domenica 30 gennaio 2011

NowPlaying per MAC

Oggi voglio consigliarvi un utile e semplice applicazione per il vostro MAC: si chiama "NowPlaying" e potete scaricarlo gratuitamente da questo link. E' un programma molto semplice che si integra nel menubar di OsX e non fa altro che leggere le informazioni di iTunes quando é in esecuzione un brano e riportarne le informazioni. Il suo utilizzo non prevede in nessun modo l'integrazione con i tasti funzione "Play e stop" ne permette di passare da un brano all’altro, ma potrete semplicemente visualizzare il titolo della canzone che in quel momento é in riproduzione con il nostro player, oltre all'artista e alla durata del brano. Un programma che é stato realizzato non molto di recente (risale al 2008) ma che ho trovato molto comodo e semplice!

sabato 29 gennaio 2011

YouTube: la vita in un giorno

"Life in a day", la vita in un giorno, é un ambizioso film documentario realizzato con un collage dei video provenienti da migliaia di utenti di YouTube (più di 80.000 filmati, equivalenti a oltre 4.500 ore di riprese) che ha debuttato al Sundance Film Festival (il festival del cinema indipendente diretto da Robert Redford) e sarà trasmesso quest'oggi alle 19.00 (ora italiana) in streaming (con sottotitoli) su un canale di YouTube dedicato, che potete visitare cliccando su questo link. Il regista é lo scozzese Kevin Macdonald autore dei film come "Un giorno a settembre" e "L'ultimo re di Scozia", e ha spiegato al pubblico che lo scopo del progetto era quello di "rappresentare la vita del mondo intero nell'arco di un solo giorno, sabato 24 luglio 2010, in modo genuino e positivo, così che fosse d'ispirazione per le generazioni future". Preparate i pop corn e mettetevi comodi sul vostro divano e godervi questo interessante documentario. Giusto per la cronaca... il 24 luglio é il giorno del mio compleanno!

Sony presenta la "PSP2"


Anche Sony, dopo Nintendo, presenta la sua nuova consolle, che non ha ancora un nome definitivo e viene temporaneamente indicata come NGP (Next Generation Portable) Le caratteristiche tecniche mettono in evidenza un'architettura hardware sicuramente molto potente, a beneficio di un'elevata giocabilità. Le riporto di seguito:

  • CPU: ARM Cortex A9 core (quad core)
  • GPU: PowerVR SGX543MP4+ (quattro core di calcolo)
  • Display multitouch capacitivo a tecnologia OLED da 5″ in formato 16:9, con 16 milioni di colori visualizzabili e risoluzione pari a 960×544 pixel
  • Touchpad posteriore multitouch
  • Doppio stick analogico
  • Doppia fotocamera (frontale e posteriore)
  • Due casse stereo e microfono incorporati
  • Sensore di movimento a 6 assi (giroscopio a 3 assi, accelerometro a 3 assi), bussola elettronica a 3 assi;
  • Wi-Fi 802.11 b/g/n con servizio di localizzazione e supporto “Modalità infrastruttura/Ad Hoc”;
  • Bluetooth 2.1;
  • GPS integrato;
  • Connettività 3G (solo dati, non è possibile effettuare chiamate).
Dopo anni di intestardimento Sony ha finalmente deciso di abbandonare definitivamente il supporto al suo formato UMD ei giochi verranno distribuiti tramite "digital delivery" oppure attraverso schede di memoria flash simili alle SD (probabilmente un formato proprietario); l’autonomia delle batterie dovrebbe essere di circa 5 ore. Il prezzo di vendita non é ancora stato comunicato ma, probabilmente si aggirerà intorno ai 350 euro. Un prezzo forse troppo alto per contrastare i suoi concorrenti, anche se l'hardware é sicuramente il più performante tra quelli presenti sul mercato. Probabilmente anche il prezzo dei videogiochi sarà alto, così come accade per la PS3. Rimane ora da capire se questa scommessa sarà vinta da Sony e ripagata da eccellenti vendite e se gli utenti saranno disposti a spendere così tanti soldi soltanto per una cosolle portatile. Un gadget sicuramente interessante ma che non sostituirà in nessun modo il nostro smatphone, poiché privo della "parte voce" per quanto riguarda la telefonia. Personalmente sono un amante della PSP, ma non ho certo intenzione di spendere cifre così alte per giocare: preferisco ancora il mio buon vecchio Xbox360!

giovedì 27 gennaio 2011

Italiani, brava gente...


L'Italia assomiglia sempre di più alla Tunisia, alla Turchia, all'Egitto, all'Albania. Viene giù tutto perché è un Paese a-morale dove ognuno si fa i fatti suoi a danno degli altri e della comunità. Berlusconi, Fini, Bersani, Casini, Di Pietro sono solo le maschere diverse di uno stesso personaggio tragico e malvagio, un Arpagone (un vecchio taccagno) immorale dedito al suo personale tornaconto, incurante dei destini di un'intera Nazione.

Ecco Skype 5.0 per Mac

Skype ha da poco rilasciato la versione definitiva della release 5.0 del suo client per i sistemi operativi Apple che montano OsX. Fino ad oggi era ancora in "Beta version"; con questo update Skype riallinea ufficialmente la versione per Mac con quella disponibile già da diversi mesi per Windows, introducendo una nuova interfaccia simile a quelle di iTunes, una completa integrazione con la Rubrica del proprio Mac e le video chiamate di gruppo. Per ogni contatto sono ora disponibili più campi per la personalizzazione ed é possibile inserire ulteriori numeri di telefono per contattare le persone anche quando non sono online con la loro utenza, ovviamente per questo tipo di chiamate dovremo comunque disporre di credito telefonico. Le video chiamate possono essere effettuate con un numero massimo di 5 utenti che dispongano di una banda larga per la connessione e utilizzino la versione 5 di Skype per Mac o Windows. Il servizio di video conferenza é comunque a pagamento (la cosiddetta "opzione premium") ed é in prova gratuita per una settimana.

Per non dimenticare

martedì 25 gennaio 2011

Ikea: lost in supermarket

Quello che ho sempre sospettato (più che un sospetto era una certezza!) da oggi ha anche una dimostrazione scientifica, elaborata dai ricercatori dello University College di Londra. Analizzando la logica alla base della planimetria dei centri commerciali hanno notato che quasi sempre il cliente si trova davanti a percorsi lunghi ed impossibili, fatti apposta per impedire a chi entra di tornare indietro o, quantomeno, ritardarne la sua uscita. Una volta entrati nel paradiso dei mobili svedesi a buon mercato, l'Ikea, bisogna andare fino in fondo e, anche se si entra solo per comprare i comodi fermalibri in plastica, è monto probabile che si esca dal negozio con un mobiletto per il ripostiglio. Questa tecnica viene chiamata "effetto labirinto" ed ha proprio lo scopo di mantenere i clienti tra corridoi il maggior tempo possibile, quasi disorientandoli e invogliando il cervello a comprare. E' impossibile non notarlo. Quasi viene il nervoso quando si entra in uno di questi negozi e ci si trova obbligati a percorrere decine di reparti che a noi non interessano; spesso le scorciatoie per abbreviare la propria visita sono bloccate da catenelle di plastica o presidiate da dipendenti che, cortesemente, ci invitano a proseguire seguendo il normale percorso. Ovviamente i vertici dell'azienda smentiscono categoricamente, dichiarando ''i nostri negozi sono progettati per dare ai clienti diverse idee su come arredare la propria casa, dalla cucina alla stanza da letto, mentre molti clienti vengono in negozio per ispirarsi, altri arrivano con una precisa lista degli acquisti realizzata dopo aver consultato i nostri cataloghi cartacei e online''. I 22 miliardi di euro di fatturato annuo sono quindi frutto anche di queste astute tecniche, oltre che a strategie di marketing. A noi clienti (o polli da spennare?) infondo può anche andare bene, finché riusciremo a pagare un mobile di cartone a prezzi ragionevoli ma trovandoci di fronte ad una continua tentazione sarà fisiologico cedere, spingendoci a comprare cose che non ci servono, con buona pace per il nostro portafogli.

lunedì 24 gennaio 2011

L'ultimo volo dello shuttle

La Nasa ha approvato una nuova missione con partenza prevista per il 28 giugno 2011; il nome in codice é STS-135. La missione vedrà impegnato per l'ultima volta lo shuttle Atlantis che trasporterà sulla stazione spaziale internazionale provviste e pezzi di ricambio. La trasferta spaziale avrà anche il compito di verificare le condizioni del serbatoio di carburante dello shuttle e riportare indietro la pompa di ammoniaca danneggiata sulla ISS, allo scopo di capire l'origine delle crepe apparse nell'ultima missione del Discovery. La missione numero 135 chiuderà definitivamente un'epoca, mandando definitivamente in pensione gli shuttle americani; sarà Atlantis a compiere l'ultima missione spaziale prima del ritiro dell'intera flotta: il prossimo lancio, quello del Discovery, è previsto per il prossimo 24 febbraio, mentre la partenza di Endeavour è programmata in aprile.

sabato 22 gennaio 2011

La nuova Nintendo 3Ds

La nuova consolle di Nintendo, la 3DS, sarà disponibile in Europa a partire dal 25 marzo, insieme a più di 30 titoli che sfrutteranno le nuove caratteristiche della nuova console portatile. Il prezzo di vendita ufficialne negli Usa sarà di 249 dollari, in Europa sarà legato alle diverse tasse statali. Secondo voci non confermate dovrebbe essere di 259 euro. Con la nuova consolle sarà possibile passare dalla modalità 2D a quella 3D, mantenendo così la retrocompatibilità con i vecchio giochi. Saranno inoltre presenti due videocamere, un sensore di movimento ed un giroscopio. Tra i giochi del lancio troviamo Zelda Ocarina of Time 3D, Kid Icarus Uprising, Dead or Alive Dimensions, The Sims 3, Pro Evolution Soccer 2011 3D e Super Street Fighter IV 3D. In ogni confezione saranno presenti il caricabatterie, un pennino stilo, una scheda SD da 2 GB, la guida e il manuale di istruzioni, sei Action Replay per sbloccare i codici per ottenere agevolazioni nei giochi. L'hardware di Nintendo 3DS sarà disponibile in tre versioni: giapponese, americana ed europea/australiana ma sarà presente il "region locked" che bloccherà la compatibilità dei vari software. Devo dire che non mi é mai piaciuta questa consolle e non saranno certo le novità introdotte dal 3D a spingermi a comprarla. Preferisco ancora la mia vecchia PSP... che tante soddisfazioni mi ha dato!

venerdì 21 gennaio 2011

Roma: dalla F1 alle olimpiadi

Il GP di Formula 1 abbandona definitivamente la capitale e le strade dell'Eur, ed ora l'amministrazione capitolina punterà tutto sui giochi olimpici del 2020. Questa volta, a sostegno della candidatura romana, arriva anche la voce del presidente della regione Lombardia, Roberto Formigoni, in antitesi a ciò che era accaduto nei giorni caldi del Gp, quando proprio le polemiche tra la Capitale e Monza avevano creato imbarazzi nella maggioranza. Al momento la Città eterna è l'unica candidata ufficiale ad ospitare le olimpiadi del 2020.

giovedì 20 gennaio 2011

Un monumento al polpo Paul

Nel corso degli ultimi mondiali di calcio, l'ultima (e misera) consolazione per i tifosi italiani era rimasta quella di assistere alle "previsioni" del Polpo Paul. Uno dei momenti di massima soddisfazione per noi tifosi é stata sicuramente la predizione sull'eliminazione della Germania contro la Spagna. Ora che é morto il parco acquatico Sea Life di Oberhausen, in Germania, ha dedicato un monumento al suo più illustre inquilino, lo scomparso (e compianto) polpo Paul. Gli é infatti stato dedicata una statua di 8 metri. Contenti loro!

mercoledì 19 gennaio 2011

Lo Hobbit: iniziano le riprese!

Ho letto per la prima volta il libro di Tolkien "Lo hobbit" nel mese di marzo del 1984. Ancora mi ricordo quel giorno ed il luogo dove lo comprai: avevo 14 anni ed andai con mia madre in una libreria che si trovava alle spalle del Duomo, a Milano. Negli anni successivi avrò riletto quel libro (in edizione economica, che ancora conservo con me) almeno altre 10 volte. Ora scopro finalmente che la "terra di mezzo" sta per riprendere vita negli incontaminati paesaggi della Nuova Zelanda: lo Hobbit si farà! Le riprese del film inizeranno nelle prossime settimane e il primo film arriverà nelle sale a dicembre 2012. Il secondo a dicembre 2013. Dopo quasi dieci anni dall'annuncio tra rinvii, vertenze e problemi finanziari, finalmente è arrivato il via libera al prequel de "Il signore degli anelli". Il progetto, una coproduzione tra New Line, Warner Bros e Metro Goldwyn Mayer, negli ultimi mesi è rimasto in stallo a causa delle difficili condizioni economiche della MGM, ma un recente accordo ha consentito la copertura dei costi del film, che si aggirano intorno ai 500 milioni. Dietro la macchina da presa torna Peter Jackson, che già aveva girato con successo il signore degli anelli. Gli attori principali, che formeranno il cast del film sono i seguenti:
  • Martin Freeman avrà il ruolo del protagonista Bilbo Baggins.
  • Ian McKellen tornerà a vestire i panni del mago Gandalf
  • Andy Serkis sarà nuovamente Sméagol-Gollum
  • Cate Blanchett sarà l’elfo Galandriel
Tornano nei loro rispettivi ruoli anche Elijah Wood, che riprenderà i panni di Frodo Baggins, e Orlando Bloom in quelli di Legolas. Quello che mi lascia perplesso sono però le due figure di Frodo e Legolas, che sono assenti nella versione originale del libro e non é quindi dato sapere in quale contesto narrativo saranno inseriti; probabilmente serviranno a creare un richiamo ai successivi film (già girati) della trilogia de "il signore degli anelli. Siamo solo all'inizio del viaggio!

La fiaba del complotto

Nel mondo di cartapesta dell'Italia berlusconiana dovrebbe ormai essere chiaro a tutti, anche a chi vorrebbe parlar d'altro e si tappa le orecchie, anche a chi non vede l'enormità della vergogna che colpisce una delle massime cariche dello Stato, che una cosa è ormai del tutto improponibile: il presidente del consiglio resta dov'è senza neppure presentarsi in Tribunale. Domenica scorsa, Berlusconi ha fatto dichiarazioni singolari, definendo gravissima, inaccettabile, illegale, l'intromissione dei magistrati nella vita degli italiani dicendo:

Perché quello che i cittadini di una libera democrazia fanno nelle mura domestiche riguarda solo loro. Questo è un principio valido per tutti, e deve valere per tutti. Anche per me.

L'uguaglianza fra cittadini equivale esclusivamente alla libertà di fare quel che si vuole, in casa, compreso i reati. E Non riguarda certo l'uguaglianza di fronte alla legge. Silvio Berlusconi, a 75 anni, reduce da operazione di prostata e by-pass coronarici, ha scelto una complicata "pozione magica" di balletti e prostitute con l'illusione che gli faccia bene. È una catena di montaggio di funzionarie del sesso a pagamento, che ha sempre bisogno di donne nuove, da reperire in fretta sul mercato. E non sono certo fatti inventati da magistrati di sinistra. Tutto é registrato, schedato e ricostruito con meticolosa precisione. Ora però si cerca di modificare il segno dei fatti accertati, insinuando il dubbio e cercando di ribaltarli. Indurre nella gente il pensiero della persecuzione politica e personale. Ma i fatti questa volta (come ho già detto) sono veri. La verità é che non esiste nessuna trappola. Nella gabbia Berlusconi questa volta si é infilato da solo! Tutto inizia con una telefona personale di una prostituta brasiliana che lo avverte mentre è a Parigi in una cerimonia ufficiale: la sua Ruby è in questura! In qualsiasi altro paese che abbia rispetto di se stesso e delle sue istituzioni, il personaggio di turno si sarebbe già dimesso. Se questo in Italia non avviene lo si deve a una classe dirigente incapace di assumersi responsabilità civili, indifferente a un senso comune dell'appartenenza e all'onore. Lo si deve a una nazione senza amor proprio. Sono i politici di destra che fanno così. Sono i politici di sinistra che fanno così. Sono di politici di centro che fanno così. I cattolici, gli atei, i protestanti... insomma, é una sana abitudine del politico nostrano! E domani sera assisteremo in tutto il suo splendore a Ruby "Rubacuori" in seconda serata su canale 5, "interrogata" da Alfonso Signorini. E' questa la missione impossibile affidata ad uno degli uomini più fedeli al premier: ripulire le informazioni circolate nelle ultime quarantotto ore. Sebbene i media, fino ad oggi, non abbiano fatto riferimento a pure illazioni ma abbiano attinto esclusivamente a intercettazioni, carte, fatti. Obiettivo: restituire smalto alla figura del premier, ridimensionare quelle notti brave a semplici cenette, benché assai vivaci, così come le ha definite lo stesso premier. E soprattutto ridurre a più miti consigli la giovane al centro della vicenda che si lascerà condurre dall'astuto Signorini sul terreno a lui più congeniale, da sempre: quello della difesa a oltranza del presidente del consiglio e della sua venerazione incondizionata. Questa é l'Italia. Un paese in crisi profonda: non solo dal punto di vista economico ma, soprattuto, dal punto di vista morale. Nel nostro paese la politica non pensa a governare. Non si parla di riforme. Si parla solo delle abitudini sessuali del nostro premier. Vere, false o presunte che siano.

martedì 18 gennaio 2011

Tutte le donne del presidente


Non si può non parlare del signor B. Commentare quanto stiamo apprendendo dalle nuove "indiscrezioni" in merito alle vicende del nostro premier non é facile. Sarei di parte se cercassi di difenderlo, e sarei di parte se volessi accusarlo. Se tutto fosse vero allora la sua difesa sarebbe impossibile; é comunque molto difficile credere il contrario. Infondo ognuno di noi con i propri soldi può farci quello che vuole... però... c'é sempre un limite alla decenza, alla dignità ed al ruolo pubblico ed istituzionale che si riveste. La "macchina della stagista" costruita ad arte per la soddisfazione della sua persona é qualcosa di squallido ma che, infondo, rispecchia il nostro tempo: é tutto un puttanaio! Cosa manca per toccare definitivamente il fondo? I trans?!? Le 389 pagine che raccolgono le fonti di prova contro il presidente del Consiglio, accusato di concussione e favoreggiamento della prostituzione minorile, investono un intero universo di poteri. Le ricadute si fanno e si faranno sentire a lungo sul piano giudiziario, parlamentare, internazionale. Non solo. L'incredibile vicenda pone interrogativi sulla sicurezza delle istituzioni, e sulla ricattabilità delle stesse. Annuncia guasti difficilmente sanabili nei rapporti tra le gerarchie cattoliche e l'esecutivo. Ribadisce domande sulla salute del presidente del Consiglio e sulla sua capacità di esercitare con lucidità il potere che detiene. Chiama in causa, infine, l'opinione pubblica e le sue possibili reazioni alle rivelazioni che si susseguono. Ma forse, molto presto, la curiosità della gente si sposterà anche su altri fatti e notizie, perché ora tutti siamo curiosi di scoprire l'eletta, la nuova "fidanzata ufficiale" del premier. Certo, in questo momento, non vorrei proprio essere nei suoi panni... leggendo le cronache delle intercettazioni penso proprio che di rospi amari ne avrà ingoiati a dozzine... pur di rimanere nella grazie del sultano. Contenta lei. Sempre che questa donna esista realmente. Permettetemi di fare un'ultima riflessione: possibile che queste ventenni debbano essere stipendiate da noi italiani e ricoprire impegni ufficiali e di prestigio con incarichi presso i comuni, la regione o le istituzioni? Abbiamo soubrette, ballerine, meteorine, igeniste dentali, prostitute e quant'altro che si occupano dei nostri problemi e prendono decisioni per il nostro futuro... é veramente questa l'Italia?

venerdì 14 gennaio 2011

10 miliardi di applicazioni!

L’Apple Store sta per raggiungere il traguardo di 10 miliardi (!!!) di applicazioni scaricate da quando è stato aperto al pubblico nel luglio del 2008 e per festeggiare l'evento Apple regalerà una Gift Card del valore di 10 mila dollari all'utente che scaricherà la decimiliardesima applicazione. Finché sarà attivo, Apple ha preparato una speciale pagina per l'evento (che potete visitare cliccando su questo link), con un contatore che ne indica l'avvicinarsi al traguardo. Se avete pazienza e tempo da perdere potete partecipare al concorso anche senza spendere un centesimo, evitando di scaricare applicazioni, semplicemente lasciando i propri dati e compilando l’apposito form in questo link, fino ad un massimo di 25 volte al giorno. Buona fortuna!

Videogiochi in metropolitana

Sega ha installato nei gabinetti pubblici della metro di Tokyo quattro console dotate di minigiochi "controllati a piscio". Si compete con gli altri utenti e si possono scaricare i propri punteggi su memoria flash. Accuratezza e potenza sembra siano i criteri per vincere. L'immagine che pubblico leva ogni dubbio anche ai più scettici! Vogliamo commentare?!?

giovedì 13 gennaio 2011

La F1 in alta definizione

La F1 é rimasto l'unico evento sportivo di rilevanza mondiale ad essere ripreso in definizione standard, ufficialmente per motivi legati al risparmio. Fortunatamente Bernie Ecclestone si è reso conto dell'importanza dell'alta definizione per i circa 500 milioni di telespettatori che assistono in media ad ogni gara e ha deciso di investire su questa nuova tecnologia, garantendo che dalla prossima stagione di Formula 1 le riprese saranno interamente in alta definizione. Questo riguarderà sia la gara vera e propria, ma anche tutte le sessioni di prove e le interviste ai piloti. In Italia la Rai si é aggiudicata i diritti per la trasmissione in chiaro dei GP e, forse, si deciderà finalmente a sfruttare il suo canale per la trasmissione in alta definizione sul digitale terrestre (solitamente lo trovate alla posizione 501 del vostro decoder) approfittando di quest'evento.Il primo Gran Premio della stagione 2011 è in programma il 13 marzo nel Bahrain: non ci resta che aspettare e sperare!

Le nuove infrastrutture di Roma

Il 2011 porterà nella città di Roma importanti novità dal punto di vista delle infrastrutture e della mobilità. Cercando di essere ottimisti nei prossimi 12 mesi vedremo infatti terminare i lavori di opere fondamentali, come la nuova linea B1 della metropolitana, la nuova tangenziale est e la stazione Tiburtina rinnovata. Ecco il dettaglio con le opere più importanti che verranno realizzate:
  • in primavera aprirà la nuova stazione Tiburtina che si presenterà con un nuovo ponte di cristallo sospeso sui binari, e diventerà il nodo principale per l’alta velocità, permettendo di raggiungere Milano in quasi 3 ore.
  • Sempre in primavera partiranno i lavori per il prolungamento della linea 8 del tram da largo Argentina a piazza Venezia.
  • Negli stessi mesi sarà inaugurato anche il ponte della Musica davanti a viale de Coubertin.
  • A ottobre 2011 verrà aperto al pubblico "l’Acquario di Roma", attualmente in costruzione sotto il laghetto dell’Eur
  • A fine dicembre verranno ultimate due opere importantissime: la metro B1, tra Bologna e Conca d’Oro, e la nuova tangenziale est.
  • A settembre 2012 verrà presentata la Nuvola di Fuksas all'Eur.
  • A dicembre 2012 aprirà il tratto di metro B1 tra Conca d’oro e Jonio.
  • Nei primi mesi del 2013 verrà inaugurala la nuova linea C della metropolitana tra Pantano e San Giovanni (anche se il tratto più periferico potrebbe aprire prima).
Insomma, per la prima dopo tanti anni nella nostra città si parla anche di mobilità e di servizi al cittadino, e non soltanto della realizzazione di nuovi centri commerciali, cemento e quartieri fantasma in periferia. Sarà vero?!?

martedì 11 gennaio 2011

Il nuovo iPhone 4 CMDA

Quest'oggi Apple e Verizon hanno annunciato la futura commercializzazione della versione CDMA di iPhone 4, che sarà utilizzabile sul network di telefonia cellulare più esteso degli Stati Uniti. La commercializzazione del cellulare avverrà a partire dal 10 di febbraio, con i pre-ordini che saranno accettati dal 3 febbraio. iPhone 4 CDMA sarà commercializzato, da Verizon, al prezzo di 199 dollari per il modello da 16GB e di 299 dollari per il modello da 32GB, con un contratto della durata di due anni. La versione CDMA di iPhone 4 avrà le stesse caratteristiche della versione GSM di iPhone 4. Il telefono mostra tuttavia alcune differenze nella progettazione dell'antenna: una variazione che, comunque, ha risolto definitivamente tutti i problemi legati alla ricezione. La nuova versione iOS (non ancora disponibile) include una nuova funzionalità, denominata "Personal Hotspot", grazie alla quale sarà possibile condividere la connessione 3G Internet tramite WiFi ad un massimo di altri 5 dispositivi. La tecnologia CDMA non é supportata in Italia; saranno quindi i due colossi americani delle telecomunicazioni a darsi battaglia. Diciamo quindi che tutto questo é pura cronaca!

11.1.11 vs 1.11.11

Skype: video chiamate su iPhone

La mattina del 30 dicembre, quasi per caso, mentre aspettavo i miei amici nella hall dell'hotel e navigavo con il wifi, mi sono accorto che Skype aveva appena rilasciato la nuova versione del suo client voip per dispositivi Apple. Era da qualche settimana che aspettavo questa notizia, proprio perché era prevista un'importante novità: l'introduzione delle video chiamate! Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare non é una novità riservata esclusivamente ai possessori di iPhone4 o iPod Touch 4G (gli unici dispositivi Apple con fotocamera frontale), ma anche i possessori di iPad ed l'iPhone 3Gs potranno utilizzare le video chiamate, esclusivamente in modalità ricezione per iPad od utilizzando la fotocamera posteriore (guardandosi allo specchio?!?) con l'iPhone. Le video chiamate possono essere effettuate anche utilizzando la rete mobile 3G, sicuramente una mossa obbligata per cercare di contrastare l'avanzata dei nuovi concorrenti (ad esempio Viber) ma sicuramente é stata apprezzata da tutti gli utenti, io per primo! Questa messa forse spiazzerà anche Apple ed il suo FaceTime, perché sui dispositivi non modificati funziona esclusivamente su rete wifi. E' proprio il caso di dire che questa volta la libera concorrenza sta portando notevoli benefici agli utenti. Utilizzando comunque la rete mobile il consumo di byte é notevole; un problema da tenere presente, soprattutto per qui piani tariffari che prevedono pochi MB di traffico dati al giorno. Sono infatti circa circa 1,3 MB in upload e 2,2 MB in download: attenzione quindi a non esagerare! Se non l'avete ancora fatto, vi consiglio vivamente di aggiornare quanto prima il vostro client! Vi ricordo comunque che in Italia Skype é disponibile su rete 3G esclusivamente con il gesore TRE - H3G.

lunedì 10 gennaio 2011

Roma: città allo sbando

Il Comune di Roma è senza Governo. Questo pomeriggio il sindaco della Capitale, Gianni Alemanno, ha azzerato la giunta. Il primo cittadino ha infatti firmato un’ordinanza con la quale ha ritirato tutte le deleghe agli assessori ed ai consiglieri delegati. Lo scandalo Parentopoli, con centinaia di "presunte assunzioni" irregolari in Ama ed Atac, aveva aperto una breccia. L’azzeramento della giunta, però, lascia tutti sorpresi, anche perché fino ad oggi i soli assessori a rischiare erano quelli all’Ambiente e ai Trasporti, rispettivamente, Fabio De Lillo e Sergio Marchi. La giunta, a norma di statuto, dovrà essere nominata nuovamente entro il più breve tempo possibile. Obiettivo del Sindaco è quello di nominare i nuovi assessori e i nuovi consiglieri delegati entro giovedì 13 gennaio. Dal canto suo Alemanno ha rilasciato poche parole:
Si è conclusa una prima fase del governo comunale che ha ottenuto importanti risultati come l’approvazione del piano di rientro dal debito ereditato dalle precedenti amministrazioni, l’avvio della trasformazione del comune in Roma Capitale e la definizione dei progetti più importanti del piano strategico di sviluppo. I tempi sono maturi per aprire una fase due. Ora è necessario lavorare per fare in modo che questi progetti e i nuovi poteri di Roma Capitale vengano rapidamente calati sul territorio con una grande attenzione alla qualità della vita dei cittadini e dei quartieri. Per questo motivo è necessario avviare un cambiamento della giunta che fissi per ogni assessore, le deleghe, gli obiettivi prioritari, secondo un preciso cronoprogramma e le regole politiche che garantiscano la piena sintonia con le categorie sociali e produttive della città. Tutto questo in vista della riunione degli "stati generali" della città convocati per il 9 e 10 febbraio presso il palazzo dei congressi dell’Eur e in cui sarà presentato il piano strategico di sviluppo e il comitato promotore della candidatura alle olimpiadi del 2020.
Duri i commenti dell’opposizione:
Il ritiro delle deleghe agli assessori dimostra il fallimento della Giunta Alemanno, di cui ha preso atto anche lo schieramento di centrodestra. Di fronte al fallimento della destra al governo della città la scelta di Alemanno era inevitabile, un’iniziativa dettata, oltre che dalle divisioni interne al centrodestra, anche dagli ultimi sondaggi che lo vedono precipitare nel gradimento dei romani nonché dagli scandali che hanno colpito l’amministrazione a partire da alcuni assessori, Marchi e De Lillo, di cui abbiamo già chiesto le dimissioni. Una crisi che va avanti da mesi è che sta determinando il blocco dell’attività amministrativa immobilizzando Roma.

Messi vince il Pallone d'Oro 2010

"La pulce", l'argentino Lionel Messi, ha vinto "Il Pallone d'oro" 2010, il premio che viene assegnato al miglior giocatore dell'anno, premio che da oggi è unificato con l'altro grande riconoscimento del mondo del calcio, il Fifa world player. Entrambi i premi erano stati vinti da Messi anche nel 2009. Vederlo giocare nel Barcellona, anche se non segna gol, é sempre uno spettacolo! Messi non era sicuramente favorito nello sprint finale che lo vedeva contrapposto ai due spagnoli Xavi e Iniesta che avevano dalla loro la vittoria della Coppa del mondo con la Spagna in Sudafrica. Nel 2010 invece Messi non ha vinto alcuna competizione internazionale. A votare per il premio sono da quest'anno 154 giornalisti e ct e i capitani e ct delle 208 nazionali che fanno parte della Fifa.

domenica 9 gennaio 2011

Il mio primo tablet con Android

Nel corso del mio ultimo soggiorno a Londra io ed Armando eravamo alla ricerca di un tablet con sistema operativo Android che costasse poco. Abbiamo girato in lungo e largo tutta la ChinaTown londinese sperando di trovare qualcosa, ma gli unici negozi che abbiamo trovato nel quartiere erano ristoranti o botteghe di cianfrusaglie cinesi ma alla fine il nostro acquisto é stato fatto in aereoporto a Heatrow, poco prima della partenza. Abbiamo trovato il modello che ci interessava, di fabbricazione cinese, con un ottimo display e con un prezzo decisamente abbordabile. Devo ammettere che la mia curiosità per Android era molto elevata, così come le mie aspettative, anche perché non mi ero mai avvicinato a questa tecnologia proprio per mancanza di interesse e, soprattutto, perché sono ancora molto soddisfatto di quanto realizzato fino ad oggi da Apple. Tornato a Roma e dopo qualche giorno di utilizzo intensivo del tablet devo ammettere che il mio interesse é sceso a zero; la mia delusione é legata soprattutto alla scarsa disponibilità del software presente nello store online (intendendo software che possa considerarsi in qualche modo interessante e ben fatto). Abituato alle novità giornaliere dell'AppleStore non sapevo quasi cosa fare con il tablet Android, se non guardarci qualche film o le mie fotografie oppure navigare su internet e anche il tanto decantato supporto a Flash non funziona proprio splendidamente. Devo però segnalare la lunga durata della batteria, superiore alle 5 ore con connessione wifi sempre attiva e funzionante. Non prendete questo post come un attacco ad Android da parte di un utente "fissato" con Apple da appena 20 anni perché, per quanto mi riguarda, Apple potrebbe anche chiudere i battenti oggi stesso se non producesse prodotti (e sistemi operativi) di alta qualità e il giorno stesso che mi accorgerò che queste mie aspettative sono cambiate, passerò sicuramente a Linux! E' innegabile non osservare la quantità di software (e di soldi) che girano intorno allo store di casa Apple, ma al momento non la vedo facile per Android (che resta comunque un ottimo sistema operativo) riuscire a soddisfare pienamente i suoi utenti. In questa ottica mi chiedo proprio che senso abbia spendere 600 euro per un telefono di ultima generazione con Android, se poi si é così limitati nella scelta del software? La stessa domanda ma la pongo per l'acquisto di un Galaxy Tab al costo di 700 euro, se poi le differenze sostanziali dal mio tablet (pagato un quarto del prezzo) sono così minime? Certo, é anche lecito chiedersi perché spendere 700 euro per un cellulare come l'iPhone 4, ma almeno in questo caso é più facile trovare una giustificazione! Inotre, per quanto mi riguarda, reputo completamente inutile acquistare un iPad nella configurazione attuale (senza webcam ed espandibilità). Concludendo, mi viene da ridere pensando a tutti quelli che continuano a comprare i PC Apple seguendo la moda, per poi vogliono installarci Windows; allo stesso tempo, mi fanno ridere quelle persone che comprano i cellulari Android e poi passano le giornate a fare paragoni con l'iPhone. I vostri soldi spendeteli come volete e poi criticate quanto vi pare: personalmente non me ne può fregare di meno!!! Android e bello ma, forse, ancora un pò immaturo. Per la cronaca, comunque sto seriamente pensando di mettere in vendita il mio tablet su ebay!

Gli inutili televisori 3D

La tecnologia 3D applicata al televisore di casa non mi ha mai entusiasmato, tra l'altro perché si é obbligati ad utilizzare speciali occhiali per la visione. Anche al cinema "l'effetto Avatar" sembra finito e gli incassi natalizi al botteghino sono calati del 30 per cento. Al CES di Las Vegas, la più grossa fiera in dedicata alla tecnologia e all'intrattenimento digitale, finalmente sono state presentate le prime "soluzioni" che dovrebbero liberarci definitivamente dall'acquisto degli scomodi e costosi occhiali per la visione 3D. Potrebbe essere anche una piacevole novità alla normale visione televisiva, senza la scomodità di ulteriori apparati, ma rimarrebbe valida soltanto se il prezzo di acquisto fosse di poco superiore al normale prezzo di mercato; penso che l'interesse della gente si assopirebbe dopo qualche giorno, anche perché al momento in Italia esistono ancora pochissimi canali per la visione di eventi in 3D (che per mancanza di programmazione vengono riproposti con continue repliche) e, per vedere qualcosa di nuovo dovremo comprare film in blu-ray da vedere con gli amici, costringendoci nuovamente a ripetute repliche casalinghe dello stesso film! Al momento la tecnologia più avanzata in questo campo é quella di Toshiba, che ha presentato i primi televisori da 40 pollici "glassless". La novità non sta tanto nel poter vedere gli effetti tridimensionali senza gli occhialini (nel corso degli ultimi mesi erano apparsi diversi prototipi, ma tutti alquanto "acerbi") ma é proprio la dimensioni degli schermi che, finalmente, iniziano ad essere in linea con quelli in commercio e in alta definizione (720p). Ovviamente i prezzi sono ancora proibitivi e la qualità dell'immagine non si avvicina ancora ai livelli degli display tradizionali. Insomma, possono essere ancora considerati come inutili gadget per ricchi. Anche Sony sta lavorando in questa direzione, puntando su una nuova generazione di televisori oled da 24 pollici, sottilissimi e autostereoscopici (il termine usato per i display che non richiedono l'uso degli occhiali), anche se al momento non é dato ancora sapere quali saranno i prezzi e la data di distribuzione sul mercato. Arriveranno invece a primavera l'ultima tipologia di schermi della Lg che usano gli occhialini passivi. Non è una rivoluzione, però offrono vantaggi notevoli: sono tanto più economici di quelli attivi costando da 1 a 20 euro. Un bel vantaggio, se si considera che gli occhialini oggi più diffusi costano circa 100 euro. Volendo invitare un gruppo di amici a vedere una partita in tre dimensioni non sarà più necessario accendere un mutuo! C'é solo da aspettare... molti di questi apparecchi saranno presto disponibili, alcuni perfino a prezzi abbordabili, ed è probabile che diventeranno il primo segno concreto di un processo che nel giro di tre o quattro anni dovrebbe mandare definitamente in pensione gli occhialini e favorirne finalmente la diffusione a larga scala sul mercato.

giovedì 6 gennaio 2011

Caricatori USB per i cellulari

La Commissione Europea ha deciso che a partire dal 2011 tutti i cellulari che saranno commercializzati sul mercato Europeo dovranno essere compatibili con gli alimentatori micro-USB.. Se ne parlava da tempo, ma la notizia è stata ufficializzata solo in questi giorni. L’idea è quella di creare uno unico standard per gli alimentatori, riducendo in questo modo anche i rifiuti: un utente potrà ricaricare il telefono anche con l’alimentatore del telefono precedente e finalmente finiranno anche le difficoltà legate al fatto di dover reperire il giusto caricatore per il proprio telefonino. Questa decisione porterà anche vantaggi economici ai produttori, che potranno ridurre i costi legati all'introduzione di un alimentatore per ogni telefono venduto e, teoricamente, potrebbe diventare addirittura un accessorio opzionale. Nelle intenzioni della Commissione, inoltre "l’alimentatore universale dovrebbe favorire l’interoperabilità e la concorrenza", a vantaggio di chi acquista molti alimentatori opzionali, come ad esempio quelli da auto. Sono molte le società che hanno garantito l’adesione allo standard e tra queste troviamo anche Nokia ed Apple. Le specifiche definitive sulle caratteristiche generali dei nuovi alimentatori universali saranno diffuse dal Cenelec (European Committee for Electrotechnical Standardization) nei primi mesi del 2011. Era ora!

iPhone ed il bug della sveglia

Il maledettissimo bug della sveglia di iPhone ha colpito anche me! Non é mia abitudine svegliarmi al gracchiante suono della mia "papera cantante" (la suoneria da me impostata per la sveglia del mio iPhone) ma, trovandomi a Londra in vacanza, era l'unica sveglia che avevo a disposizione (oltre ovviamente alla scomodissima sveglia telefonica dell'hotel). Fortunatamente con i miei amici avevamo deciso di vederci per il primo dell'anno non troppo tardi (verso le 10 e 30), per sfruttare l'abbondante colazione dell'hotel e poi recarci in centro per assistere alla sfilata di inizio anno, e così avevo impostato la sveglia del mio melafonino alle 10.00 di mattina. Niente da fare: il cellulare é rimasto muto come un pesce! Fortunatamente (se così si può dire), nonostante avessi messo il cartello fuori la porta per non essere svegliato dagli addetti alle pulizie, alle 10 e 15 è entrata la maledettissima (e maleducatissima) cameriera per un raid sperando di riuscire a pulire per tempo la camera. Ovviamente siamo saltati di soprassalto ed i "F*@K" rivolti alla odiatissima donna si sono sprecati. E meno male che é era un hotel a 4 stelle! Speriamo che gli inconvenienti alla sveglia di iOS siano finalmente finiti... é una situazione ridicola ed imbarazzante! Cara Apple, questa volta hai fatto proprio una figuraccia!

Buona epifania a tutti!

mercoledì 5 gennaio 2011

...tutte le feste porta via!

Ecco il primo post del 2011... ed ecco la prima amara verità: le vacanze sono finite! Quest'anno le nostre vacanze sono state molto più calme e tradizionaliste del solito, ma devo ammettere che mi sono piaciute lo stesso! Era da diversi anni che non passavo il Natale in famiglia. Vi aggiornerò nei prossimi giorni con qualche notizia e piccole novità: il blog riapre i battenti! Premettetemi di fare anche una piccola "comunicazione di servizio" a tutte le mie amiche, giusto per ricordare che anche quest'anno il luogo dell'appuntamento non é cambiato... tutte in sella e via a portare dolcetti e carboni!!! Non fate tardi e copritevi!