nuova colorazione sono iniziate ieri negli USA e oggi anche in Italia. I modelli iPhone 4 bianchi saranno disponibili sull’Apple Store online, presso i negozi Apple Store e selezionati rivenditori autorizzati Apple. Le novità tecniche legate a questo nuovo modello sono praticamente nulle e l'unica differenza é proprio il colore che lo contraddistingue dal classico modello nero. Nei vari centri commerciali di Bangkok già un mese fa avevo trovato un kit per trasformare il modello nero nella nuova versione bianca, ma l'acquisto del modello originale serve soltanto a dire: io mi distinguo! E quando tutti avranno un iPhone bianco a distinguerci saremo noi con la versione nera!!! Dopo averlo visto devo comunque ammettere che la nuova colorazione non mi piace per niente ma ormai é risaputo: tutto quello che Apple produce e vende fa moda.

martedì 26 aprile 2011

Per non dimenticare

Nel 25esimo anniversario del disastro nucleare di Chernobyl, Greenpeace ha piantato 2000 croici al Circo Massimo di Roma, trasformandolo in un memoriale per ricordare le vittime della tragedia. L'esplosione del reattore numero 4 della centrale di Chernobyl e l'incendio che ne seguì sono passati alla storia come il più grave incidente nucleare civile mai accaduto. Uno studio pubblicato da Greenpeace nel 2006 indica che, sulla base delle statistiche oncologiche nazionali della Bielorussia, i casi di cancro dovuti alla contaminazione di Chernobyl sono stimati in 270mila di cui 93mila letali nell'arco dei settant'anni successivi all'incidente. A marzo 2011 una squadra di esperti di Greenpeace ha realizzato una serie di analisi nella regione circostante la centrale, riscontrando sia un rischio per la fragilità del sarcofago che attualmente copre il reattore, sia la presenza di alimenti contaminati nella zona. Un quarto di secolo dopo il disastro di Cernobyl, il mondo, e in particolare il popolo giapponese, vive di nuovo sulla sua pelle un incidente nucleare che, pur avendo emesso al momento meno radiazioni, potrebbe avere conseguenze ancora più drammatiche. E in Italia ancora pensiamo al "futuro nucleare" come unica scelta energetica.

lunedì 25 aprile 2011

Lost iPhone? Lost passwords!


I ricercatori del "Fraunhofer Institute Secure Information Technology" (Fraunhofer SIT) hanno dimostrato che se un malintenzionato entrasse in possesso del nostro iPhone (o di un qualsiasi altro prodotto iOS) potrebbe riuscire ad ottenere tutte le password memorizzate nel Keychain del dispositivo. Nel video si dimostra infatti come sia possibile accedere ai dati memorizzati nel keychain utilizzando semplicemente uno script, dopo aver eseguito il jailbreak del dispositivo ed essersi connessi in remoto utilizzando una connessione SSH. Secondo i ricercatori l'attacco ha successo perché la chiave crittografica sui dispositivi iOS è memorizzata in modo indipendente rispetto al "passcode". Usando questo tipo di attacco i ricercatori sono stati in grado di accedere e decodificare le tutte le password presenti (e memorizzate) nel keychain; vi ricordo infatti che sono memorizzate quelle degli account email di Google ed Exchange, voicemail, le password delle eventuali VPN o delle connessioni Wi-Fi e quant'altro richieda una qualsiasi forma di autenticazione. A questo punto si capisce immediatamente la necessita di cambiare in tempi rapidi tutte le password degli account che abbiamo utilizzato tramite iPhone in caso di smarrimento. Un motivo in più (qualora servisse!) per non perdere mai d'occhio il nostro amato cellulare!

giovedì 21 aprile 2011

Quanto sei bella Roma...

Auguri Roma! Oggi questa bellissa città festeggia il suo 2764° Natale, nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Le celebrazioni in programma sono un’occasione per ricordare due momenti che rilanciano il significato e il valore della nostra identità nazionale e civile. Secondo la leggenda Romolo avrebbe fondato la città di Roma il 21 aprile del 753 a.C. e si deve ai calcoli astrologici di Lucio Taruzio aver fissato questa data al 21 aprile. Le cerimonie ufficiali del Natale di Roma sono, come da tradizione, accompagnate da eventi artistici, mostre, spettacoli, visite guidate gratuite ai Musei Civici, inaugurazioni di monumenti, aperture di opere pubbliche; il tutto, per porre al centro dell'attenzione lo storico patrimonio culturale della città. Le celebrazioni, iniziate sabato 16 aprile, prevedono un intenso calendario di appuntamenti che culmina proprio oggi. In questo link al comune di Roma trovate il programma ufficiale.

mercoledì 20 aprile 2011

Articolo 1: L'Italia é!

Articolo 1: L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Earth day 2011

Venerdi 22 aprile si festeggerà la 41ma "Giornata mondiale della terra". Il nome é usato per indicare due diverse festività: una che si tiene annualmente ogni primavera nell’emisfero nord del pianeta, e un’altra in autunno nell’emisfero sud, dedicate entrambe all’ambiente e alla salvaguardia del pianeta Terra. Le Nazioni Unite celebrano questa festa ogni anno nell’equinozio di primavera, ma è un’osservanza ufficializzarla il 22 aprile di ciascun anno. La festività è riconosciuta da ben 192 nazioni e viene celebrata da quasi mezzo miliardo di persone. L'Earth Day fu celebrato a livello internazionale per la prima volta il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Nato come movimento universitario, nel tempo, l’Earth Day è divenuto un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili.

Quesiti referendari...

martedì 19 aprile 2011

Nucleare: la farsa italiana




Al fine di acquisire ulteriori evidenze scientifiche mediante il supporto dell'Agenzia per la sicurezza nucleare, sui profili relativi alla sicurezza nucleare, tenendo conto dello sviluppo tecnologico in tale settore e delle decisioni che saranno assunte a livello di Unione Europea, non si procede alla definizione e attuazione del programma di localizzazione, realizzazione ed esercizio nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia elettrica nucleare.
Con quest'emendamento il governo italiano ha deciso di "soprassedere" sul programma nucleare e lo ha inserito nella moratoria (già prevista nel decreto legge "omnibus" all'esame in Senato) per la sospensione di tutte le norme previste per la realizzazione di impianti nucleari nel nostro paese. Semplicemente uno spostamento di 12 mesi in attesa delle decisioni che sarano prese dall'Unione Europea e a livello internazionale. Una decisione presa con il solo scopo di "far buon viso a cattivo gioco" in vista delle prossime (imminenti) elezioni politiche. Una scelta che avrà con ogni evidenza l'effetto di far decadere il quesito referendario per l'abrogazione della legge con cui si apriva la strada al ritorno dell'energia atomica in Italia. Ovviamente gli altri referendum (acqua e legittimo impedimento) su cui sono chiamati a decidere gli italiani non subiranno nessuna modifica. Questa sospensione non é venuta certo per convinzione, ma semplicemente per paura e necessità: paura di perdere le elezioni amministrative e di venire travolti dal referendum del 12 e 13 giugno che avrebbero portato anche alla completa abrogazione della legge sul legittimo impedimento. Un facile trucco da "politicanti di second'ordine" per far abbassare l'attenzione degli italiani sugli altri (importanti) quesiti referendari, con l'evidente scopo di non consentire il raggiungimento del quorum necessario affinché il referendum sull'acqua pubblica e legittimo impedimento non siano validi. Occorre infatti portare a votare circa 25 milioni di italiani. Vogliamo aprire gli occhi e capire una volta per tutto quanto i nostri politici ci stiano prendendo "per i fondelli"?!? Che schifo!

Ecco iTunes 10.2.2

Apple ha rilasciato una nuova versione di iTunes che arriva così alla versione 10.2.2. Come sempre l’aggiornamento può essere eseguito sia tramite "Verifica aggiornamenti" che collegandosi alla pagina ufficiale di iTunes. Ecco le novità introdotte in questa nuova versione:
  • Corretto un problema che rendeva iTunes inutilizzabile durante la sincronia di un iPad;
  • Risoluto un problema che prolungava eccessivamente i tempi per la sincronia delle foto su iPhone, iPod touch e iPad;
  • Risolto un problema con le anterime video presenti in iTunes Store;
  • Risolti altri bug minori e migliorata la stabilità generale.
Al momento non si hanno notizie relative alla compatibilità di questo aggiornamento con i dispositivi jailbroken.

Quale?!?

domenica 17 aprile 2011

Il business process analyst

Domani incomincio ufficialmente la mia nuova vita lavorativa. Dopo 10 anni passati ad occuparmi di attività di consulenza informatica come sistemista sap, ho trovato nuovamente una "scrivania" pronta ad accogliere la mia nuova figura professionale: il business process analyst. Un lavoro molto diverso da quello che ho fatto fino ad oggi, ma non per questo meno motivante. Oltretutto sono riuscito a trovare un posto di lavoro vicinissimo a casa... aspetto non certo da sottovalutare! Difficilmente inizierò a portare una giacca e cravatta, ma forse dovrò abbandonare del tutto i jeans. Dovrò anche ricominciare a "puntare la sveglia" alle 8.00 e iniziare a prepararmi per uscire... Aspetto comunque con impazienza la giornata di domani per scoprire tutte le novità del mio nuovo impiego. Ora che sono passato dalla parte del "cliente" i miei impegni saranno diversi, soprattutto dal punto di vista delle responsabilità. Saluto i miei "ex colleghi" e vi auguro di proseguire con successo nella vostra carriera.

venerdì 15 aprile 2011

Se i gatti avessero il pollice


Questo spot pubblicitario é bellissimo! Un'idea veramente originale: gustatevi il video, perché ne vale veramente la pena!

Safari e varie patch

...e poi mi sono accorto che é anche disponibile la nuova versione di Safari, la 5.0.5, che include nuovi miglioramenti nella sicurezza del browser. Apple ha rilasciato anche l’aggiornamento di sicurezza 2011-002 che, se per gli utenti di Snow Leopard ha un peso esiguo (circa 4 MB), è molto più grande per gli utenti di Leopard sia in versione client (240 MB ca.) che in versione server (circa 470 MB). Come sempre gli aggiornamenti si possono scaricare da "aggiornamento software" o direttamente da sito di Apple. Enjoy!

E' arrivato iOS 4.3.2

In questo periodo mi accorgo con estrema lentezza di tutte le novità e dei vari aggiornamenti che Apple sta rilasciando per i suoi prodotti. Proprio ieri é infatti arrivato il nuovo aggiornamento per iOS alla versione 4.3.2, che risolve molti dei problemi riscontrati nella versione precedente, ma non quelli legati all'eccessivo consumo della batteria. Tra questi, i più noti sono il freeze del display durante le chiamate con FaceTime e l’impossibilità di sfruttare la velocità della connessione 3G per alcuni utenti: "problemini" non da poco! L’aggiornamento include anche nuove "misure di sicurezza" (ovviamente per impedire il kailbreak) ed è disponibile gratuitamente come al solito tramite iTunes.

...e la Rai va in rosso

Il canone rappresenta il 57% dei ricavi della Rai, ma oltre un italiano su quattro non lo paga, causando un mancato introito di 500 milioni di euro alle casse dell'azienda. Milioni buttati al vento che invece potrebbero essere dati "in beneficenza" a tutti quegli ospiti che quotidianamente si alternano nei programmi della televisione pubblica, donandoci gioia e felicità con i loro splendidi e bianchissimi sorrisi o con storie e racconti di vita vissuta. Anche i ricavi proveniente dalla pubblicità sono in calo e le perdite stanno diventano strutturali ed è indispensabile e urgente una politica di tagli. Sono questi i punti critici e gli interventi prioritari indicati dalla Corte dei conti nella relazione sulla gestione economica dell'azienda televisiva di stato, riferita agli anni 2008 e 2009. E noi, poveri ingenui, che ancora non l'avevamo capito quanto fosse in rosso la nostra televisione, ma ora é stato messo nero su bianco! Ognuno di noi é libero di decidere se pagare o meno il balzello del canone annuale. Personalmente l'ho sempre fatto, non per vantarmene con gli amici, ma semplicemente per evitare eventuali sanzioni amministrative (qualora saranno mai applicate!). Il recupero dell'evasione potrebbe infatti contribuire a riequilibrare i conti della Rai, ma sembra che anche i "titolari" dei cosiddetti abbonamenti speciali, ossia gli alberghi di un certo livello (che hanno un televisore in ogni stanza), le strutture ricettive d'altro genere, agli ospedali, le cliniche, gli uffici, le scuole, gli istituti religiosi e tutte le aziende che per ragioni varie detengono nelle proprie sedi molti apparecchi, siano i primi a non pagare l'abbonamento. Un'usanza tutta italiana che, personalmente, non mi vede danneggiato ne dal punto di vista della programmazione televisiva (sono anni che non seguo i canali Rai) ne, tantomeno, dal punto di vista del sonno perso! Un servizio pubblico a dir poco indecente, non solo per la faziosità dei suoi programmi (sia di destra che di sinistra) ma anche per la bassissima qualità dei programmi, scadenti e senza idee. Inutile aggiungere che i problemi e le preoccupazioni del nostro paese sono sicuramente di ben altra entità, ma questo non interessa a nessuno.

Opere urbane da writer

I writer non li ho mai capiti. Sono bravissimi artisti, ma hanno la presunzione di imporre (ed esporre) la loro arte su beni e proprietà di altre persone, siano essi privati o enti pubblici. Parlo così perché moltissimi dei muri delle abitazioni presenti nel mio quartiere sono ormai rovinati da scritte e disegni realizzati da ragazzi utilizzando bombolette spray, con la presunzione di volerne imitare lo stile grafico e, magari, anche lo stile di vita. Sono "brutture" che rovinano solamente il decoro della nostra città, e niente hanno a che vedere con l'arte. Anche i muri della mia villetta, in passato erano stati "segnati" da questi pseudo-artisti e la macchina di Nadia ancora porta gli indelebili segni di una firma realizzata da questi emeriti imbecilli utilizzando una bomboletta spray di colore blu. Per questo motivo non chiedetemi di accettare le loro opere, ne tantomeno cercherò mai di capirli. La mia é una battaglia contro questi vandali. Non me ne vogliano i writer. Sono molto soddisfatto nello scoprire che, finalmente, le nuove (e più severe) legge in merito al decoro urbano vengono applicate con frequenza. Un writer italiano di 21 anni che il 13 febbraio 2010 aveva riempito di graffiti sette vetture della linea 3 della metropolitana, all'interno del deposito di Rogoredo, è stato condannato, con patteggiamento, a 4 mesi di reclusione. L'Atm e il Comune di Milano, che si erano costituiti parte civile, sono stati risarciti rispettivamente per 800 euro e 600 euro per spese legali. Speriamo che anche a Roma il comune inizi presto la sua battaglia.

giovedì 14 aprile 2011

Quei deputati senza vergogna

Ce l’hanno fatta anche stavolta. Incuranti dei reati, tanti, 7mila subito, altri 7mila a regime, che saranno cancellati. Indifferenti rispetto a quegli imputati incensurati che, senza lo sconto della prescrizione breve, si sarebbero potuti avviare a diventare recidivi. Invece potranno restare incensurati anche più di una volta anche se si sono macchiati di crimini gravi. Tutto pur di evitare che proprio Berlusconi diventi, anche lui, un recidivo. La nuova norma “salva Silvio” passa alla Camera, in un tripudio della maggioranza che già pensa di aver raggiunto quota 345. Si avvia verso il Senato. Dove già si preannuncia una discussione “breve” che si incrocerà con la discussione sul processo “lungo”. Un’altra trappola, anche questa, per aiutare il signor B. Che vergogna.

mercoledì 13 aprile 2011

La nonna mette KO internet

Un'arzilla donna di 75 anni ha causato un blackout sulle connessioni ad internet in Georgia e Armenia. E' questa la notizia riportata da un giornale locale, secondo cui l’anziana donna stava scavando alla ricerca di rottami metallici da rivendere, quando si è ritrovata davanti a un cavo di fibra ottica che una volta tagliato ha messo offline per alcune ore le due nazioni dell’est Europa. La donna è stata successivamente arrestata dalla polizia della Georgia, ammettendo la propria colpa. Secondo Georgian Railway Telecom, l’azienda proprietaria del cavo, il danno avrebbe causato un blackout per il 90% dei privati e delle aziende tra Armenia e Georgia, per un totale di circa 12 ore. Certo che se il destino di internet per queste due nazioni dipende da un cavo scoperto a questo punto sarà proprio necessario rivedere "almeno" la sua collocazione in una zona più sicura!

martedì 12 aprile 2011

Fukushima come Chernobyl

Giunti all'inevitabile "qualcuno" finalmente si è accorto che il disastro di Fukushima è di livello 7 anche se, a distanza di un mese, anche agli occhi dei più inesperti erano evidenti, in tutta la loro la drammaticità, gli eventi che si stavano verificando. Eventi che, magicamente, erano stati praticamente cancellati dalla quasi totalità della programmazione televisiva italiana. Anche il nuclearista più convinto ora non può che porsi domande sul problema; se anche davanti all'evidenza si continuano ad inventare scuse, significa che di fondo c'è solo malafede e interessi economici personali che nulla hanno a che vedere con il bene comune. Questa tragedia non é riuscita neanche a smuovere le idee dei nostri rappresentati politici che hanno deciso di imporre il silenzio sulla questione solo per paura di perdere le prossime (ed imminenti) elezioni politiche. L'uomo deve riflettere. Se é questa la sua sfida le prossime generazioni non avranno un futuro. Complimenti ancora a tutti noi per quanto siamo disposti a lasciare fare per gli interessi economici di pochi. Il prossimo 12 giugno votiamo SI al referendum sul nucleare e mettiamo la parola fine a quest'argomento (per la seconda volta). Almeno per quanto riguarda la nostra nazione. Questo non ci permetterà certo di dormire sogni tranquilli, ma almeno avremo la coscienza pulita. Lo dobbiamo alle nostre future generazioni.

domenica 10 aprile 2011

Lunga vita al Commodore64!

Era il 1982, anno dei mondiali di calcio in Spagna, quando fu lanciato sul mercato per la prima volta il Commodore64... e stiamo parlando di quasi 30 anni fa! Fu un successo senza precedenti, catapultando per la prima volta nel fantastico (e sconosciuto) mondo dell'informatica migliaia ragazzini che come me, hanno passato giornate indimenticabili davanti al televisore nel salotto in compagnia degli amici a giocare nelle lunghe e piovose giornate invernali. Il joystick, l'auto-fire, le cassette, il turbo-tape; momenti indelebili che molti dei miei coetani hanno condiviso. Un computer facile da usare, con tutta la potenza dei suoi 64kb, ed un "parco giochi" sconfinato. Insomma, stiamo parlando del computer più venduto di tutti i tempi! Viene la nostalgia a parlare di quei giorni ormai lontani e, forse, solo così capiamo veramente di essere anche noi dei vecchietti! Proprio in questi giorni però "l'operazione nostalgia" ha portato sul mercato la nuova versione del vecchio e amatissimo computer: il Commodore64 è di nuovo in vendita, ma stavolta, pur mantenendo il suo inconfondibile aspetto, ha aggiornato anche il suo hardware per essere competitivo con il mercato di oggi. Ecco le nuove caratteristiche, per un computer che monta Linux ed offre un emulatore 8bit per rivivere quei fantastici e lontani momenti:
  • Processore Atom Dual core a 1,8 Ghz + Nvidia Ion 2 con supporto all'alta definizione
  • Lettore Dvd/Blu Ray
  • 2Gb di RAM DDR3 espandibile a 4Gb
  • Lettore multiformato di memory card (SD, SDHC, Compact Flash, Xd...ecc)
  • 4 porte USB
  • Porta HDMI
  • Porta Ethernet
  • Firewire 400/800
  • Audio/Video Composite
  • Sistema operativo Linux (secondo le indicazioni della casa si potrebbe installare anche Windows 7)
  • Emulatore C64 originale per riprodurre il sistema a 8bit originale
Il nuovo C64 sarà in vendita a partire dal prossimo mese in quattro versioni, con un prezzo base che partirà dai 250 dollari per la versione base, fino ad arrivare a 895 dollari per la versione più performante. Potete trovare tutte le informazioni in questo link al sito ufficiale del produttore. Chissà se le vendite avranno successo?

Roma: ecco i "VeloOK"

A Roma, e precisamente il IV Municipio, ha presentato il nuovo sistema di controllo della velocità nelle strade urbane, chiamato “VeloOK”. Il progetto, già avviato in diverse città italiane, nei prossimi giorni partirà anche a Roma, proprio nel IV Municipio, il primo ad aver accolto questa iniziativa. Il sistema di prevenzione si basa sull’installazione a margine delle strade urbane di una serie di colonnine, chiamate “dissuasori di velocità a cabina VeloOK”, colorate ed estremamente visibili agli automobilisti, recanti l’indicazione del limite di velocità. La particolarità sta nel fatto che non tutte le colonnine avranno al loro interno l’apparecchiatura di rilevazione della velocità (l'autovelox): l’automobilista, quindi, non può sapere se la colonnina che vede lo contiene oppure no ed è costretto a rallentare per evitare una possibile multa. Inoltre autovelox veri non resteranno sempre negli stessi posti e saranno spostati. Su una stessa strada saranno presenti molte colonnine, poco distanti tra loro, in modo che l’automobilista non rallenti soltanto nel tratto vicino alla colonnina, ma mantenga un’andatura costante a fronte delle numerose colonnine presenti su tutta la strada. All’inizio di ciascuna strada in questione verrà segnalata la rilevazione della velocità. La sperimentazione durerà 4 mesi e riguarderà Viale Jonio, Via di Tor San Giovanni e Via Mario Soldati, arterie sulle quali l’attività di monitoraggio del traffico ha evidenziato forti criticità in termini di eccesso di velocità. Un'ottima iniziativa per cercare di imporre i limiti di velocità ridotti in una città in cui spesso gli automobilisti si trasformano spesso in piloti di F1!

sabato 9 aprile 2011

Il declino del tronista

Karim Capuano, ex tronista di "Uomini e donne", è rimasto gravemente ferito in un incidente venerdì sera sulla via Appia, al km 44, in provincia di Roma. Dagli esami effettuati è risultato positivo al test dell'alcol con un tasso triplo rispetto a quello consentito. L'uomo, 34 anni, è stato denunciato dal nucleo radiomobile dei carabinieri di Velletri, intervenuti sul posto, per guida in stato di ebbrezza. Karim, che era a bordo di una Smart insieme a un amico, è stato soccorso e portato all'ospedale San Camillo dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Sono gravi anche le condizioni dell'altro ragazzo, che invece è stato portato all'ospedale di Velletri. Secondo una prima ricostruzione, lo scontro è avvenuto tra la Smart e un autobus della Cotral. Un motivo per non vederlo più in televisione oppure l'occasione per ritornare?!? Non che se ne sentissimo la nostalgia...

martedì 5 aprile 2011

Torna la British Petroleum

Il metodo é quello "universalmente utilizzato" in ogni paese di questo mondo: aspettiamo che passi la tempesta e poi ricominciamo i nostri sporchi e luridi affari. La BP (British Petroleum), tristemente famosa per il disastro della Deepwater Horizon con la sua catastrofica marea nera, ha ufficialmente chiesto al governo degli Stati Uniti di poter tornare a perforare quei pozzi che vennero chiusi all’indomani del disastro. Proprio in questi giorni Obama ha già iniziato a pensare alle prossime elezioni, che si terranno nel 2012 e dovrà dare una forte risposta e fronteggiare la potente lobby dell'industria del petrolio per togliersi da questo grande impiccio. Fosse per me, risponderei con una scarica di calci nel sedere a tutti i dirigenti della BP che hanno avuto il coraggio di fare questa richiesta. Non ci si può distrarre un'attimo che subito cercano di fregarti!

7.500.000

Lo iodio radioattivo trovato nell'acqua marina dinanzi al reattore numero 2 dell'impianto atomico di Fukushima, in Giappone, è 7,5 milioni di volte superiore al limite legale. Lo scrive la stampa nipponica, precisando che il campione è stato raccolto il 2 aprile e dunque prima che la società che gestisce la disastrata centrale, la Tepco, cominciasse a riversare tonnellate di acqua radioattiva nell'Oceano Pacifico. Il rilascio di acqua contaminata in mare è una violazione senza precedenti delle normative di sicurezza, ma è stato ritenuto inevitabile: il governo ha giustificato l'azione come una sorta di male minore. Viene proprio da chiedersi quale sarà, alla fine di questo gioco, il limite massimo che verrà raggiunto in questa zona?!? Una notizia di pura statistica che certamente farà felice i pesci... e quanti se ne sfameranno.

sabato 2 aprile 2011

Anche TIM limita il P2P

Poco tempo dopo aver introdotto limitazioni sulla sua rete Adsl, ora Telecom Italia estenderà le stesse limitazioni anche alla rete di telefonia mobile. Fonti aziendali sostengono che questa sia una scelta obbligata e necessaria per garantire l’accesso a tutti alla connessione internet mobile. Dal 1 aprile queste modifiche saranno attive nella fascia oraria compresa tra le 17 e le 24, Tim potrà limitare la connessione internet a una velocità nominale di 128kb al secondo in download e 64kb al secondo in upload, intervenendo sulle applicazioni mobili che determinano un maggior consumo di banda P2P e sui clienti che superino 1 GB di traffico scambiato. Siamo messi bene!

Ecco l'America's cup 2013

La prossima edizione dell'America's Cup, che si terrà a San Francisco nel mese di settembre 2013, vedrà la partecipazione di quindici team provenienti da 12 paesi. Saranno 14 gli sfidanti che hanno presentato la domanda di iscrizione per partecipare alla 34esima edizione della prestigiosa competizione e lanciare la sfida al defender "Oracle Racing". Dodici di questi team sono stati convalidati, mentre i requisiti di altre due squadre saranno controllati nei prossimi giorni. Per l'Italia parteciperanno "Mascalzone Latino" e "Venezia Challenge". Ecco l'elenco completo dei team accettati:
  • Aleph Equipe de France (Francia)
  • Racing Artemis (Svezia)
  • China Team (Cina)
  • Emirates Team New Zealand (Nuova Zelanda)
  • Energy Team (Francia)
  • Mascalzone Latino (Italia)
  • Oracle Racing (Usa)
  • Team Australia (Australia)
Al termine delle necessarie verifiche sarà presentato l'elenco completo con tutti i partecipanti.