sabato 20 novembre 2010

Windows: un compleanno dimenticato?

25 anni fa faceva la sua prima apparizione sul mercato mondiale il sistema operativo che nel giro di un decennio avrebbe cambiato radicalmente la storia dell'informatica. Era infatti il 20 novembre del 1985 quando Microsoft lanciava sul mercato Windows 1.0: costava 99 dollari, necessitava di soli 256 Kbyte di memoria e non prevedeva la possibilità di utilizzare un mouse. A quei tempi io ancora giocavo con il mio Commodore64! Il nuovo sistema operativo doveva però già rincorrerne un altro, sicuramente più avanzato: Mac OS, che permetteva, tra l'altro, la semplice sovrapposizione delle finestre a video. Le successive versioni, la 2.0 e la 3.0, furono rilasciate nel 1998 e nel 1990 ma ebbero un grande successo. Solo nel 1992, con la versione 3.1, la creatura di Bill Gates raggiunse le capacità operative che potevano essere paragonate a quelle dei Macintosh. In quegli anni io mi godevo lo stupendo Mac Classic II (ancora funzionante nel mio studio!). In 25 anni in mondo dell'informatica é cambiato radicalmente e, gran parte di questi progressi, sono sicuramente da attribuire proprio a questo sistema operativo. Negli anni 90 Steve Jobs perdette la sua causa per violazione di proprietà intellettuale e da lì in poi, con il debutto di Windows 95, Microsoft produrrà il sistema operativo più diffuso al mondo, arrivando a coprire il 95% delle installazioni sui pc domestici. Seguiranno Windows XP (il mio preferito), Vista e Seven (mai utilizzato!). Spente le 25 candeline in Microsoft si lavora come sempre sodo per stupire ancora tutti con la nuova creatura, quel Windows 8 di cui si dice sarà un prodotto che esalterà i cardini dell'informatica moderna. Crediamoci! Tanti auguri Window anche se, ad essere sincero, io me ne sono accorto quasi per sbaglio!

Nessun commento: