domenica 27 febbraio 2011

Discovery: ecco l'ultimo lancio!

Lo shuttle Discovery, partito per il suo ultimo viaggio lo scorso 24 febbraio dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral in Florida, é stato ripreso mentre iniziava la prima fase del decollo da un volo di linea partito da Orlando. Dal finestrino dell'aeroplano, con un punto di vista assolutamente inedito e spettacolare, uno dei passeggeri ha filmato con un iPhone il passaggio dello shuttle.

venerdì 25 febbraio 2011

I "tweeks" di Cydia

Era da un pò di tempo che pensavo di pubblicare questo post, sia per informarvi ma anche per permettermi di "tenere traccia" di quelli che ho installato sul mio iPhone. I tweeks possono essere scaricati da Cydia e permettono l'introduzione di alcune interessanti funzionalità che altrimenti sarebbero precluse all'utente: per questo motivo non smetterò mai di ringraziare abbastanza Jay Freeman! (aka Saurik). La mia piccola lista riguarda esclusivamente l'introduzione di alcune funzionalità di tipo gratuito che possono essere installate esclusivamente su dispositivi jailbroken. Premetto comunque che io ho utilizzo la versione 4G di iPhone e, quindi, non é detto che gli stessi possano funzionare su versioni differenti dal mio.
  • DeepEnd (repository: Rpetri.ch)
Non ha una grandissima funzionalità, se non quella di vedere lo sfondo da noi impostato muoversi, utilizzando il giroscopio integrato nell'iPhone. Il suo utilizzo non riduce le prestazioni della batteria del telefono. E' anche possibile modificare gli effetti “Zoom, Pitch e Roll” dal pannello delle impostazioni per ottenere un'effetti differenti. Teoricamente la funzionalità di questo Tweeks é stata introdotta per creare una sorta di "effetto 3D".

  • Fake Operator (repository: BigBoss)
Consente di modificare facilmente il nome operatore telefonico che compare in alto a sinistra nella barra di stato. E' semplicissimo da utilizzare: basta andare nel menù "Impostazioni", selezionare “Fake Operator”, abilitare la modifca e scrivere il testo che andrà a sostituire il nome del carrier.

  • Five Icon Dock (repository: Cydia/Telesphoreo)
Questo tweeks permette di aggiungere una quinta icona nul dock del nostro iPhone. Nativamente infatti é possibile utilizzare soltanto 4 icone. E' molto comodo e si integra perfettamente con iOs, permettendo anche di muovere a piacimento le icone nel dock, posizionandole a piacimento.

  • Icon Renamer (repository: BigBoss)
Come dice il nome stesso, permette, cliccando due volte su un'icona qualsiasi, di rinominarla, inserendo quindi un nome a nostro piacimento. Un'opzione disponibile nativamente su iOs solo per le "cartelle".

  • NoVoiceMail (repository: BigBoss)
Permette di rimuovere completamente il tasto "Segreteria" dall'applicazione Telefono. La trovo molto comoda perché, anche se non ho costi per le telefonate, molto spesso mi capita di premere per errore questo tasto. Se si vuole ripristinare nuovamente il tasto "Segreteria", basta semplicemente disinstallarlo.

FaceTime é a pagamento!

Apple ha appena rilasciato la nuova versione finale di FaceTime per Mac ed ha deciso di imporre un "piccolo balzello" a chi volesse installarlo per la prima volta. FaceTime è infatti disponibile al prezzo di 0,79€. Un prezzo irrisorio, ma sicuramente frutto di una scelta discutibile, soprattutto perchè Apple dovrebbe cercare di incentivare la sua diffusione, trovandosi a competere direttamente con Skype, e non certo spingere gli utenti a pagare per utilizzare una tecnologia gratuita e ben collaudata da altri software. Vogliamo forse trasformare le video chiamate in un servizio per pochi intimi? Inoltre l'utilizzo di FaceTime su iPhone é disponibile soltanto utilizzando una rete WiFi (per utilizzarlo su rete 3G é necessario un telefono jailbroken). I prossimi Mac e dispositivi mobili, essendo venduti con FaceTime già installato, non richiederanno balzelli da pagare. Dopo questa mia breve vena polemica (e incazzata) vi segnalo quella che é la vera novità di questa nuova release: le chiamate in alta definizione. Per effettuare videochiamate in HD sarà però necessaria una videocamera FaceTime HD e una connessione internet a 1-Mbps in upstream e downstream. Per ricevere videochiamate in HD è necessario anche un Mac con processore idoneo (casualmente i nuovi MacBook Pro). Detto questo, ora me lo scarico dai Torrent... ovviamente solo per provarlo e poi acquistarlo ufficialmente!

giovedì 24 febbraio 2011

iPad2 e Thunderbolt

In questi giorni c'é grande fermento in casa Apple per l'evento che si terrà il prossimo 2 marzo allo "Yerba Buena Center" di San Francisco, nel corso del quale verrà presentato il nuovo iPad2. La data di presentazione é quindi ufficiale! Questa sera, invece, alle 19.00 (ora italiana) Intel presenterà in un apposito evento la nuova tecnologia di connessione ad "alta velocità bidirezionale" denominata Thunderbolt, che verrà utilizzata nei nuovi MacBook Pro che proprio da domani saranno in commercio. Thunderbolt dovrebbe sfruttare il connettore mini DisplayPort che Apple ha "gentilmente" reso disponibile all'uso, a differenza da quanto deciso dal consorzio che promuove la tecnologia USB che, di fatto, non ha permesso ad Intel di utilizzare il proprio connettore USB3. Una concorrenza che sicuramente porterà il mercato tecnologico alla creazione di due standard differenti e non compatibili tra loro, con grande gioia degli utenti che ne decideranno sicuramente il futuro. Da indiscrezioni che (giornalmente) trapelano sul web sembra che anche il nuovo iPad2 potrebbe adottare la nuova porta Thunderbolt. Tra le caratteristiche attese sul nuovo iPad ricordiamo la presenza di fotocamera frontale e posteriore, processore A5 dual core, compatibilità con le reti 3G e CDMA, schermo antiriflesso, ma con la stessa risoluzione di 1024 x 768 pixel dell’attuale versione... e pensare che il 2 marzo é anche il compleanno di Nadia!

domenica 20 febbraio 2011

Un nuovo baco per WinZoz

Generalmente non sono molto interessato alle problematiche di sicurezza dei sistemi Windows, ma questa mi riguarda direttamente perché colpisce quelli che uso di solito per il mio lavoro. I ricercatori di una società francese che si occupa di sicurezza informatica hanno scoperto una vulnerabilità che é stata classificata come "critica" per Windows XP SP3 e Windows Server 2003 SP2. Il problema sta nel driver mrxsmb.sys, e per essere precisi nella funzione BrowserWriteErrorLogEntry(). Sembra infatti che questa falla possa essere sfruttata per prendere il controllo completo da remoto di un sistema vulnerabile, ma solo sui sistemi a 64 bit e non su quelli a 32. Il problema interessa comunque il protocollo SMB utilizzato per la condivisione delle risorse in rete; configurando correttamente il proprio firewall e bloccando le porte 138, 139 e 445 dei protocolli UDP e TCP saremo comunque in grado di proteggere i sistemi da eventuali attacchi esterni. Presto Microsoft rilascerà una patch per metterci tutti al sicuro e dormire sogni tranquilli... aspettando il prossimo baco!

Telecom bloccherà il P2P

Riprende anche in Italia la battaglia al P2P ed al file sharing. Nei giorni scorsi infatti Telecom Italia ha comunicato agli utenti che verranno applicate delle limitazioni nell'utilizzo delle linee Adsl, riguardanti in particolare il traffico peer to peer e il file sharing. E poi si parla di portare la linea dati a 100mb, ma se non dispongono delle risorse necessarie a garantire tali prestazioni, perché prendersela con i normali utenti e limitarli? Bha?!? Penso proprio che a breve ci sarà una "migrazione di massa" verso altri operatori... io consiglio Fastweb! Ecco quanto riportato nel comunicato ufficiale:
Nel rispetto del principio di parità di trattamento e ove necessario, Telecom Italia si riserva la facoltà di introdurre per tutte le offerte e/o i profili commerciali che prevedono traffico dati su tecnologia Adsl, meccanismi temporanei e non discriminatori di limitazione all'uso delle risorse di rete disponibili. A tal fine Telecom Italia potrà limitare la velocità di connessione a Internet, intervenendo sulle applicazioni che determinano un maggior consumo di banda (peer to peer, file sharing ecc.), limitando la banda destinata a tali applicazioni ad un valore massimo proporzionale alla banda complessiva disponibile sul singolo DSLAM. Per questo è previsto anche l'aggiornamento delle Condizioni Generali di Contratto dell'offerta Adsl di Telecom Italia dal 1° marzo 2011.

sabato 19 febbraio 2011

Steve Jobs...e quindi?!?

In questi giorni si é parlato molto della salute di Steve Jobs e del futuro di Apple. Al CEO sono state date ormai poche settimane di vita, giunto ormai ad un punto di non ritorno con la sua malattia. Personalmente non me ne può fregare di meno della salute di uno degli uomini più ricchi del pianeta, ne cambierò "i miei favori" nei confronti dei prodotti Apple se il loro standard continuerà a soddisfare le mie esigenze. Ma il gossip ha sempre bisogno di "essere alimentato" con notizie vere o presunte, ed ecco allora spuntare la foto che tutti stavamo aspettando: Steve ed Obama (insieme ad altri grandi personaggi del mondo della tecnologia) allegramente seduti ad un tavolo per una cena informale. Ora che hanno pubblicato questa splendida foto potrò finalmente tornare a dormire sogni tranquilli!

venerdì 18 febbraio 2011

Sottocultura


Gentile dottor Masi, spero che lei si renda conto che, grazie alla sua telefonata, L'isola dei famosi è la prima trasmissione a ricevere in diretta la benedizione della direzione generale. Il servizio pubblico non aveva altri programmi da indicare come modello virtuoso? (ALDO GRASSO - Corriere della Sera)

Caro "Direttore" non era meglio chiamare Piero Angela? Considerati i bassissimi livelli della Rai e la faziosità della televisione pubblica posso solo dire: ho pagato il canone e me ne vergogno. Permettetemi di precisare che (fortunatamente) NON ho assistito alla telefonata in diretta (diversamente da quando accadde con Annozero) e posso aggiungere soltanto una cosa: grazie SKY di esistere!!!

giovedì 17 febbraio 2011

Roma-Lido: la class action!

La Roma-Lido, la linea metropolitana utilizzata quotidianamente da migliaia di pendolari romani, diventa oggetto di una class action promossa dai Verdi, a tutela dei pendolari, dopo i continui e ripetuti disservizi divenuti ormai quasi insostenibili per chi viaggia. Questa linea fu inaugurata nel 1924 e collega la stazione di Roma Porta San Paolo al Lido di Ostia, con 13 fermate su un tragitto totale di 28,359 km ed è stata la prima ferrovia italiana ad essere costruita per servizi ferroviari metropolitani. Se funzionasse in modo decente sarebbe molto comoda per la mobilità di noi romani, perché collega la zona del litorale romano con la linea B della metropolitana romana, permettendo quindi di raggiungere il centro della città senza dover prendere la propria macchina. Quotidianamente però si registrano disservizi su questa rete, con grave danno per i pendolari, gli studenti e i turisti, con corse che vengono continuamente annullate, ed un numero insufficiente di treni in servizio soggetti a ripetuti guasti, trasformando il collegamento tra il Lido di Ostia e Roma in una vera e propria odissea, spingendo il "pendolare di turno" a scegliere la propria auto per gli spostamenti. Quello che si chiede con questa class action é un intervento immediato per garantire un servizio efficiente. Nei prossimi giorni saranno presenti presso le fermate della Roma-Lido alcuni rappresentanti e consiglieri del XIII Municipio per sensibilizzare le persone sull'importanza dell'iniziativa. Chi volesse aderire alla class action potrà comunicare le proprie generalità anche tramite email all’indirizzo verdi@regione.lazio.it. Facciamo valere i nostri diritti dopo anni di disagi! Forse solo questo é l'unico modo per garantire ai cittadini romani un servizio pubblico degno di una capitale europea.

mercoledì 16 febbraio 2011

Sony "banna" le PS3 modificate

Alcuni hacker hanno messo in circolazione dispositivi per eludere la protezione anticopia da usare sul sistema PlayStation 3. Tali dispositivi consentono l’uso di software pirata o non autorizzato. L’uso di tali dispositivi o software viola i termini del “Contratto di licenza del software di sistema per il sistema PlayStation 3″ e i “Termini di Servizio e le Condizioni d’Uso” di PlayStation Network/Qriocity, nonché le clausole del codice di condotta della comunità di questi servizi. La violazione del contratto di licenza del software di sistema per il sistema PlayStation 3 annulla la garanzia del consumatore per il sistema. Inoltre, la copia o l’utilizzo di software pirata rappresenta una violazione delle leggi internazionali sul copyright. Gli utenti che usano software pirata o non autorizzato o i dispositivi per eludere la protezione anticopia non potranno più accedere ai servizi PlayStation Network e Qriocity tramite il sistema PlayStation 3. Per evitare che ciò accada, gli utenti devono rimuovere immediatamente i dispositivi per eludere la protezione anticopia e interromperne l’uso, nonché eliminare il software pirata o non autorizzato dai propri sistemi PlayStation 3.
Con questo post sul suo blog ufficiale Sony ha indicato quelle che sono le sue intenzioni in merito alla tutela del suo prodotto di punta, la Playstation 3. Qualche settimana fa avevo già parlato degli interventi legali che Sony sta intraprendendo per cercare di arginare il fenomeno dell'hacking ma, come era lecito aspettarsi, non era certo questa l'unica mossa decisa per tutelare sé stessa in nome della lotta alla pirateria. Con questo comunicato l'azienda ha fatto sapere che ogni console modificata sarà bandita per sempre dall'accesso ai servizi online. Già da qualche giorno molti utenti segnalano la ricezione dell'errore 0x8002A227, segno questo che la propria consolle é stata identificata e non sarà possibile più accedere ai servizi online del Playstation Network.

sabato 12 febbraio 2011

Il truffacuori: un film divertente!

Ieri sera sono andato al cinema con Nadia ed una mia amica. Abbiamo la tessera Grandecinema3 e ne abbiamo approfittato per vedere uno dei (pochi) film in programmazione gratuita con la tessera del cinema gentilmente offerta da Tre Italia. Devo dire che da diversi mesi io e Luciana stiamo sfruttando a pieno questa tessera e ogni settimana ci guardiamo un film nuovo. Alcuni sono stati veramente pessimi (ad esempio "La passione") ma molti altri sono stati quanto meno interessanti; film comunque che difficilmente avrei visto pagando il biglietto! Questa volta avremo potuto vedere "ma che bella giornata" con Checco Zalone (non ero per niente attratto da questo film!), Burlesque, i viaggi di Guliver o il truffacuori. La nostra scelta (o meglio, quella di Nadia) é ricaduta sul film "Il truffacuori" con Vanessa Paradis e Roman Duris. Personalmente non avevo ne visto il trailer ne letto le recensioni e non sapevo proprio cosa avrei visto! Al termine della proiezione devo dire che mi sono proprio divertito e, con me, anche gli altri spettatori in sala. E' una commedia leggera e, sotto alcuni aspetti, anche brillante. Non voglio raccontarvi la trama ne segnalarvi le piccole e geniali scenette che sono state inserite nel film, ma se cercate un film leggero e divertente questo é quello che fa al caso vostro. Un ultimo appunto... permettetemi di "criticare" la bellezza di Vanessa Paradis: devo ammettere che non é prorompente e ci sono sicuramente moltissime altre attrici più belle di lei... ma va bene così!

venerdì 11 febbraio 2011

Accadde al dilà dell'oceano

Pensando e ripensando al Bunga Bunga italiano (e non solo a quello del nostro premier) viene quasi da ridere a leggere la notizia di un deputato repubblicano dello stato di New York, Christopher Lee, che si è dimesso soltanto perché "colpevole" di aver mandato una sua foto a torso nudo ad una donna conosciuta su internet; si è dimesso tre ore dopo che un sito Internet ne aveva rivelato la notizia. Solo una foto, senza nemmeno il sospetto che possano aver avuto un rapporto sessuale. Chris Lee aveva conosciuto la donna tramite gli annunci personali su un sito del settore. Nell'annuncio, pubblicato nella categoria "donne in cerca di uomini", la donna affermava di essere alla ricerca di uomini "finanziariamente ed emotivamente sicuri che non avessero l'aspetto di ranocchi". Il giorno stesso della pubblicazione dell'annuncio Lee aveva scritto alla donna presentandosi come un lobbista di 39 anni (realmente ne ha 46) "in gran forma fisica e con molta classe, vivo nell'area di Capitolo Hill, sono biondo ed ho gli occhi blu". Per provare le sue affermazioni il deputato aveva allegato una sua foto a torso nudo che aveva scattato col suo telefonino davanti allo specchio del bagno. Il deputato, sposato e padre di due figli, ha dichiarato:
Mi dispiace. Il danno che le mie azioni hanno causato alla mia famiglia, ai miei colleghi e ai miei elettori. Chiedo scusa profondamente a tutti. Ho fatto errori profondi e prometto di impegnarmi fino a fondo per guadagnare il loro perdono.
In America la sua carriera politica può dirsi praticamente conclusa. In Italia sarebbe un trampolino di lancio per un brillante futuro. Non voglio fare il moralista (tutto il mondo é paese) ma é troppo semplice il confronto con la società italiana, perché in questo paese i politici sono profondamente attaccati alla propria poltrona (ai propri interessi ed al tornaconto personale) e non c'è verso di schiodarli da quella sedia. La società americana invece vive giornalmente di situazioni poste al limite tra l'assurdo ed il reale e, spesso, il puritanesimo più estremo arriva a scontrarsi con l'ipocrisia. Una società forse troppo profondamente diversa dalla nostra ma non per questo possiamo dire che sia migliore. In questo gesto, ipocrita o sincero che sia, dobbiamo però ricercare il riconoscimento di qualcosa di importante: un incarico pubblico comporta uno standard di comportamento diverso da quello nella vita privata e che imbarazzare gli elettori con un comportamento poco dignitoso abbia un costo. Non pensiamo soltanto al signor B. ma estendiamo la nostra riflessione a tutta la casta politica italiana. Senso civico o più semplicemente vogliamo chiamarla dignità?

11.02 - 20.11

Nokia "sposa" Windows mobile

Potremo dire che é un "abbraccio stretto stretto", per darsi forza e liberarsi dall'assedio di Google ed Apple, quello tra Nokia e Microsoft. Nokia, alle prese con una costante riduzione della sua quota di mercato, ha ufficialmente comunicato che adotterà il sistema operativo Windows Phone come strategia primaria per i suoi smartphone e le due società collaboreranno strettamente insieme sullo sviluppo di nuove iniziative di commercializzazione e di sviluppo. I telefonini Nokia, inoltre, avranno il motore di ricerca Bing sviluppato dalla Microsoft e Nokia Maps diventerà una parte essenziale dei servizi di cartografia digitale di Microsoft. Inoltre i programmi offerti su Ovi store saranno integrati nel Microsoft marketplace. Devo dire che fino a qualche anno fa i cellulari Nokia erano insostituibili, ma ora Symbian sembra essere in ritardo nei confronti di iOS e Android. Vedremo come andrà a finire!

Al cinema con 1 euro in più!

Udite udite, un nuovo balzello arriverà presto a colpire le nostre tasche: torna infatti la tassa sul cinema! Un euro in più a biglietto (sale parrocchiali escluse) per coprire le agevolazioni fiscali alla produzione cinematografica. Ecco il testo del "regio decreto":

A decorrere dal primo luglio prossimo e fino al 31 dicembre 2013 sia istituito per l'accesso alle sale cinematografiche, ad esclusione di quelle delle comunità ecclesiali e religiose, un contributo speciale a carico dello spettatore pari ad un euro da versare all'entrata del bilancio dello Stato.

La misura dovrebbe fruttare 45 milioni nel 2011 e 90 milioni nel 2012 e 2013 che servirebbero a finanziare gli sgravi fiscali alla produzione cinematografica. L'eventuale maggior gettito sarebbe riassegnato allo stato di previsione dei Beni culturali per essere riassegnato al "Fondo per la produzione, la distribuzione, l'esercizio e le industrie tecniche" previsto dal decreto legislativo 22 gennaio 2004, numero 28, cioè la "Riforma della disciplina in materia di attività cinematografiche". Si era capito dove volevano arrivare... tra costi di prenotazione, balzelli e acquisti on-line ormai il biglietto del cinema arriverà a costare la "cifra tonda" di 10 euro. Salute!

mercoledì 9 febbraio 2011

Skype anche sul televisore!

Skype ha da poco rilasciato la nuova versione per il suo client per iPhone, aggiornandolo alla versione 3.0.1, includendo l’opzione per effettuare video chiamate anche sui nuovi televisori. Ad oggi é il primo software in assoluto che utilizza questa tecnologia, permettendo di mettere in comunicazione un telefono con un televisore. Forse l'inizio di una nuova era. Ovviamente non tutti i televisori in circolazione supportano questo tipo di tecnologia e, al momento, solo alcuni modelli sviluppati da Panasonic e Samsung sono in grado di utilizzarla, sfruttando una webcam compatibile. Potete scaricare gratuitamente il nuovo aggiornamento di Skype tramite App Store, o cliccando sull'immagine sottostante.


FlashPlayer 10.2 per MAC

Adobe Flash Player 10.2 esce finalmente (e ufficialmente) dallo stato di beta mantenendo tutti i vantaggi registrati fino ad ora, con performance e stabilità nettamente migliorati. Viene però cancellata definitivamente la versione per i vecchi mac con processore PowerPC (compresi gli aggiornamenti per la sicurezza). La 10.2.152.26 rappresenta la build finale del software Adobe, presenta alcune interessanti novità, come ad esempio l'introduzione della decodifica video accelerata tramite hardware, nuove funzionalità per la gestione della privacy ed il supporto multi-monitor. Occorrerà comunque disporre di Mac abbastanza recente, dotato almeno di una GeForce 9400M o di una scheda video dedicata con almeno 128MB di RAM. Richieste che scontenteranno qualche utente ma che, in condizioni ottimali, permettono la riproduzione dei flussi Flash a 1080p senza ingolfare la CPU. Io l'ho installato sul mio MAC é devo ammettere che qualche miglioramento nelle prestazioni l'ho effettivamente notato. I requisiti minimi per poter procedere all’installazione questa versione richiedono un Mac Intel con OsX 10.4 e una versione di browser che sia almeno equivalente (o superiore) ad una delle seguenti: Safari 4, Firefox 3 o Google Chrome 2. Il download può essere effettuato cliccando su questo link.

martedì 8 febbraio 2011

Smartphone: mi vedo così!

Vodafone tassa il traffico VoIp

In base alla nuova normativa sulle telecomunicazioni, il cui recepimento nelle leggi nazionali è previsto entro maggio 2011, le autorità devono proteggere la libertà di rete, compresa la possibilità per i consumatori di accedere e utilizzare le applicazioni, i contenuti e i servizi a loro scelta su internet.

Vodafone ha vincolato l'utilizzo delle applicazioni VoIp come Viber o Skype alla sottoscrizione di un nuovo piano tariffario dal costo settimanale di 8 euro, contro i 10 euro mensili con cui fino a qualche giorno fa gli utenti riuscivano a garantirsi la connettività. Un'opzione telefonica che potrebbe costare agli utenti fino a 40 euro al mese, praticamente quanto un piano in abbonamento comprensivo di telefono! Con questa scelta Vodafone ha praticamente deciso di mettere un freno alle telefonate VoIp tramite cellulare, tassando di fatto l'utilizzo di questi servizi perchè, in fin dei conti, non portano nessun introito economico nelle casse dell'azienda e tendono anche a ridurre il traffico telefonico sulla propria rete GSM. Inutile dire che questa scelta ha scatenato le ire di quanti avevano sottoscritto l'offerta internet, che hanno inondato il forum online dell'azienda con messaggi di protesta. Una compagnia telefonica é libera di limitare il traffico dati a disposizione dei suoi clienti, differenziandoli e raggruppandoli magari in diverse offerte economiche in base alla disponibilità massima di dati, ma arrivare a limitarne (o tassarne) l'utilizzo in questo modo é veramente una scelta deprecabile che, personalmente, mi spingerebbe immediatamente al cambio dell'operatore telefonico. Certo, ora c'é da temere l'introduzione di limitazioni analoghe anche da parte delle altre società di telecomunicazioni. Anche Skype é intervenuta con un comunicato ufficiale, pur senza mai citare direttamente Vodafone, sottolineando come le "restrizioni contrattuali, tecniche e finanziarie" messe in atto da alcuni operatori di telefonia mobile costituiscano "una limitazione a quello che gli utenti finali possono fare online". In sostanza, Skype vede l'introduzione di una tariffa speciale per sbloccare il VoIp come un'ingerenza illegittima al libero uso del web, in aperto contrasto con passate dichiarazioni degli stessi operatori telefonici a favore della neutralità della rete. Personalmente non ho mai scelto Vodafone come operatore telefonico, proprio per gli alti costi dei suoi servizi, oltre alle tante limitazioni. Questa scelta commerciale si é rivelata sicuramente una figuraccia e difficilmente il Pupone e Ilary Blasi con i loro sorrisi ammiccanti riusciranno a cancellare con i loro spot televisivi che, anzi, potrebbero quasi sembrare una presa in giro a tutti quegli utenti arrabbiati e inferociti. Ma forse pensavamo che le "profumate parcelle" dei testimonial fossero pagate in qualche altro modo?!?

lunedì 7 febbraio 2011

Sony presenta Xperia Play

In questo periodo, dopo un lungo sonno, Sony si é decisa finalmente a rilanciare alcuni dei suoi prodotti di punta e a breve presenterà anche il suo nuovo "PlayStation Phone", ufficialmente conosciuto come Sony Ericsson Xperia Play. E' stato infatti annunciata la sua presentazione in un evento che avrà luogo il prossimo 13 febbraio, il giorno prima dell'apertura ufficiale del Mobile World Congress di Barcellona. Al momento non si hanno ancora indicazioni certe per quanto riguarda le specifiche tecniche che, tuttavia, non dovrebbero discostarsi molto da quelle comunicate nelle scorse settimane:
  • Sistema operativo Android Gingerbread
  • Display LCD 4 pollici multitouch, risoluzione 854×480
  • Fotocamera 5 megapixel con flash LED e registrazione HD
  • Processore Qualcomm MSM8655 da 1GHz
  • CPU e GPU a singolo core
  • 512 MB di RAM ed 1 GB di ROM
  • Slot Micro SD, SIM e micro USB
  • Connettività Wi-Fi, Bluetooth 2.1 e radio FM
Non ci sono ancora indicazioni in merito alla durata della batteria ed al prezzo di vendita. Questo telefono, destinato sicuramente agli smanettoni, sembra essere un ibrido tra uno smartphone Android e una console portatile, ed integrerà al suo interno il "PlayStation Suite", lo shop online di Sony in campo mobile. Al momento sembra che i famosi tasti joystick Sony (cerchio, quadrato, triangolo e ics) potranno essere utilizzati esclusivamente solo con i videogame del catalogo PlayStation anche se molto probabilmente anche i nuovi giochi Android d'ora in poi dovranno iniziare a tener conto di questo nuovo sistema di controllo come alternativa al touch screen.

domenica 6 febbraio 2011

Happy birthday Bob!

Jailbreak untethered per iOs 4.2.1

Il DevTeam, finalmente, ha rilasciato una versione stabile per il jailbreak untethered di iOs 4.2.1. Stò parlando del buon e vecchio Greenpois0n, attualmente disponibile ancora in versione beta RC5. Presto sarà comunque rilasciata una versione stabile. Fino ad oggi era disponibile soltanto la versione tethered, questo vuol dire che non sarà più necessario ricollegare il dispositivo al computer ad ogni riavvio per non perdere i dati personali e, di conseguenza, anche il jailbreak stesso. Ecco l'elenco completo di tutti i dispositivi compatibili:
  • iPod Touch 2G
  • iPod Touch 3G
  • iPod Touch 4G
  • iPad 1G
  • iPhone 3GS
  • iPhone 4
  • AppleTV 2G
Il jailbreak é tornato nuovamente ad essere molto semplice. Una volta scaricata l'applicazione dal sito ufficiale (questo é il link) non dovrete fare altro che avviare il dispositivo in modalità DFU (premere il tasto Power per due secondi, premere Home + Power per 10 secondi, rilasciare il tasto Power e continuare a premere Home). Chiudete iTunes e lanciate Greenpois0n, accertandovi prima che il vostro dispositivo sia connesso al PC. Da oggi, oltre alla versione MAC, é disponibile anche la versione per Windows. Al termine del processo di installazione troverete nella home del vostro dispositivo una nuova icona verde (si chiamerà "Loader"). Cliccateci e lancerete l'installazione di Cydia. Una volta terminata l'installazione potrete anche cancellare l'icona Loader. Vi ricordo che prima di qualsiasi operazione dovrete aver aggiornato il vostro dispositivo alla versione 4.2.1 ed aver effettuato un backup (consigliato caldamente!). Molti utenti segnalano comunque l'impossibilità di installare Cydia tramite Loader. Per risolvere questo problema basterà installare Redsn0w. Presto questo baco sarà comunque risolto. Una bella novità introdotta in questa nuova versione é la possibilità di inserire (e modificare) un logo animato al boot del dispositivo, sostituendo la mela statica di Apple con un logo personale; presto saranno disponibili anche nuovi temi su Cydia e, in futuro, sarà possibile anche crearsene di propri. Sembra comunque che Apple stia per rilasciare già la versione 4.3 di iOs, vanificando (solo in parte) gli sforzi fatti per "bucare" questa versione. Non credo proprio che quest'oggi avrò tempo per aggiornate e testare il mio iPhone, perché la mia domenica sarà molto impegnativa a causa di un "doppio turno di ospiti"a casa mia a pranzo e cena... al momento comunque il sito sembra essere offline, a causa dell'elevatissimo traffico generato! Vi consiglio comunque di attendere ancora qualche giorno per dare tempo agli utenti di scoprire tutte le problematiche che saranno sicuramente risolte dalla prossima, imminente, release ufficiale. Grazie DevTeam!

giovedì 3 febbraio 2011

Il capodanno cinese

La "Festa di primavera" (o capodanno lunare), é nota in occidente generalmente con il nome di "Capodanno cinese", ed è una delle più importanti festività tradizionali cinesi, e celebra per l'appunto l'inizio del nuovo anno secondo il loro calendario. A partire da questa data, le festività dureranno per quindici giorni, concludendosi con la tradizionale festa delle lanterne, quando ogni cinese girerà per la città tenendo in mano lanterne colorate e ponendo candele alle finestre delle case, per guidare gli spiriti benevoli. La festa, secondo tradizione, si trascorre in famiglia, con scambio di regali e cenone, un pò come succede per i cattolici con il Natale. La notte tra il 2 ed il 3 febbraio ha segnato l'inizio dell'anno del coniglio, che nella tradizione cinese rappresenta la primavera, la gioventù, il movimento e l'attività.

50 candeline per Ken

Il belloccio di plastica più famoso del mondo, Ken Carson, compie 50 anni! Fu creato nel 1959 e commercializzato nel 1961 ed é stato per 43 anni il fidanzato ufficiale di Barbie. Sembra che sia successo ieri, quando mia zia Marisa per Natale regalò a mia sorella la casa di Barbie con tanti accessori. Anche i giocattoli invecchiano... ma Barbie e Ken sono ancora nei sogni di tante bambine? Tanti auguri Ken.

mercoledì 2 febbraio 2011

Una backdor sulla PS3

Sony non ha per niente digerito il jailbreak della sua consolle di punta (la PS3) ed ha intrapreso da diversi mesi una dura battaglia per contrastare questo fenomeno, seguendo anche per vie legali per bloccare la diffusione e la vendita di tools e programmi per la modifica software della consolle. Da pochi giorni é stata rilasciata anche la nuova patch con il firmware 3.56 per la PlayStation 3 che, teoricamente, doveva risolvere tutti i problemi di sicurezza, impedendone la modifica e l'esecuzione di programmi homebrew. Un'attenta analisi da parte dei vari "DevTeam" impegnati nello sviluppo di crack sulla consolle ha però rivelato l'esistenza di una vera e propria backdoor in grado di far eseguire da remoto a Sony un proprio codice quando l'utente si connette al PlayStation Network. La scoperta sarebbe stata fatta dallo sviluppatore Mathieulh. Questo permetterebbe di individuare la presenza di un custom firmware o di applicazioni homebrew non approvate, con tanto di notifica inviata direttamente a Sony che potrebbe eventualmente decidere di "bannare" gli utenti che hanno installato file non approvati dalla casa produttrice. Una tecnica molti simile a quella utilizzata da Microsoft per "bannare" le Xbox360 dal suo network XboxLive.

Musei sul web con Google

Devo dire che ho sempre apprezzato la tecnologia di Google street view. Ora, grazie ad essa, sarà possibile anche visitare anche 17 tra i più celebri musei del mondo utilizzando semplicemente il proprio computer di casa. Questo nuovo progetto, denominato ART PROJECT, é un nuovo servizio di Google che integra la tecnologia "Street view" all'interno di musei come il Moma di New York, il palazzo di Versailles, l'Hermitage di San Pietroburgo o la Galleria degli Uffizi a Firenze. Potremo ammirare 1061 opere in alta risoluzione e 17 opere in gigapixel, una per ogni museo. Il sito sarà aperto a tutte le ore e non dovremo certo preoccuparci degli orari di chiusura dei musei! Questo é il link al sito di Art Project.

Amazon sconta "Apple care"

Quest'oggi mi sono ricordato che il mio Mac mini stà per compiere il suo primo anno di età... e questo vuol dire che stà anche per scadere anche la garanzia Apple! Avevo intenzione di estendere la validità della garanzia acquistando il prodotto "Apple care" ed il suo prezzo ufficiale é di 169 euro presso qualsiasi rivenditore Apple. Una scelta che consiglio a molti, visti i prezzi proibitivi (ed esagerati) che si pagherebbero per un intervento non coperto da garanzia. La mia missione impossibile era quella di riuscire a trovare lo stesso prodotto ad un prezzo inferiore e mi sono accanito cercando su internet... ma alla fine sono riuscito a trovare un'ottimo sconto! Ho scoperto che su Amazon.it c'é la possibilità di acquistare l'Apple care per tutti i PC Apple ad un prezzo notevolmente inferiore con spedizione gratuita. La disponibilità immediata é però limitata ad un numero esiguo di oggetti, ma comunque ancora tutti disponibili. Ecco i prezzi che troverete scontati:
  • iMac in vendita a 142,32 euro invece di 179 euro (risparmio di 37 euro)
  • Mac mini in vendita a 133,20 euro invece di 169 euro (risparmio di 37 euro)
  • MacBook, Air, Pro 13" in vendita a 187,20 euro invece di 249 euro (risparmio di 62 euro)
  • MacBook Pro in vendita a 201,99 euro invece di 349 euro (risparmio di 147 euro)
Non ho impiegato più di due secondi a prendere il numero della mia carta di credito ed ho fatto l'acquisto! Vi ricordo che anche la spedizione é gratuita con consegna in 2/3 giorni. Al costo di 8 euro é invece possibile ricevere il prodotto in 24 ore. Strano ma vero!

martedì 1 febbraio 2011

Rocco for president!


Ed ora ci si mette anche Rocco Siffredi a prendere in giro il nostro presidente! Se fosse vero che il signor B. avesse un serio problema di "dipendenza", certamente Rocco sarebbe una delle persone più indicate per aiutarlo e consigliarlo!