venerdì 26 febbraio 2010

Il conto corrente al supermercato

Cade il monopolio dei servizi di pagamento. Almeno così si spera. Da lunedi primo marzo gli istituti bancari e postali non avranno più l'esclusiva e noi potremo così aprire conti correnti nelle catene della grande distribuzione, presso le società telefoniche o di servizi. In Italia sono già pronte ad operare Coop e Carrefour. E' stata l'Unione Europea a creare questo nuovo soggetto ibrido, che non avrà niente a che vedere con gli istituti bancari e sarà identificato come "istituto di pagamento" ma non saranno venduti titoli o rilasciati mutui: solo piccoli presiti, della durata massima di 12 mesi e legati a all'acquisto di beni. L'idea, più che lodevole, é quella di facilitare gli scambi legati ai piccoli importi, cercando anche di favorire la concorrenza, una parola che sembra del tutto sconosciuta al "libero" mercato italiano. Con il conto di pagamento, che potrà essere alimentato da versamenti in contanti, dallo stipendio o dalla pensione, si potrà fare quasi tutto: versare, prelevare, saldare bollette, fare bonifici, mandare soldi all'estero, pagando anche con i telefonini o direttamente dal computer. Un conto nato per spendere e non per accumulare, poiché non é previsto un tasso di interesse a favore del cliente, ma ad attirarlo saranno sconti e promozioni. Sembra quasi un sogno impossibile quello di vedere ridotto il potere delle banche aprendo il mercato alla concorrenza per favorire i consumatori. Io ci spero, ma mi viene proprio da ridere!

giovedì 25 febbraio 2010

Un anno di visite sul blog

Proprio ieri, alla scadenza del fatidico anno, hanno resettato il contatore che io utilizzo per indentificare la posizione geografica dei visitatori di questo blog. E' un servizio gratuito offerto da ClustrMaps. Per fortuna sono riuscito a conservare una copia dell'ultimo aggiornamento e la pubblico in questo post. Cliccando sull'immagine potete avere un dettaglio maggiore.

10 miliardi di download per iTunes

Oggi Apple festeggia il traguardo dei 10 miliardi (!!!) di download effettuati nel suo iTunes Store. Dopo quasi sette anni di attività (questo servizio é nato il 23 aprile del 2003) é stato raggiunto lo storico traguardo proprio nel giorno del cinquantacinquesimo compleanno del suo CEO e fondatore, Steve Jobs. La festa non sarà solo in casa Apple, poiché il decimiliardesimo cliente si è aggiudicato una gift card del valore di 10.000 $ da spendere ovviamente sull’iTunes Store. Penso proprio che questa persona impiegherà anni prima di esaurire il credito della gift card vinta!

mercoledì 24 febbraio 2010

La beffa del WiFi gratuito di Trenitalia

Anche in Italia potremo disporre presto di un servizio WiFi gratuito sui treni: i suoi dirigenti hanno infatti annunciato che entro la fine dell’anno tutte le tratte delle linee Frecciarossa saranno coperte da un servizio di connettività a banda larga. Nello specifico, la Milano-Torino sarà il primo percorso a usufruire del WiFi a partire da maggio; Milano-Bologna avrà la copertura entro settembre, mentre Bologna-Napoli dovrà attendere fino a dicembre. Si tratta indubbiamente di un’ottima notizia, anche perché sono state istituite la terza e la quarta classe, che dovrebbero garantire il viaggio a prezzi più economici. Il vero problema é dovuto al fatto che tutti gli sforzi finanziari ed economici di Trenitalia sono concentrati su tratte e servizi con una clientela di tipo business o, comunque, più di elite. Disposta quindi a pagare un prezzo maggiore pur di avere un servizio migliori. Ovviamente non é previsto nessun miglioramento (ne tantomeno un servizio wiFi gratuito!) per le tratte che quotidianamente i pendolari utilizzano per i loro spostamenti, già fortemente penalizzati dalla soppressione di alcune tratte ritenute dall'azienda meno vantaggiose dal punto di vista economico. Insomma, un servizio pubblico che guarda esclusivamente ai guadagni e, sicuramente, alla distribuzione di lauti bonus ai suoi bravissimi manager.

martedì 23 febbraio 2010

...e lentamente la nebbia scomparirà!

Io da bambino ci sono cresciuto dentro, ma ora sembra proprio che la nebbia sia destinata a scomparire! Un recente studio dell’Università di Berkley ha dimostrato che lungo le coste della California la nebbia diminuisce ogni giorno sempre di più: negli ultimi 100 anni si sono perse in media quasi 3 ore di nebbia al giorno. Lo studio é stato condotto analizzando ed incrociando i dati sulla visibilità, il vento e la differenza di temperatura tra l'entroterra e la costa forniti dagli aeroporti di tutto lo stato. La riduzione delle ore di nebbia potrebbe essere visto anche come un sollievo ma la riduzione delle ore di nebbia sembra che possa provocare danni agli ecosistemi: infatti piante ed animali tipici del clima umido potrebbero scomparire in breve tempo, poiché non sarebbe più garantita l’umidità tipica del clima costiero influenzando negativamente il processo di rigenerazione della flora e fauna. Una delle cause che possono aver generato la scomparsa della nebbia é sicuramente la diminuzione della differenza tra le temperature dell’entroterra e quelle della costa ma non é chiaro (guarda caso!) se l'origine sia dovuta all’azione dell’uomo o ad un ciclo naturale. Il problema della scomparsa della nebbia non é presente esclusivamente in America; anche in Europa si registra una "regressione degli eventi nebbiosi". In Italia si avverte un fenomeno di regressione della nebbia nella Pianura Padana e la sua comparsa in territori del sud Italia. Insomma: capirci qualcosa con questo clima é sempre più difficile!

Tre giornate sono anche poche!

Comunicato F.I.G.C. (Federazione Italiana Giuoco Calcio) del 22 febbraio 2010: Il consiglio federale della F. I. G. C. ha approvato la seguente variazione all'art. 327. comma 1/bis delle N. O. I. F. (Norme Organizzative Interne Federali):
tutti i lunedì successivi alla giornata di campionato, dalle ore 7,30 alle 23,30, il presidente della Federcalcio Giancarlo Abete, tramite il numero verde 800-84000, sarà a disposizione di tutti i presidenti di serie A, B, Lega Pro, Prima e Seconda divisione, serie D etc etc, per rispondere a tutti coloro che vogliano lamentarsi dell'arbitro cornuto del turno precedente.

domenica 21 febbraio 2010

Apple censura le applicazioni SEXY

E' una vera e propria "retata" quella che é stata fatta in questi giorni nell'AppStore per rimuovere le applicazioni con contenuti sessualmente troppo espliciti. Per volontà di Apple infatti il negozio online è stato ripulito di tutti quei programmi con contenuti riservati agli adulti: applicazioni che permettevano di sfogliare gallerie di ragazze in bikini o di giocare con le immagini per renderle più sexy e poco più. I programmi finiti sotto la "scure puritana" dell'azienda di Cupertino non erano in nessun caso pornografici e proprio la loro evidente non pericolosità ha scatenato le proteste di sviluppatori e blog tecnologici americani. L'ultimo capitolo della guerra tra Apple e le applicazioni sexy è iniziata giovedì, quando l'azienda di Steve Jobs ha iniziato a rimuovere una serie di programmi dal suo store, nonostante fossero già stati approvati in passato e, in certi casi, fossero disponibili per il download da oltre un anno. Motivo della rimozione sono le nuove linee guida che prevedono l'epurazione di tutte le applicazioni con contenuti sessualmente espliciti e che vanno a rafforzare le precedenti disposizioni che già vietavano qualsiasi scena di nudo sui programmi per iPhone. Queste nuove linee hanno riacceso un dibattito sul controllo arbitrario che Apple esercita sui contenuti dei suoi dispositivi e sulla bontà di questa operazione: un limite per la libera scelta dell'utente o un diritto legittimo? La battaglia tra Apple e applicazioni sexy è insomma solo una parte del più largo dibattito sulla gestione e approvazione dei contenuti sui dispositivi mobili, che presto si sposterà anche al mondo dei tablet pc con l'ormai imminente arrivo dell'iPad.

sabato 20 febbraio 2010

Microsoft "libera" la scelta del browser

A partire dalla prossima settimana il "browser" Ballot Screen sarà ufficialmente integrato nei nuovi sistemi operativi prodotti da Microsoft. Grazie a questa nuova applicazione sarà possibile selezionare e installare uno dei 12 browser internet disponibili, che verranno mostrati in ordine del tutto casuale dal programma. Il rilascio di questa applicazione é la diretta conseguenza della condanna emessa da parte della commissione UE nei confronti della stessa Microsoft, accusata di "abuso di posizione dominante" poiché su i suoi sistemi operativi ha sempre fornito soltanto il suo browser Internet Explorer e non quello di terze parti (é comunque possibile scaricarli liberamente da internet ed installarli senza nessun problema). Questo aggiornamento sarà disponibile per i sistemi Windows XP, Vista e Seven inizialmente in Inghilterra, Belgio e Francia tramite un aggiornamento rilasciato con windows update. A partire dalla prima settimana di marzo sarà disponibile anche in tutti gli altri paesi. Una piccola ma importante rivoluzione nelle abitudini degli utenti utilizzatori dei sistemi operativi prodotti da Microsoft.

venerdì 19 febbraio 2010

Il nord chiude per smog!

Domenica 28 febbraio tutti a piedi! Il via libera é stato firmato all'unanimità da circa 80 Comuni di sette Regioni del Nord Italia (Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Trentino) con l’aggiunta della città di Napoli. Gli orari del blocco saranno variabili da comune a comune, ma indicativamente nella fascia dalle 9 alle 17. Le basse temperature e la pioggia non inviteranno certo a passeggiare per la città finalmente libera dal traffico automobilistico, ma sarà comunque bello riscoprire una città a "misura d'uomo". L'iniziativa é sicuramente degna di nota ma non può certo essere questa lo soluzione per combattere il persistere dello smog. Buona passeggiata a tutti!

mercoledì 17 febbraio 2010

Emergenze

I body scanner anche in Italia

Cambiano le regole della sicurezza negli aeroporti italiani. Arrivano infatti i Body scanner per i passeggeri diretti negli Stati Uniti. A partire dalla prossima settimana saranno installati a Fiumicino e a Malpensa. Volti oscurati, postazioni remote per chi guarda e immediata cancellazione delle immagini dopo il controllo. Comincia così la sperimentazione di questa nuova tecnologia; se funzionerà, per l'estate ne saranno installati una quindicina negli scali italiani con destinazione Usa. Insomma, aumenterà la sicurezza ma anche i tempi per gli imbarchi. Questa é la prima fase dell'operazione "sicurezza negli aeroporti", che prevede l'utilizzo di due apparecchi del primo tipo, quello a "onde millimetriche". Seguirà, in tempi da definire, anche la sperimentazione con apparecchiature dette di "tipo passivo", a raggi infrarossi, basate sulla rilevazione del calore corporeo. Ancora prima di salire sull'aereo che ci porterà verso le lunghe code d'attesa per l'accesso all'immigrazione americana saremo catapultati in una nuova realtà fatta di attesa e tempi dilatati. Nuove regole anche sui voli americani che limitano l'uso dei bagni e la possibilità di alzarsi dal proprio posto solo in caso di necessità. Insomma, un viaggio chiamato speranza!

I "pulciari" delle vendite sul web

Da qualche giorno ho pubblicato su alcuni siti specializzati nella vendita on-line un annuncio per il mio vecchio MAC. E' un vecchio modello con processore PowerPC, il top della serie, ancora perfettamente funzionante e tenuto con la massima cura. Nel prezzo (più che onesto) regalo anche la spedizione, una tastiera USB originale Apple ed un mouse USB. Praticamente se si dispone di un monitor (o di un televisore con ingresso VGA) il computer é pronto ad essere usato. Per fortuna ho avuto la brillante idea di pubblicare un numero di cellulare che uso pochissimo (giusto per questo tipo di occasioni) e che posso tenere comodamente spento anche per lunghi periodi. Da diversi giorni ricevo però numerose email di persone che cercano di propormi affari di ogni genere, ma quasi nessuno offre soldi per pagarlo in "moneta sonante". Premetto che il prezzo di vendita non é alto, e quindi accessibile a tutti (stiamo parlando di 220 euro) però moltissime persone mi scrivono dicendo "ciao sarei interessato al tuo mac ma purtroppo il mio baget e di 150,00 se puoi arrivare a questo prezzo chiamami al numero ..." oppure "posso offrirti in cambio una macchina fotografica usata... un vecchio PC portatile... un GATTO!!!" . Ma che razza di "pulciari" siete? Oltre a lasciarmi sempre un numero telefonico a cui essere richiamati (evidando così di farlo loro) proponete oggetti alquanto inutili. Un gatto!?! Ma che cosa avrà fatto di male quel povero animale per essere sfrattato così brutalmente?!? Capisco che siamo in tempi di crisi, ma se proprio avete deciso di comprare un computer APPLE (notoriamente famosa per i suoi prezzi alti) e non avete i soldi per farlo, sperate forse in un colpo di fortuna al mercato elettronico delle pulci? Prendetevi un bel pc assemblato (anche nuovo, visto che costerebbe lo stesso prezzo) e godetevi il vostro bel sistema operativo Windows. Sembra proprio che qui tutti vogliano fare gli affari con i soldi degli altri! Ah! Dimenticavo... prima di contattarmi per avere notizie sul PC sappiate che é stato venduto ad una ragazza di Torino!

Presentato Windows Phone 7 Series

Microsoft ha presentato ieri al Mobile World Congress in corso a Barcellona il nuovo sistema operativo per dispositivi mobili denominato Windows Phone 7 Series. I nuovi dispositivi dotati di questo nuovo sistema operativo saranno equipaggiati con touchscreen capacitivi multitouch in grado di pilotare al meglio la nuova interfaccia grafica basata non più sul concetto di applicazione, ma sul concetto di hub, un insieme di funzionalità raggruppate per aree tematiche: Persone, Immagini, Giochi, Musica e Video, Marketplace e Office. Anche Microsoft in questa nuova versione di Windows Mobile ha rinunciato al Multitasking vero e proprio, privilegiando una modalità di notifica in stile push, simile a quella di iPhone, scelta forse dovuta alle scarse risorse energetiche dei dispositivi mobili. Anche Microsoft farà a meno di Adobe Flash, in attesa della completa implementazione di Html 5. I primi dispositivi con Windows Phone 7 Series sono attesi per Natale 2010 e si porranno in diretta concorrenza con l’atteso iPhone 4G.

martedì 16 febbraio 2010

I gatti del Bigazzi: una delizia!


"Negli anni '30 e '40 come tutti gli abitanti della Val d'Arno a febbraio si mangiava il gatto al posto del coniglio, cosi' come c'era chi mangiava il pollo e chi non avendo niente andava a caccia di funghi e tartufi non ancora cibi di lusso. Del resto liguri e vicentini facevano altrettanto e i proverbi ce lo ricordano. Questo non vuol dire mangiare oggi la carne di gatto, ho solo rievocato usanze. Ho parlato del giovedi' grasso di un proverbio delle mie parti. A berlingaccio (il carnevale in dialetto) chi non ha ciccia ammazza il gatto."

Con queste frasi il tale "Beppe Bigazzi" ha provato a giustificarsi in merito alle sue affermazioni nel corso della trasmissione "la prova del cuoco", in onda tutti i giorni su Rai1. I gatti non sono certo i miei animali preferiti (preferisco di gran lunga i cani!) ma ascoltando le sue parole mi é veramente salito un brivido lungo la schiena. Se non ci credete provate a guardareil video che ho pubblicato. Sono proprio contento che questo personaggio sia stato allontanato e licenziato dalla Rai. Vedrete comunque che tra qualche mese "riciccerà" fuori in qualche altra trasmissione.

domenica 14 febbraio 2010

La Coppa America lascia l'Europa

La Coppa America lascia l'Europa. Il Golden Gate Yach Club di San Francisco è il nuovo detentore. Il team che lo rappresenta, Bmw Oracle di Larry Ellison, ha conquistato il trofeo strappandolo alla Société Nautique de Genève , ad Alinghi, ad Ernesto Bertarelli, che nel 2003 l'aveva conquistata in Nuova Zelanda e poi difesa proprio qui a Valencia nel 2007 contro gli stessi neozelandesi. Una vera sfida in cui lo sport é stato il protagonista, cosa che in questa ultima edizione non si é visto proprio. La prima sfida tra multiscafi giganti in America's Cup, si chiude con un 2-0 netto e indiscutibile a favore del trimarano di Oracle. Ora il trofeo torna negli Usa, da dove era "partito" nel 1995 con la vittoria dei neozelandesi. In quell'occasione al timone di Black Magic c'era Russel Coutts. Ora è il capo del team che riporta il trofeo in California. E che avrà come primo sfidante, molto probabilmente, Vincenzo Onorato, che con il suo Mascalzone Latino sarà il Challenger of Record: Italia forza! (scusate la forzatura, ma non vorrei spostare la discussione sul piano politico!!!!).

Buon San Valentino a tutti!

Alla fine é arrivato! Molti di voi (io mi chiamo fuori!) passeranno la serata in dolce compagnia insieme ad altre migliaia di coppie che hanno avuto la stessa brillante idea di recarsi in locali super affollati che proporranno menù improbabili che, con tutta certezza, in qualsiasi altro giorno dell'anno non avremo neanche degnato di uno sguardo. Ovviamente pagandolo a caro prezzo. Sto parlando di pietanze del tipo: "Mousse di afrodite, linguine dell'amore, cuoricini di salmone" e via dicendo. Che cosa non si fa oggi per amore! A scanso di equivoci oggi scappo da Roma e faccio un "salto" da mio cugino Fabio che vive a Terni... ops! Ma guarda! Il santo patrono di Terni é proprio San Valentino!!! Ma non mi dire!!!!

venerdì 12 febbraio 2010

A Roma nevica!

Aggiornato Skype per OSX

E’ disponibile per il download una nuova versione di Skype, la 2.8.0.851. Si tratta principalmente di un aggiornamento di compatibilità, in quanto si propone di risolvere diversi problemi legati all’esecuzione del software su Snow Leopard. In particolare, sono stati risolti i bug riguardanti i crash di Skype che possono avvenire durante una conferenza, l’impossibilità di chiamare i numeri presenti nella Rubrica Indirizzi di OS X, la non corretta visualizzazione di alcune delle emoticon disponibili, e così via. E’ possibile scaricare l’aggiornamento di Skype, di circa 44MB, direttamente dal sito ufficiale disponibile in questo link. In alternativa, è possibile effettuare l’update tramite l’apposita funzione integrata nel software.

giovedì 11 febbraio 2010

Corriere.it ed il pay-per-news di H3G

Un paio di giorni fa, mentre navigavo liberamente su rete 3G con il mio iPhone (grazie al mio piano tariffario dati di tipo flat stipulato con l'operatore TRE/H3G) mi sono accorto che al momento del caricamento della pagina del sito corriere.it é apparso il seguente messaggio:

Stai per entrare in un'area riservata dove il costo di navigazione sarà di soli 0,09 euro a pagina, indipendentemente dal tuo piano tariffario

immediatamente ho chiuso il browser, conscio comunque del fatto che anche la sola visualizzazione di quel messaggio di pagamento comporta il pagamento stesso della notifica. Questa é infatti una vecchia astuzia usata dall'operatore in questione. Mi sono documentato ed ho scoperto che gli utenti di altri operatori mobili italiani (Tim, Vodafone e Wind) non hanno assolutamente visto ne pagato per l'accesso. 9 centesimi di euro per poter leggere sul proprio dispositivo cellulare una singola pagina di uno dei principali quotidiani italiani. Una scelta che non é ben chiara se sia stata fatta dall'editore (RCS) o dall'operatore telefonico (TRE/H3G). Una nuova forma per esigere micropagamenti a mezzo credito telefonico, secondo un tariffario stabilito. Un tariffario che prevede il pagamento del balzello anche solo per sapere il costo del balzello: pazzesco! Le applicazioni per iPhone sembrano essere diventate il luogo della sperimentazione dei nuovi modelli economici editoriali e in questa scelta c'è qualcosa di paradossale. Il piccolo schermo degli smartphone non è certo l'interfaccia ideale per leggere le notizie. Le prove tecniche di passaggio al modello a pagamento sono poi caratterizzate da una certa confusione che gli editori contribuiscono ad alimentare. L'applicazione di corriere.it per iPhone per esempio è stata prima gratuita, poi per un certo periodo è costata 2,39 euro, poi è ritornata gratuita ma con una scadenza di 15 giorni oltre i quali i contenuti vengono offerti in abbonamento. Ma la stessa richiesta viene estesa anche a quanti, avendo pagato il costo iniziale, erano convinti di non dover corrispondere ulteriori oboli. Insomma una discreta indecisione dalla quale sembra difficile uscire; oltre al fatto di rappresentare un vero e proprio abbonamento bisettimanale alla rivista. C'è proprio da chiedersi quanti lettori decideranno di pagare per accedere su iPhone a quei contenuti che sono ancora disponibili gratuitamente sul sito web dell'editore. Se siete intestatari di un contratto TRE/H3G vi consiglio di rimuovere immediatamente dalla lista dei vostri link preferiti il sito corriere.it, evitando di visitarlo. Non sarà certo difficile trovare una valida alternativa!

M’illumino di meno: 12 febbraio 2010

Il 12 febbraio si celebra la sesta edizione di "M’illumino di meno", la giornata del risparmio energetico organizzato dal programma radiofonico Caterpillar di Radio2 che negli anni passati ha visto l’adesione di migliaia di ascoltatori e di intere città sia in Italia che all’estero. Quest'anno la giornata del “silenzio energetico” diventa un'invito a partecipare alla festa dell’energia pulita; dalle ore 17, presso i Mercati Traianei a Roma, la diretta radiofonica di Caterpillar si trasformerà in una manifestazione rischiarata da luci a impatto zero. Protagonista dell’evento sarà una enorme sfera, forse la più grande lampadina illuminata da energie rinnovabili, che risplenderà nel cielo di Roma, grazie all’energia di cinquanta ciclisti, coinvolti in una pedalata collettiva. Maggiori informazioni potete trovarle in questo link al sito ufficiale dell'evento.

Un'account email per 10 minuti

Il link che voglio proporvi oggi é molto interessante perché offre la possibilità di creare ed attivare un'accout email valido per poi vederlo automaticamente cancellato dopo 10 minuti. Può tornare molto utile ad esempio quando ci si vuole registrare per la prima volta su alcuni siti (ad esempio i "forum") evitando in questo modo di esporre i nostri account email alle innumerevoli email pubblicitarie o di spam che potrebbero giungerci a seguito di nuove sottoscrizioni. 10 Minute Mail è un sito molto semplice ed allo stesso tempo utilissimo. Al momento del caricamento della homepage viene generato automaticamente un indirizzo email con scadenza di 10 minuti. Ovviamente potremo sceglierne anche uno di nostro piacimento e, una volta creato, é possibile anche prolungarne la scadenza cliccando semplicemente sulla scritta “Ho bisogno di più tempo. Dammi altri 10 miuti”. Per provare a creare un'account email temporanea non dovete fare altro che visitare questo link, anche in lingua italiana. Semplice e geniale!

mercoledì 10 febbraio 2010

America's cup: dov'é finito lo sport?

In attesa di trasferirsi in acqua, lo scontro tra Alinghi e Bmw Oracle per la XXXIII Coppa America si sposta a terra. Dopo giorni di polemiche e provocazioni, a volte ironiche a volte meno, i due equipaggi sono infine venuti a contatto. Fisico. E per poco la situazione non è degenerata in rissa. Lo scontro è avvenuto all'alba di lunedì, giorno della prima attesissima regata, al porto di Valencia. La sera prima, Bmw aveva fatto arrivare ad Alinhi la richiesta di poter far salire un proprio rappresentante sulla barca giuria (la giuria, secondo il regolamento dell'America's Cup, è nominata dallo Yacht club del defender, in questo caso, appunto, Alinghi). Gli svizzeri hanno acconsentito, ponendo però una condizione: sulla barca non sarebbe dovuto salire "un determinato membro del team" di Bmw (un signore, il cui nome viene celato alle cronache, che già in passato si era distinto per aver creato più di qualche problema di "convivenza" tra i due circoli). Ma il clima, in questa Coppa, è quello che è, e quindi lunedì mattina Bmw ha mandato all'imbarco proprio quel "determinato signore". La situazione è precipitata in un istante. L'inviato di Bmw ha provato a salire a bordo nonostante il divieto del comandante della barca giuria. Ma è stato bloccato fisicamente dagli altri componenti dell'equipaggio. Alla fine viene raggiunto un accordo e l'inviato di Bmw Oracle viene accolto a bordo a patto di non portare con se strumenti di registrazione e di trasmissone radio. Un episodio piuttosto spiacevole per un evento che pretende di essere il più antico e blasonato della storia dello sport e che ora rischia di avere conseguenze, perché il maltempo ha bloccato le regate (si riparte, forse, domani) facendo salire alle stelle il nervosismo. Nervosismo che ancora lunedì, proprio mentre gli equipaggi erano in balia della bonaccia al largo di Valencia, veniva alimentato da una sorta di guerra di propaganda: a tutti i giornalisti, Alinghi ha distribuito un grazioso fascicolo in cui sono state raccolte tutte le vignette che nei giorni passati avevano fatto infuriare Roussel Coutts, lo skypper del team Oracle. Una di queste vignette vede un Coutts in versione pinocchio che continuando a pronunciare una sua frase di riferimento ("non è niente di personale") infila una ago nella pancia di una statuetta a forma di Bertarelli, come se fosse un rito woodoo. In questa Coppa America succede davvero di tutto, anche senza vento. E' non é certo un grande esempio di sportività: speriamo solo che si concluda quanto prima questa pessima edizione e si incominci a pensare alla successiva. Fosse per me getterei la coppa nelle acque del porto di Valencia e l'assegnerei a chi si tuffa per primo a recuperarla, risparmiando a questo sport una caduta di stile che non gli appartiene.

martedì 9 febbraio 2010

San Valentino secondo Apple

Il fatidico giorno di San Valentino si sta avvicinando e, vista la ghiotta opportunità economica che sembra rappresentare questo giorno, anche Apple ha deciso di dire la sua e di offrire alcuni prodotti in tema con l'evento. Regali che, ovviamente, sono comunque a pagamento. Se proprio pensate di non poterne fare a meno e vi sentite "obbligati" a fare un regalo al vostro amato partner, potete scegliere tra e-book, applicazioni per l’invio di cartoline di San Valentino, giochi sul tema e anche alcuni applicazioni musicali come Valentine Radio o Love Songs. Attualmente sono 32 le applicazioni che si contano nella sezione. Come sempre sotto trovate il link a questa sezione su iTunes. Scusatemi ma ancora non riesco a capire a chi possa interessare questa notizia!

Chiamare con Skype in 3G su iPhone?

Notizie dalla rete indicano con una certa insistenza che la nuova versione di Skype per iPhone supporterà in modo nativo le chiamate voIP tramite linea 3G, permettendo finalmente di effettuare chiamate anche in mobilità. Certo, il problema era già stato "risolto", ma solo per le versioni jailbreak del melafonino, escludendo tutti gli utenti che non hanno modificato il proprio apparato. Dal blog di Skype riporto questa notizia:

L’SDK che Apple fornisce a sviluppatori come Skype è stato aggiornato per l’iPad. La nuova versione 3.2 rimuove le restrizioni sulle chiamate su rete 3G, il che è una gran notizia. Certo, ci sono altre applicazioni che offrono le chiamate su 3G, ma noi abbiamo deciso di aspettare ancora un po’. Perché? Così che possiamo garantire la migliore qualità audio possibile. Non appena la nostra applicazione Skype con supporto al 3G verrà rilasciata, permetterà di effettuare chiamate audio come su banda larga, con maggiore chiarezza e fedeltà.

Problemi tecnici in corso!

In questi giorni ho avuto la brillante idea di portarmi a casa altro lavoro GRATUITO da svolgere. Sono infatti impegnato in una serie "migrazioni" di tutti i PC presenti nella mia abitazione: ho deciso di abolire definitivamente Windows e di utilizzare esclusivamente Snow Leopard e Ubuntu come sistemi operativi ufficiali di casa mia. Una bella fatica, soprattutto perché devo fare un backup di tutti i miei dati, sovrapponendo quest'attività al normale lavoro d'ufficio. Proprio per questo motivo ho poco tempo da dedicare anche al blog: manca poco ed avrò finito. Con molta probabilità questo potrebbe essere infatti l'ultimo post scritto da un mio PC con Windows installato come sistema operativo... o almeno così spero!

lunedì 8 febbraio 2010

America's cup: finalmente la gara!

Il momento della verità, tempo permettendo, è alle 10 di questa mattina. Dopo la lunga guerra legale, la Coppa America si decide in tre brevi gare al largo di Valencia tra il catamarano del defender, Alinghi, e il trimarano del challenger, Bmw Oracle Racing. Certo, rimangono in sospeso vecchie pendenze, in particolare la questione delle vele del team svizzero, sulla quale ci sarà una sentenza il 25 febbraio, a regate finite, che potrebbe anche ribaltare il risultato del campo di regata, qualora Alinghi difendesse con successo il trofeo. E sono sempre possibili, visto il clima teso della vigilia, nuove questioni e nuovi ricorsi. Ma intanto va in scena uno spettacolo da non perdere, perché difficilmente si rivedrà una sfida a due di questo genere con imbarcazioni così grandi, veloci e spettacolari. Insomma, cerchiamo di trovare un pò di spirito sportivo in questa manifestazione, perché sembra proprio che sia venuto a mancare.

martedì 2 febbraio 2010

iPhone OS: versione 3.1.3

E' stato rilasciato l’aggiornamento alla versione 3.1.3 per iPhone OS. Si tratta di un update dedicato a tutti i dispositivi iPhone ed iPod touch. Stando a quanto dichiarato ufficialmente da Apple, queste sono le principali novità introdotte:
  • migliorata l’accuratezza del livello di batteria riportato su iPhone 3GS;
  • risolti i problemi che causano in alcuni casi la mancata esecuzione di applicazioni sviluppate da terze parti;
  • corretti gli errori che possono provocare l’arresto anomalo di un’applicazione durante l’uso della tastiera giapponese Kana;
Non ci sono novità di rilievo in questa nuova versione ma, probabilmente, può essere una mossa per ridurre il numero di dispositivi modificati con il jailbreak. Sembra comunque che sia già stato effettuato il jailbreak della versione 3.1.3 e che funzioni correttamente senza nessun problema. Se volete installare il nuovo firmware sul vostro "gioiellino" é sufficiente che lo colleghiate al PC ed apriate iTunes.