mercoledì 1 ottobre 2008

Produrre benzina dal CO2

Sembra esserci una luce in fondo alla strada... e l’annuncio è di quelli che fa un po’ tremare: trasformare il CO2 in carburante su scala industriale e a basso costo. Se questa promessa fosse mantenuta i colossi petroliferi potrebbero vedere ridotti drasticamente i lori profitti. Carbon Sciences, un'azienda californiana con sede a Santa Barbara, potrebbe infatti portare a temine quest'ambizioso progetto e riuscire creare carburante a basso costo. Il procedimento chimico studiato trasforma infatti il CO2 in benzina o carburante per aerei. Il processo convenzionale per la conversione di CO2 in combustibile necessita della fotolisi che reagisce con l’idrogeno per creare metano e metanolo ma richiede alte temperature, alta pressione ed una enorme quantità di energia, riducendo in questo modo la redditività su larga scala. Al contrario, alla Carbon Sciences affermano di essere riusciti a sviluppare un biocatalizzatore innovativo e riescono ad ottenere lo stesso processo chimico con basse temperature e basse pressioni, utilizzando di fatto meno energia. Alla fine il prodotto che si ottiene carburante con base di carbonio: C1 per il metano, C2 etanolo e C3 per il propano. Va bene. Ora che vi ho spiegato il procetimento ed avete capito come fare potete anche provare a replicarlo a casa vostra! Il progetto sembra comunque essere serio ed è stato presentato all’Università di Cambridge durante il convegno “Entrepreneurship for a Zero Carbon Society”. E stato inoltre siglato un protocollo d'intesa per il miglioramento del processo con la Abo University, in Finlandia. Speriamo che tutto non si dissolva in una bolla!

Nessun commento: