giovedì 29 aprile 2010

La marea nera avanza

All’inizio sembrava una piccola perdita. Poi si è parlato di mille barili al giorno. Ora i barili sono diventati 5 mila! Il risultato di questo disastro é che ora uno dei paradisi naturali americani é fortemente minacciato. Una zona di mare bellissima dove vivono moltissime specie di animali, come pellicani, tartarughe, granchi, e via dicendo. L’azione di contenimento attualmente in atto inoltre può essere efficace solo se il mare non é agitato, e poi serve solo a ridurre l’impatto della patina oleosa che si distribuisce sulla superficie dell’acqua distruggendo la vita marina che si trova in superficie (uccidendo ad esempio gli uccelli con cui entra in contatto). Ma questo impatto, anche se grave, è relativamente breve perché la chiazza nera tende a frammentarsi e viene lentamente attaccata dall’azione dei batteri. Ben più devastante invece è l’effetto prodotto dall’inabissamento delle sostanze inquinanti che vanno a deporsi sul fondo del mare e forma un manto che resiste per decenni. Si rimane impotenti e senza parole assistendo ad uno scempio ambientale del genere.

martedì 27 aprile 2010

iTunes aggiornato alla versione 9.1.1

Apple ha da poco reso disponibile una nuova versione di iTunes che va semplicemente a correggere alcuni bug della versione 9.1. Riporto di seguito il breve elenco dei problemi risolti:
  • Risoluzione dei problemi relativi alla stabilità con VoiceOver
  • Risoluzione di un problema di usabilità con VoiceOver e i mix Genius
  • Risoluzione dei problemi di conversione dei brani AAC a 128 kbps durante la sincronizzazione
  • Migliorata la stabilità e le prestazioni dell’applicazione
Io ho provato la sincronizzazione con il mio iPhone jailbroken e non ho riscontrato nessun problema. La nuova versione può essere scaricata tramite aggiornamento software Apple o direttamente dal sito ufficiale da questo link.

I floppy disk vanno in pensione

L'epoca del famoso floppy disk volge definitivamente al termine. La Sony ha annunciato infatti che a partire da marzo 2011 cesserà del tutto la sua produzione e vendita. Da tempo ormai questi supporti di memorizzazione avevano visto il loro lento declino, accellerato anche dalla diffusione delle chiavette Usb e cedendo il passo a tecnologie superiori per prestazioni e quantità di memorizzazione. Gia da diversi anni quasi tutti i nuovi Pc in commercio sono sprovvisti del FDD (Floppy Disk Drive) necessario per poter leggere i dischetti da 3'5" e credo che molti dei ragazzi della nuova generazione non abbiamo mai avuto l'opportunità di usarne uno, se non grazie a qualche vecchio Pc presente ancora nelle scuole. Ancora mi ricordo quando a scuola usavamo i vecchi floppy per memorizzare i nostri lavori nel corso delle lezioni di informatica: a pensarci si capisce proprio di essere diventati vecchi! La sua introduzione sul mercato risale al 1981 da parte di Sony; i primi floppy prodotti avevano una dimensione di circa 720kb, ma in poco tempo le generazioni successive raddoppiarono la memoria arrivando a disporre di 1.44mb. Un dimensione di memorizzazione che oggi a mala pena basterebbe a contenere qualche documento in formato MS Word!

domenica 25 aprile 2010

Dai, portiamo la televisione 3D a casa!

Nei giorni scorsi mi sono trovato a passare quasi per caso vicino a Mediaworld ed ho deciso di farci un salto per farmi un'idea sui nuovi televisori con tecnologia LED e, devo dire, sono rimasto molto colpito dalla bellezza delle immagini che é possibile vedere con questi nuovi televisori. Mi sono anche accorto che "finalmente" sono stati messi in vendita anche i nuovi televisori con tecnologia 3D preparati (secondo me) in fretta e furia per essere pubblicizzati con i prossimi mondiali di calcio. Non saprei dirvi il modello che ho visionato, ma la marca era Samsung ed il prezzo di vendita si aggirava intorno ai 2000 euro. Non credo comunque che le prestazioni offerte dai televisori di altre case costruttrici siano differenti. Era in proiezione una demo e per vederla in tutto il suo "splendore" era necessario utilizzare gli occhialini in dotazione. Premetto che la visione senza occhiali era praticamente impossibile (come d'altronde é logico aspettarsi). Dopo aver assistito alla proiezione di Avatar in 3D al cinema le mie aspettative erano sicuramente alte, anche se comunque non ho mai provato un vero interesse per questo tipo di tecnologia. Indosso subito gli occhiali e capisco immediatamente che non sarà una visione comoda, ma la vera sorpresa deve ancora arrivare: l'effetto "fetecchia 3D"! La visione era pessima e non notavo quasi nessuna differenza con la visione senza occhiali! Pazzesco! Forse non ero alla distanza giusta dal video? Provo a spostarmi. Niente! Sempre uguale! Ma chi é quel folle che decide di comprare un televisore del genere? Se la vostra idea é quella di vedere al meglio i prossimi mondiali di calcio non credo proprio che questa sia la scelta migliore o, comunque, il modo migliore per farlo. Inoltre con il televisore vi forniranno soltanto due paia di occhiali: una per voi e l'altro per vostra moglie, che sicuramente proverà un profondo interesse per questa manifestazione sportiva! Se vorrete quindi vedere le partite in compagnia dei vostri amici non dovrete fare altro che acquistare (o far acquistare ad ognuno di loro) un paio di occhiali per la visione 3D. Credo che il prezzo di vendita di ogni singolo occhiale si aggiri intorno ai 100 euro. Un buon prezzo se paragonato al costo del viaggio fino al Sud Africa! In alternativa si può sempre scegliere quello che noi reputiamo il migliore tra i nostri amici e godersi della sua compagnia in gran segreto da tutti gli altri stando comodamente spaparanzati sul divano di casa! Sapete che vi dico? Lasciate perdere per ora questa tecnologia e compratevi un televisore LED che non sia provvisto di questa tecnologia: risparmierete sicuramente un mucchio di soldi e non dovrete passare il tempo a convincere le persone che la visione offerta dal vostro nuovo televisore 3D sia quantomeno decente!

venerdì 23 aprile 2010

Pronte le specifiche del Bluetooth 4.0

Il Bluetooth Special Interest Group ha annunciato le nuove specifiche per la tecnologia Bluetooth 4.0. Esse prevedono il mantenimento delle attuali caratteristiche dello standard 3.0 di trasmissione ed introducono nuove specifiche per quanto riguarda il contenimento del consumo energetico. Bluetooh v4.0 raccoglie, di fatto, tre specifiche: "Classical Bluetooth", "Bluetooth low energy" e "Bluetooth high speed", che possono combinate o utilizzate separatamente in differenti dispositivi a seconda delle loro funzionalità, riducendone in questo modo anche i costi di produzione. La modalità "Classic" utilizza la modalità di trasmissione dati a 3Mbps; la modalità high-speed invece utilizzerà l'interfaccia 802.11g (quella del WiFi) per la trasmissione dati, raggiungendo prestazioni molto elevate. Le nuove specifiche estendono anche il raggio d'azione a 60 metri, senza però limitarlo a questa portata: a seconda dell'hardware con cui verrà utilizzato e delle scelte operate dai vari produttori, sarà possibile realizzare dispositivi ottimizzati capaci di comunicare su distanze anche più ampie. L'introduzione di questo nuovo standard sul mercato dovrebbe avvenire entro la fine del 2010.

giovedì 22 aprile 2010

Una tassa per l'editoria? Siamo matti?

La FIEG (Federazione italiana degli editori), per voce del suo presidente Carlo Malinconico, lancia una PROPOSTA che ha dell'incredibile: una mini tassa per chi si connette a internet e usa i contenuti editoriali online, come misura transitoria per consentire all'editoria di far fronte alla crisi, sul modello del canone per i detentori di computer applicato in Germania. Già dopo aver letto queste poche righe non posso fare altro che INCA***RMI! E scusate per la parolaccia, ma non sono proprio riuscito a trattenermi! Possibile che gli editori insistano con un prodotto vecchio ed obsoleto? Tutte le maggiori testate giornalistiche del mondo ormai pubblicano i loro contenuti online, e fruttano la tecnologia più evoluta, come i lettori iPad o Kindle, ma anche tutti quelli che il futuro ci proporrà. Voi quindi chiedete una tassa? Ma già tutti i giornali sono sovvenziati dallo stato! Allora non siete certo dei buoni manager, ma dei grandissimi incompetenti! Questi personaggi devono avere la forza di reinventarsi, senza diventare una palla al piede dell'economia italiana. Un operatore non ce la fa? Allora fate un bel taglio alla distribuzione dei profitti a fine anno e, se proprio non si riesce, esca dal mercato e gli editori si trovino un'altro impiego. In questo periodo di crisi con la cassa integrazioni ci troviamo un po tutti a doverci convivere. I finanziamenti pubblici alla stampa andrebbero totalmente aboliti. Chi non è in grado di trovare un pubblico cui rivolgersi finanziandosi attraverso abbonamenti in formato elettronico o in forma cartacea deve farsi da parte, e non chiedere agli italiani di "bere un caffè in più" al mese. Io non ho mai bevuto un caffè in vita mia perché non mi piace (lo giuro, chiedete ai miei amici!!) e non inizierò certo a berlo per finanziare l'editoria italiana utilizzando la mia connessione internet. Queste sono caste e corporazioni che vogliono mettere le mani nelle tasche del cittadino, per poi dividersi gli utili a fine anno, o intascare i ricchi premi e i bonus riservati ai manager. Se un giornale non vuole che si leggano i suoi contenuti pubblicati su internet incominci a pensare di toglierli, senza accusare i motori di ricerca di fruttarli in modo indebito. E' ora che gli editori incomincino a pubblicare giornali più interessanti invece di mettere le mani nelle tasche di chi non è interessato ai loro prodotti: se non riescono ad andare avanti nonostante i milioni di euro di finanziamento pubblico (che prendono a fondo perduto dallo stato) forse è il caso che pensino di cambiare i loro prodotti, o magari, cambiare lavoro! Abbiamo già un balzello sui CD e DVD impostaci di recente a favore della Siae; odiosa ed inutile e parte dal presupposto che essi vengano usati per la pirateria musicale, mentre CD e DVD si usano anche per tanti altri scopi. Concludendo trovo inopportuna la richiesta di far pagare una tassa supplementare sulla connessione internet che invece dovrebbe essere anche totalmente gratuita! E poi vogliamo ispirarci al modello tedesco? Ma avete mai provato ad usare una connessione internet quando siete in Germania? Stabile e velocissima, esattamente l'opposto di quello che succede in Italia. Ma questo é un'altro discorso.

Oggi si festeggia l'Earth day

Oggi si celebra l'Earth Day, la festa della Terra, una giornata dedicata al nostro pianeta. Anche Google ha pensato bene di ricordarcelo inserendo un nuovo logo nella sua home page! La manifestazione é nata il 22 aprile del 1970 quando venti milioni di cittadini americani risposero all'invito del senatore democratico Nelson e scesero in piazza per difendere il pianeta e le sue risorse. Quest'anno la manifestazione interesserà le principali piazze di 190 nazioni per chiedere un intervento immediato dei leader politici internazionali, in favore di nuove leggi per la difesa del clima. Al centro delle celebrazioni c'è il concerto che si terrà domenica 25 aprile a Washington che vedrà la partecipazione di star mondiali impegnate in prima persona nella causa ambientalista. Questo evento viene ricordato per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra e gli ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta. Ogni persona può prendere parte all'iniziativa proponendo una propria azione in grado di contribuire al risparmio energetico e alla salvaguardia della natura. Per maggiori informazioni potete visitare questo link al sito ufficiale in lingua italiana.

martedì 20 aprile 2010

I mondiali di calcio stanno arrivando

Tutti noi li aspettiamo con ansia e li viviamo come un rito collettivo: sto parlando dei mondiali di calcio che ogni quattro anni paralizzano completamente ogni attività nella nostra penisola, almeno fino al momento della vittoria (speriamo anche in questa manifestazione!) o dell'eliminazione della nostra nazionale. Bandiera italiana alla finestra pronta per essere agitata e la nazione che si ferma a tifare azzurro. Quest'anno però non avremo il supporto di una brillante ed illustre mente contemporanea. C'è infatti chi se ne fregherà altamente del destino della nostra nazionale di calcio e della sua in Sudafrica. Mi riferisco a "la trota" Renzo Bossi, il figlio del leader della Lega Umberto. Il giovane rampollo, in una intervista a Vanity Fair, esprime senza mezzi termini il suo pensiero:

No, non tifo Italia. E poi bisogna intendersi su che cosa significa essere italiano. Il tricolore, per me identifica un sentimento di cinquant'anni fa

Continua poi dicendo che, "quanto all'Italia meridionale, non la conosce per niente non essendo mai sceso a Sud di Roma". Ad essere sincero io non vedo dove sia il problema, anche perché nessuno se ne accorgerà! Se poi proprio vuole, può sempre andarsene in qualche altro stato estero, nessuno sentirà la sua mancanza, ma difficilmente troverà un popolo come il nostro disposto a darli uno stipendio di 12.000 euro al mese solo per scaldare una sedia nel buon nome del papà. Permettetemi comunque di usare un'espressione cara ai milanesi: povero PIRLA!

Apple smarrisce il nuovo iPhone 4G!

Questa volta sembra proprio che il segreto sul nuovo iPhone 4G sia stato svelato! Da qualche giorno circolano infatti video e fotografie sul nuovo modello di iPhone che sarà presentato a giugno. Era stato Gizmodo a pubblicare le prime foto e un video del nuovo modello sul proprio sito. Fortunatamente per Apple non si tratta di una vera e propria violazione dei suoi segreti industriali ma più semplicemente di smarrimento da parte di un suo dipendente (o vogliamo chiamarlo EX dipendente?) in possesso di un modello di prova. Secondo le ultime ricostruzioni su quanto sia realmente accaduto sembra che il prototipo sarebbe stato smarrito da Gray Powell al Gourmet Haus Staudt, una birreria tedesca di Redwood City, a 20 minuti dal quartier generale di Cupertino. Powell sarebbe un ingegnere Apple di 27 anni che si occupa dei test della parte telefonica dell’iPhone e questo spiegherebbe perché avesse a disposizione un prototipo camuffato. Secondo la ricostruzione di Gizmodo la sera del 18 Marzo Powell sarebbe uscito dal pub dimenticando sullo sgabello il prezioso prototipo, dopo alcuni minuti un cliente un po’ alticcio avrebbe notato l’oggetto e lo avrebbe messo nelle mani di uno dei clienti pensando che fosse un amico di Powell. Ovviamente Gizmodo non rivela l’identità di questa persona che dice di aver chiesto ed aver atteso invano che qualcuno si facesse vivo per recuperare quello che sembrava essere un iPhone 3Gs con un guscio protettivo in plastica nera, ma con un paio di codici a barre incollati sul retro e sui tasti del volume. Nell’attesa questa misteriosa persona racconta di avere provato ad utilizzare il dispositivo, l’applicazione della fotocamera andava in crash, ma tra le sei pagine delle applicazioni era presente anche Facebook loggato sull’utenza di Gray Powell. Il giorno seguente il dispositivo viene disattivato da remoto e la persona che ne è in possesso si rende conto di avere in mano un prototipo, cerca di contattare la Apple, ma tutto quello che ottiene è l’apertura di un ticket, senza che nessuno lo richiami. Chiaramente questa ricostruzione può essere più o meno reale, quello che sembra evidente è che questa persona abbia effettivamente capito il valore dell’oggetto fino ad arrivare a Gizmodo che pare abbia pagato 5000$ per accaparrarsi il prototipo. Dal giorno del ritrovamento è passato un mese, ma nel frattempo Gray Powell, sembra che continui a lavorare per Apple. A conferma del fatto che il prototipo smarrito fosse proprio un'iPhone 4G c'é una nota ufficiale di Apple con cui si richiede la restituzione dell'oggetto smarrito. Secondo le leggi della California infatti, il possessore di un bene ha diritto di reclamarne la restituzione per tre anni dal momento dello smarrimento, ed è dovere di chi lo raccoglie notificare laddove possibile l’avvenuto ritrovamento. Il prototipo ormai é già in viaggio per ritornare alla "casa madre" ma viene facile pensare che lo smarrimento possa essere stato "pilotato" proprio da Apple per aumentare l'interesse sul nuovo telefono e procurarsi un bel po di pubblicità gratuita!

venerdì 16 aprile 2010

La settimana della cultura

Dal 16 al 35 aprile si tiene la XII Settimana della Cultura, l’evento culturale più importante organizzato dal Ministero dei Beni Cultutali (MiBAC) che apre gratuitamente tutti i musei, i monumenti, le aree archeologiche, gli archivi, le biblioteche statali per dare la possibilità ad italiani e stranieri di conoscere e riscoprire l’arte italiana. In tutta Italia, oltre 2.800 appuntamenti tra mostre, convegni, aperture straordinarie, laboratori didattici, visite guidate e concerti consentiranno di godersi il nostro patrimonio artistico e culturale. Il numero di eventi è talmente elevato da non poter essere raccolto nelle poche righe di un post. Per tutte le informazioni e l’elenco completo degli eventi vi invito a visitare il link ufficiale della manifestazione o telefonare al numero verde 800.991.199.

giovedì 15 aprile 2010

Ciao Raimondo

Addio a un gran signore del piccolo schermo, un volto celebre che ha fatto davvero la storia della tv italiana, fin dalla sua nascita. Ci mancherai.

mercoledì 14 aprile 2010

Ed ora tutti a caccia di quaglie!

E alla fine é arrivata la deregulation venatoria. La commissione Agricoltura della Camera ha approvato a maggioranza, con 21 voti a favore e 17 contrari, il sub-emendamento all'articolo 43 sulla caccia della legge comunitaria, che consente alle Regioni di posticipare i termini del calendario venatorio dietro preventivo parere di validazione dell'Ispra (Istituto superiore per la ricerca e la protezione ambientale). Il testo in questione, presentato dal relatore Isidoro Gottardo, prevede in particolare che "fermo restando le disposizioni relative agli ungulati, le Regioni possono posticipare i termini in relazione a specie determinate e allo scopo sono obbligate ad acquisire il preventivo parere di validazione delle analisi scientifiche a sostegno delle modifiche da apportare, espresso dall'Ispra, sentiti gli equivalenti istituti regionali ove istituiti e riconosciuti dalla commissione Europea, al quale dovranno uniformarsi. Il preventivo parere dovrà essere reso entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta". Nel testo votato è inoltre previsto il divieto di caccia per ogni singola specie "durante il ritorno al luogo di nidificazione, durante il periodo della nidificazione e le fasi della riproduzione e della dipendenza degli uccelli". Il provvedimento a favore della "caccia no limits", è passato per soli 4 voti e ora dovrà venire esaminato dall'aula di Montecitorio. Il testo votato rappresenta una mediazione rispetto ai disegni di legge che erano stati avanzati nei mesi scorsi e che arrivavano addirittura a ipotizzare di mettere le doppiette in mani ai sedicenni! Ma il senso del provvedimento resta quello di una forzatura in direzione opposta a quella richiesta da Bruxelles e per questo, dal punto di vista economico, l'Italia rischia sanzioni pesanti. Dal punto di vista turistico la convivenza con una stagione di caccia allargata rappresenta un formidabile deterrente. Dal punto di vista ambientale si aggraverà l'impatto su una fauna già indebolita dall'impatto con i pesticidi e con il cambiamento climatico. In Italia le leggi approvate o da approvare hanno sempre il "buongusto" di essere sempre (e sottolineo SEMPRE) il contrario di come realmente dovrebbero essere.

Lo Space Shuttle va in pensione...

Sembra proprio che sia finita un'era: quella degli Space Shutte della Nasa. Ancora mi ricordo il primo lancio: ero piccolo e mangiammo nella mia cameretta dove allora avevamo un televisore che trasmetteva immagini in bianco e nero. Non credo che al quel tempo i televisori a colori fossero già a buon mercato. Il lancio fu rimandato per diversi giorni ma alla fine riuscimmo anche a scattare delle fotografie dell'evento. Era il 12 aprile 1981 ed io ancora me lo ricordo come se fosse ieri. Il programma di pensionamento prevede il lancio della navetta Atlantis a maggio per una missione di 12 giorni, Endeavor a luglio per una missione di 10 giorni e infine Discovery a settembre in occasione del 134esimo e ultimo lancio degli Shuttle. In seguito ci sarà il pensionamento e il passaggio di consegne alle Soyuz russe nel 2011, anche se non mancano speculazioni circa la possibilità di prolungare (al costo di 200 milioni di dollari al mese) il servizio degli orbiter statunitensi se le necessità lo richiederanno. Se ci riesco vorrei proprio essere presente ed assistere all'ultimo lancio, così come lo ero (a migliaia di km di distanza) per il primo.

Apple presenta i nuovi MacBook pro

Continua lo show dei prodotti Apple! Oggi é il turno nuovi modelli MacBook Pro da 13, 15 e 17 pollici con design unibody, nuovi processori e prezzi a partire da 1150 euro. Le novità maggiori novità interessano i modelli da 15 e 17 pollici, e consistono nell'adozione dei nuovi processori Core i5 e Core i7 di Intel e l'aggiunta delle schede grafiche NVIDIA GeForce 320M e 330M con supporto alla tecnologia Optimus. La tecnologia Nvidia Optimus introduce la possibilità di passare da una GPU all'altra senza la necessità di scollegarsi dal sistema ed effettuare nuovamente il login. Lo switch tra il chipset grafico integrato, un Intel HD Graphics, e la scheda grafica di Nvidia, una GeForce GT 330M, avviene ora in modo del tutto automatico e trasparente all'utente, con ottime prestazioni dal punto di vista della grafica. Per quel che riguarda l'autonomia Apple dichiara fino a 10 ore di funzionamento per i modelli da 13 pollici e fino a 9 ore di funzionamento per i modelli da 15 e da 17 pollici. Tutti i nuovi portatili sono corredati di sistema operativo Mac OS X snow Leopard e della suite e iLife. Insomma: i pc di casa Apple sono sempre più belli e potenti (dal punto di vista delle prestazioni hardware). Quello che io mi domando é però se ne valga veramente la pensa spendere cifre che superano di gran lunga i 1000 euro per fregiarsi del logo della mela ed entrare nel "club tecnologico" più esclusivo del momento. Con quelle cifre ormai si comprano ben altri PC portatili... certo, Winzoz é sempre in agguato, ma potete sempre formattare tutto ed installarci il vostro bel sistema operativo Linux! In questo link al sito Apple potete trovare maggiori dettagli sui nuovi MacBook Pro, mentre a quest'altro link é affidato il comunicato ufficiale in cui sono descritte in modo più sintetico tutte le caratteristiche.

martedì 13 aprile 2010

Senatori: é ora di cambiare "pusher"!

L'Unione europea è malata di catastrofismo ma l'Italia può salvarla con una ricetta semplice semplice: via gli impegni a difesa della stabilità climatica, avanti con la vecchia economia basata sul petrolio e sul carbone! Mentre i paesi che fanno da locomotiva all'economia globale si sfidano sulla green economy per uscire dalla crisi economica, la maggioranza che guida l'Italia ha presentato al Senato una mozione in cui si insegna la scienza agli scienziati dell'Ipcc (l'Intergovernmental Panel on Climate Change) e si chiede all'Europa di abbandonare la linea che ha consentito alla Germania di diventare uno dei leader mondiali nel settore efficienza e delle rinnovabili. La mozione, firmata dai senatori D'Alì, Possa, Fluttero, Viceconte, Izzo, Sibilia, Nespoli, Vetrella e Carrara, prima mette in discussione "la serietà e la correttezza nella divulgazione dei dati forniti dall'IPCC, nonché la moralità di alcuni suoi principali esponenti". Poi, mentre la commissione parlamentare inglese conferma l'allarme legato al caos climatico, parla di "tesi catastrofiste basate sui contenuti dei rapporti Onu-Ipcc e di alcuni studiosi inglesi alle quali gli altri governi si sono criticamente accodati condividendo analisi, oggi rivelatesi errate e non sufficientemente supportate dal dato scientifico". Infine invita a far saltare l'obiettivo europeo al 2020 di una riduzione del 20 per cento dei gas serra, di un aumento del 20 per cento dell'efficienza energetica e di una quota del 20 per cento di energia da fonti rinnovabili richiedendo "l'attivazione in sede di Unione europea della clausola Berlusconi nel senso di dichiarare decaduto, in quanto non più utile, l'accordo del 20-20-20". Alla mozione presentata dalla maggioranza si contrappone una mozione del centro sinistra (a firma tra gli altri dei senatori Della Seta, Finocchiaro, Zanda, Casson, Latorre, Ferrante e Bonino) che ricorda come l'amministrazione Obama abbia deciso di investire 150 miliardi di dollari in dieci anni nel settore delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica per produrre entro il 2015 un milione di auto ibride (da 50 km con un litro) e per portare al 25 per cento entro il 2025 la quota di elettricità prodotta con fonti rinnovabili.

L'Italia ha accumulato recentemente un grande ritardo rispetto ai principali Paesi europei. Fino agli anni '90 del secolo scorso eravamo uno dei Paesi europei con la più bassa intensità energetica, cioè col più basso rapporto tra energia consumata e Pil prodotto, poi abbiamo progressivamente perduto questo vantaggio e dal 2004 l'intensità energetica italiana è più alta della media della vecchia Unione europea a 15. Questo declino dei nostri standard di efficienza energetica non solo ha comportato effetti negativi sul piano dell'impatto ambientale e climatico, ma ha rappresentato un crescente disvalore competitivo per le nostre imprese.

Sarebbe proprio il caso di rendere obbligatori (e giornalieri) i test antidroga facoltativi introdotti dal ministro Giovanardi, perché affermazioni del genere le reputo plausibili solo in presenza di effetti collaterali da droghe stupefacenti. Cambiassero spacciatore.

Roma e le olimpiadi del 2020

Con l'arrivo della bella stagione (ma dove?!?) si "ricomincia a vivere" anche la propria città. Oggi voglio segnalarvi un evento che si svolgerà il prossimo weekend nella mia città, ma che ha l'ambizione di portare a Roma le olimpiadi del 2020. "Roma Capitale dello sport", questo il nome della manifestazione, é un vero e proprio villaggio allestito dal “Comitato per Roma 2020″ in Piazza del Popolo nelle giornate del 16, 17 e 18 Aprile, per coinvolgere i cittadini romani nel lancio della candidatura della Capitale alle Olimpiadi 2020. La tre giorni sarà dedicata allo sport, alla presentazione dei nuovi ed innovativi programmi di allenamento e a tornei, competizioni e simulazioni virtuali su canottaggio, judo, karate, tiro a segno, atletica leggera, pallavolo e scherma. Sono previsti anche kermesse sportive e spettacoli con tanti ospiti con campioni olimpici e artisti tra i quali i Tiromancino, Zero Assoluto, Marco Mengoni, Noemi, Tania Cagnotto, Fabrizio Moro, Andrew Howe, Alessandra Amoroso e tanti altri. La serata inaugurale di venerdì 16 aprile sarà dedicata alla premiazione dei cortometraggi selezionati dalla giuria di “Un corto per le Olimpiadi”, che annovera il regista Gabriele Muccino ed il critico cinematografico Mario Sesti, ma vedrà anche la presenza di animatori di Radio Dimensione Suono. Sabato 17 il Sindaco Alemanno presenterà il progetto ufficiale di Roma 2020, mente Max Giusti nelle vesti di presentatore aprirà la serata con la proiezione dei tre migliori cortometraggi che si saranno aggiudicati il Concorso “un Corto per le Olimpiadi”. Anche per questa serata é prevista la partecipazione di Radio Dimensione Suono. Seguirà il concerto e spettacolo sul palco centrale della Piazza degli “Artisti romani per Roma 2020” insieme a cantanti, attori e sportivi romani. La giornata di domenica 18 vedrà invece coinvolta l’Isef e le associazioni sportive che si esibiranno nelle dimostrazioni dei diversi sport rappresentati dalle discipline olimpiche. Per maggiori informazioni, questo é il link ufficiale.

lunedì 12 aprile 2010

MotoGP: prima vittoria per il dottore!

Valentino Rossi vince il GP del Qatar, primo appuntamento della MotoGP 2010. Il Dottore della Yamaha ha approfittato della caduta al 5° giro di Casey Stoner, scivolato con la sua Ducati mentre era al comando. Tutto facile, ma un po di fortuna non guasta mai! Grande Vale!

domenica 11 aprile 2010

eBay ed il nostro guardaroba

Secondo un’indagine effettuata per conto di eBay, sembra che il 20% del guardaroba degli italiani sia inutilizzato, nonostante siano presenti vestiti ed accessori nuovi o in ottime condizioni. Sempre secondo questa ricerca risulta che 15 milioni di italiani si siano dichiarati propensi alla rivendita dei propri capi inutilizzati, da cui ne risulterebbe un guadagno medio di circa 140 euro a testa, giusto quanto spenderemo per una bella cenetta romantica a due in un ristorante di lusso! Insieme ai profumi della primavera, comincia a farsi sentire anche l’ansia del momento più temuto di ogni stagione: il cambio di stagione (dal punto di vista dell'abbigliamento). Quale momento più propizio quindi per disfarsi di ciò che non utilizziamo e di rivenderlo a buon prezzo per ricavarne anche un piccolo guadagno? Io un pensiero ce lo farei, infondo riuscirei anche a liberare un po di spazio negli armadi di casa mia! E pensare che le statistiche dicono che su eBay ogni 12 secondi viene venduto un articolo di abbigliamento...

sabato 10 aprile 2010

Solo un invito alla prudenza

Contrariamente a quanto sostenuto in passato (o almeno così sembra) Papa Benedetto XVI si è detto disponibile a "nuovi incontri" con vittime dei preti pedofili, ma dagli Stati Uniti arriva contro di lui una nuova dura accusa, con documenti che proverebbero la resistenza alla rimozione di preti pedofili operata dall'allora cardinale Ratzinger, per timore che ciò avesse conseguenze sulla Chiesa. Una lettera in particolare, ottenuta dall'agenzia Ap, mostrerebbe come nel 1985 Joseph Ratzinger, allora prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, fece resistenza alla riduzione allo stato laicale di Stephen Kiesle, sacerdote statunitense accusato di pedofilia, spiegando che ciò avrebbe avuto conseguenze sul "bene della Chiesa universale". La lettera fa parte della corrispondenza tra il Vaticano e la diocesi californiana di Oakland. Ovviamente la smentita da parte del vaticano é stata immediata, parlando di "RICOSTRUZIONE ERRATA". Credo proprio che quest'anno l'otto per mille devoluto alla chiesa cattolica subirà una brusca frenata.

venerdì 9 aprile 2010

E Microsoft resta a guardare?

In tutto questo polverone alzato da Apple viene proprio da chiedersi quali saranno le mosse di Google e Microsoft per cercare di fronteggiare lo strapotere di Apple nel campo degli smarthphone. Il 12 aprile toccherà infatti all'azienda di Redmond presentare i suoi due nuovi smartphone costruiti da Sharp: si chiameranno Turtle e Pure. Apparecchi touchscreen con tastiera a scomparsa, che puntano ad un'utenza web mobile. Lo slogan scelto da Microsoft per la presentazione dei nuovi telefoni, "Is time to share!", lasciando intendere un'orientamento verso i social network e alle possibilità di scambio multimediale tra utenti. Ad essere sincero a guardare le prime foto non sono rimasto molto entusiasta... ma forse sono un po troppo di parte!

Le novità di iPhone OS 4.0

Eccovi un breve e rapido riassunto delle principali novità introdotte dal nuovo iPhone OS 4.0:
  • é stato introdotto il multitasking (si era capito?);
  • possibilità di organizzare le applicazioni in cartelle, superando i limiti dell'attuale firmware;
  • possibilità di impostare uno sfondo personalizzato per la SpringBoard ed introdotta una maggiore personalizzazione a livello grafico;
  • introdotta la possibilità di visualizzare le email in arrivo anche da account diversi in un’unica schermata;
  • pieno supporto agli ebook anche per iPhone, tramite l’applicazione iBooks;
  • supporto a Microsoft Exchange Server 2010 e la possibilità di distribuire le applicazioni interne anche mediante i server di proprietà di un’azienda, senza obbligo di passare per iTunes;
  • introdotto il servizio iAd, che consentirà agli sviluppatori di inserire degli annunci pubblicitari all’interno delle loro applicazioni in modo di gran lunga migliore rispetto ai sistemi utilizzati attualmente;
  • introdotte le local notifications, notifiche che non passeranno per i server Apple ma saranno piu dirette e personalizzate a livello di singolo utente;
  • possibilità di eliminare i risultati delle ricerche di file e mail;
  • possibilità di effettuare delle ricerche negli SMS e MMS;
  • suggerimenti per la ricerca nel Web;
  • possibilità di scegliere la dimensione delle immagini da allegare nelle email;
  • possibilità di collegare una tastiera bluetooth;
  • font diversi per Mail, SMS e Push;
  • Wi-Fi persistente (non siperderà la connessione quando l’iPhone si trova in stato di lock);
  • possibilità di regalare delle applicazioni direttamente da iPhone;
  • calendario per i compleanni degli amici;
  • possibilità di visualizzare le ricerche Web effettuate di recente;
  • possibilità di creare delle playlist;
  • zoom digitale 5x nello scatto di foto e video;
  • autofocus anche nei video;
  • maggiore integrazione con Nike+;
  • aggiunta la funzione "Luoghi", presente in iPhonto su Mac;
  • contacaratteri negli SMS;
  • contollo ortografico.

giovedì 8 aprile 2010

iPhone os 4.0 é multitasking!

Insomma, la novità più attesa (e richiesta dagli utenti) é stata finalmente implementata: il multitasking! Con la solita maestria che ormai contraddistingue "l'azienda" Apple nel preparare e presentare gli eventi collegati ai suoi prodotti, anche questa volta é riuscita ad attirare tutta l'attenzione mediatica su di se. Con molta probabilità il nuovo firmware scaverà un nuovo solco nelle classifiche di vendita dei suoi prodotti con quelli dei suoi concorrenti, aumentandone anche il gradimento... e siamo ancora in attesa di vedere il nuovo iPhone di quarta generazione! Pensateci bene: chi comprerebbe oggi un nuovo cellulare di "fascia alta" sapendo che tra poco meno di un mese sarà presentato il nuovo iPhone? Lo stesso Steve Jobs ha comunque ammesso il ritardo tecnologico della sua azienda nell'implementazione delle nuove funzionalità presentate quest'oggi (molte sono già presenti in molti palmari e dispositivi di telefonia mobile prodotti dai concorrenti) ma ora le potenzialità dei suoi dispositivi saranno finalmente sfruttate come si deve. Certo, a me viene da sorridere pensando che tutta l'attenzione mediatica si è concentrata su un firmware che nel 2010 introduce finalmente il multitasking e la gestione dei folder per un dispositivo mobile. Scusatemi, ma la prima domanda che mi viene in mente in questo momento é proprio questa: ma che novità sarebbe l'introduzione del multitasking?!? E poi, a pensarci bene, gran parte di queste funzionalità erano già state introdotte e sviluppate da terze parti sfruttando proprio il jailbreak del dispositivo. Viene quasi da sorridere se ci fermiamo a pensare che Apple si possa essere messa a studiare le idee e le intuizioni che gli utenti hanno sviluppato, implementato e migliorato nel suo attuale firmware senza le necessarie approvazioni della casa madre. Ma questo é un altro discorso e, magari, ne parlerò un'altra volta! iPhone OS 4.0 sarà disponibile per gli iPhone 3Gs e per gli iPod touch di terza generazione questa estate. Il nuovo firmware sarà disponibile anche per gli iPhone 3G e per gli iPod touch di seconda generazione, ma limitato in alcune funzionalità e, purtroppo, tra queste mancherà proprio il multitasking a causa dell'hardware non troppo performante di questi dispositivi. Per quanto riguarda l’iPad il firmware 4.0 sarà reso disponibile in autunno. In questo link potete trovare maggiori dettagli.

La pedofilia si perdona, l’aborto no!

Chiariamo subito il titolo del post: non sono parole mie ma del Monsignor Gianfranco Girotti, reggente della Penitenzieria Apostolica, l’organo che da secoli, secondo i dettami del Vaticano, “elargisce grazie, assoluzioni, dispense, commutazioni, sanzioni e condonazioni. E, inoltre, esamina e risolve i casi di coscienza che le vengono proposti”. In questi giorni difficili per la Chiesa di Roma, pesantemente coinvolta in casi di pedofilia spesso coperti dalla curia stessa, la Penitenzieria ha riunito circa 600 sacerdoti per tenere un “corso di aggiornamento” a proposito delle confessioni e delle penitenze; impossibile, quindi, non parlare anche dei recenti casi che stanno minando alle basi la credibilità della Chiesa. Monsignor Girotti in un’intervista concessa a “Il Messaggero” ha spiegato:

I peccati sono sempre gli stessi, semmai possiamo parlare di nuove forme di peccato. Aspetti che prima non esistevano e che ora fanno parte della coscienza collettiva. [...] Un penitente che si è macchiato di un delitto simile (pedofilia), se è pentito sinceramente, lo si assolve. E’ chiaro che dinnanzi a casi di persone consacrate soggette a disordini morali costanti e gravi (sottolineo, costanti e gravi) il confessore dopo aver, senza successo messo in atto tutti i tentativi per ottenere l’assoluzione consiglierà di abbandonare la vita ecclesiastica.

Parole illuminanti e assolutamente credibili, se rilette alla luce dei particolari emersi a proposito dell’atteggiamento dei piani alti delle gerarchie ecclesiastiche nei confronti dei prelati responsabili di abusi e violenze su minori; per Girotti, infatti, non esiste neppure la remota possibilità che un uomo di Chiesa si senta in dovere di denunciare un “collega” pedofilo alle autorità giudiziarie dello Stato. “Il confessore non solo non può imporgli l’autodenuncia, ma non può nemmeno recarsi da un magistrato per denunciarlo. Romperebbe il sigillo sacramentale. Una cosa gravissima. Se lo facesse il confessore incorrerebbe nella scomunica ipso facto, immediata”. Ma se un qualsiasi prelato può assolvere un fedele o un uomo di Chiesa responsabile di violenze su minori indifesi, lo stesso non può fare con una donna che ha abortito, a meno che non riceva “una dispensa speciale” dal vescovo. Continuando nella sua illuminata intervista, il monsignore continua dicendo:

L’aborto viene considerato un peccato riservato, diciamo speciale. Nel caso specifico è chiaro che la Chiesa vuole tutelare al massimo la vita della persona più debole, più fragile, e cosa c’è di più inerme di una vita che è in divenire e non è ancora nata?

Forse, più fragile di un embrione, c’è la vita di un bimbo indifeso, una vita turbata e violentata per sempre dall’agire di uomini che liberano così le loro frustrazioni, ricevendo poi l’assoluzione della Chiesa. Il pensiero della Chiesa è ormai chiaro: la pedofilia si perdona, l’aborto no. La Repubblica democratica italiana pensa l’opposto, l’aborto è un diritto, entro determinati limiti, della donna; la pedofilia è un abominio contro vite indifese. Le problematiche che ne conseguono sono enormi, soprattutto per un Paese da sempre succube del pensiero Vaticano; e, per uscirne, servirebbe una lucida riflessione, non certo l’invio contro i magistrati che indagano di ispettori ministeriali che tanto somigliano a pattuglie di una resuscitata Santa Inquisizione.

8 aprile: iPhone OS 4 sta arrivando!

Apple ha da poco lanciato ufficialmente negli Stati Uniti il suo nuovo dispositivo, l'iPad, ed ora si prepara a presentare anche il nuovo sistema operativo (in versione 4.0) che verrà utilizzato anche da iPhone. Tutti ci aspettiamo importanti novità e forse finalmente sarà implementato il multitasking. L’Apple Event si terrà l'8 aprile alle 10:00 (le 19:00 in Italia) presso la Town Hall di Infinite Loop all’interno dell’Apple Campus a Cupertino.

mercoledì 7 aprile 2010

Nicola Savino: ma perché?

Essere Nicola Savino: questo é un argomento che volevo affrontare da mesi, ma mi sono sempre dimenticato di darlo. Che ci volete fare, é sempre colpa della fretta!!! Quest'oggi, leggendo un editoriale di Aldo Grasso su "Il corriere della sera", mi é tornato in mente questo pensiero! Volevo scrivere questo post da quando gli é stata affidata la conduzione di Colorado Caffé (ed io ho smesso di seguire quel programma), ed oggi trovo un editoriale che sembra proprio scritto con le mie stesse parole. La mia idea di base é che questo personaggio goda di forti raccomandazioni e potenti amicizie televisive, altrimenti non si spiegherebbe il perseverare della sua presenza in video. In radio è un’altra cosa: sovrasta i suoi interlocutori, si cela e si esalta dietro la magnificenza della voce, abile nel moltiplicarsi in una galleria di personaggi e dice cose di buon senso. Ma allora perché la tv? Essere Nicola Savino, l’incompiuto con una grande voglia di mettersi in mostra. Vissuto anche lui a San Donato Milanese, la città che mi ha visto crescere da bambino, dopo una luminosa esperienza radiofonica, si è intestardito a fare la tv, con pessimi risultati. Se c’è uno come Linus che lo tira dalla parte giusta e si offre come spalla è persino divertente. Eh, si, dobbiamo proprio dire che non sprizza proprio simpatia da tutti i pori! Se invece c’è Alessia Ventura o Rossella Brescia o Juliana Moreira o Digei Angelo, allora si sente (giustamente) numero uno ma non riesce a imporre la sua personalità. Ci vuole ben altro! Per favore: lasciatelo parlare in radio quanto vuole ma non imponetecelo a tutti i costi in televisione!

venerdì 2 aprile 2010

Buona Pasqua!

Io e Nadia siamo in partenza per un breve viaggio di qualche giorno a Valencia. Poiché non mi dedicherò al blog ne approfitto per fare i miei auguri di buona Pasqua. Come tutti gli anni, anche in questo, torno a farmi la domanda: "ma cosa c'entrano i conigli con la Pasqua?". Ci rivediamo l'otto aprile!

giovedì 1 aprile 2010

Internet for peace: nobel 2010

Corriere.it non é attivo?!?

Da qualche minuto provo a connettermi al sito del Corriere della sera per leggere qualche notizia e non é accessibile... mha'!?! Cosa sarà successo?

AGGIORNAMENTO: tutto funziona nuovamente!

Carburanti: ecco la stangata!

Come al solito, con l'avvicinarsi delle festività, quei gran ladroni dei petrolieri fanno lievitare artificialmente il prezzo della benzina e del gasolio nella grande distribuzione per incrementare i loro ricavi. Non potrebbero fare diversamente per giustificare a fine anno il raggiungimento di tutti gli obbiettivi legati agli incrementi dei guadagni rispetto all'anno precedente per le loro aziende, intascando di conseguenza anche i loro ricchi premi. Il mercato italiano é il più caro d'Europa; ma vuoi vedere che é proprio questa la causa del fluttuare del prezzo della benzina nel nostro paese? Ovviamente noi, poveri consumatori, non possiamo fare altro che subire e pagare. La verde oggi è arrivata a 1,422 euro al litro, mentre il gasolio è ormai a 1,25 euro. Lo scorso anno, in occasione delle vacanze di Pasqua, la benzina costava mediamente 1,214 euro/litro e il diesel 1,074 euro/litro. Un pieno costa quindi circa 10,25 euro in più. Non mi attendo comunque in intervento da parte del governo, visto l'ormai palese coinvolgimento da parte di tutte le forze politiche nelle lobby che ne gestiscono il ricco mercato petrolifero. Insomma, non ci resta altro da fare che aspettare con pazienza l'esaurimento di tutti i giacimenti di petrolio per vedere rimescolati gli equilibri economici nel settore energetico! La prossima volta comunque ricordatevi di fare il pieno per tempo: io (stranamente!) questa volta ci sono riuscito.

Le principali novità di iTunes 9.1

Proprio negli ultimi giorni di marzo Apple ha rilasciato alcuni importanti aggiornamenti software per i suoi prodotti. Insieme ad OSX 10.6.3 é stata infatti resa disponibile anche una nuova versione di iTunes, aggiornata alla release 9.1. Diligentemente l'ho installato e provato sul mio MAC e vi descriverò quelle che sono le principali caratteristiche introdotte in questa nuova versione, pensata sicuramente per introdurre le prime funzionalità di supporto all'iPad; detto ciò si può tranquillamente dire che una delle novità più importanti è l'introduzione del supporto per gli ebook, permettendo la loro sincronizzazione in formato ePub sia su iPhone che su iPad. Tutti i libri in formato digitale possono essere gestiti in categorie e visualizzati sia in colonna che in cover flow. iTunes 9.1 però non è in grado di aprire gli ebook ma si limiterà esclusivamente alla loro sincronizzazione. Notevoli miglioramenti sono stati anche introdotti nella gestione di Genius, una funzionalità che in automatico é in grado di consigliare i brani da ascoltare (o da acquistare!) in base a quelli che lui reputa essere più simili ai gusti dell’utente. Un'altra novità é stata introdotta a livello di interfaccia grafica per quanto riguarda tutte le opzioni relative alle impostazioni dell'iPhone, poiché esse sono finalmente state inserite in un’unica schermata, sicuramente molto più comoda da gestire. Anche il menu di sincronizzazione delle applicazioni è stato leggermente modificato, con le opzioni di ordinamento che ora sono inserite in un menu a cascata ed è anche possibile riordinare le applicazioni in base alla versione. Tra le tante novità quella che ho trovato più interessante é sicuramente l'introduzione del supporto ad Aperture 3, grazie al quale gli utenti potranno selezionare le librerie create con questo programma e sincronizzarle su iPhone ed iPad. Vi segnalo inoltre che molti utenti utilizzatori di Windows riscontrano difficoltà di sincronizzazione con il proprio iPhone (bloccati). Sappiate comunque che é già stata rilasciata una patch per risolvere queti problemi.