giovedì 21 ottobre 2010

Apple lancia i netbook di fascia alta

Questa sera alle 19.00 (ora italiana) Apple ha presentato i suoi nuovi prodotti. La novità più attesa era il nuovo Macbook air e, a giudicare dalle immagini e dai video che ho visto, sembra veramente eccezionale. Ormai tutto ruota intorno all'iPad e prende da quest'ultimo le cose più buone: la lunga autonomia, l'avvio istantaneo del sistema operativo, i dischi a stato solido e, soprattutto, la leggerezza. Nel nuovo Macbook Air, che nella versione da 11,6 pesa poco più di un chilo, sparisce l'hard disk come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi, sparisce il lettore ottico e compaiono le memorie flash a stato solido, da 64 o 128 giga. Poi l'autonomia: da 5 a 7 ore di lavoro continuo in connessione wifi, addirittura un mese in stand-by. Scocca naturalmente unibody in alluminio, display led da 13.3 pollici (1440x900) e 11.6 (1366x768), processore Intel Core 2 Duo, scheda grafica NVIDIA GeForce 320m, trackpad multitouch e FaceTime (disponibile a breve anche su OSX!). I prezzi, al contrario delle dimensioni, non sono certo da netbook: oscillano tra i 999 euro per il modello base del piccolo Air, fino ai 1.599 per il modello grande più capiente. Il prezzo di partenza dell'Air da 13,3 pollici è di 1.299 euro. Belli, anzi bellissimi da vedere e da usare, ma sicuramente uno sfizio che non tutti potranno togliersi. Peccato.

Nessun commento: