martedì 30 settembre 2008

La borsa con il botto

Quest'oggi é naufragato il piano di George Bush per il salvataggio dell'economia americana. Il tutto si é tradotto in un grosso botto per le borse mondiali: il Dow Jones perde il 6,63%, l'indice Nasdaq perde il 9,14%, la borsa di Milano perde il 4,74%. Oggi é veramente l'undici settembre della finanza. Uno scossone che, con la sua onda lunga, rischia di travolgere anche l'Europa. Il buon vecchio George lascia una bella eredità al suo successore (io spero vinca Obama!). Aggiungiamo ai successi in campo finanziario anche le belle notizie sull'occupazione in Italia: persi 300 mila posti di lavoro! Le bollette di luce e gas, invece, continueranno a salire, con nuovi e continui aumenti sui prezzi al dettaglio dell'energia a partire dal prossimo mese. L'inflazione invece si attesterà intorno al 5%. Parlando di inflazione e di prezzi alle stelle me ne sono reso conto questa sera in pizzeria con Nadia. Nei giorni scorsi alcuni amici ci avevano segnalato l'apertura di una nuova pizzeria nel mio quartiere. Ci siamo limitati ad assaggiare una pizza e bere acqua e birra, per la modica cifra di 37,50 euro: quasi 74 mila lire?!? La prossima volta la pizza la faccio io o, al massimo, affitto l'intero locale per questa cifra! Che ottimi amici che mi ritrovo! Praticamente i costi dell'inaugurazione del locale sono stati caricati tutti sulla nostra cena! Che brutta aria che tira. La sapete una cosa? Il titolo della squadra di calcio della Lazio ha chiuso con una quotazione di riferimento in progresso del 22,77%. E' proprio vero che le cattive notizie non vengono mai da sole...

lunedì 29 settembre 2008

Diamo i numeri: scusate il ritardo!

Valentino ce l'ha fatta ed entra nella leggenda! Ottava vittoria nella stagione, ottavo titolo mondiale e sesto nella classe regina e torna a vincere il Mondiale dopo due anni di digiuno togliendo lo scettro proprio al suo grande rivale Casey Stoner. Ora è il pilota con più gare vinte nella classe regina del Motomondiale. Con il successo a Motegi, il 70esimo in carriera in 500/MotoGP, ha staccato Giacomo Agostini nella classifica dei piloti con il maggior numero di vittorie in questa categoria. Sommando le vittorie totali in carriera (quindi in più classi) Agostini vanta 123 successi contro i 96 di Rossi così divisi: 12 in 125, 14 in 250, 13 in 500 e 57 in MotoGP. Sono sicuro che manca ancora poco ed anche questo record sarà battuto! Un grande sportivo italiano vincente, anche se il giochetto dell'evasione fiscale poteva anche risparmiarcelo: Vale, sei grande lo stesso!

venerdì 26 settembre 2008

Scene dal film "Balle spaziali"

E' da qualche giorno che cerco di frenare la mia "vena critica", evitando di postare argomenti con riflessioni troppo personali in merito agli avvenimenti quotidiani. La fatica che stò facendo é veramente eccessiva. Argomenti in questi giorni non ne mancano certo! Si potrebbe parlare di Alitalia. Si potrebbe parlare dello scandalo delle scuole pubbliche costruite sopra le scorie tossiche. Si potrebbe parlare del problema dei Rom o delle prostitute. Ci sarebbe veramente tanto da parlare... ma non esageriamo e lasciamo questi argomenti più seri a chi, di mestiere, fa informazione. Parliamo invece di quel simpatico popolo dagli occhi a mandorla: i cinesi! Ogni commento a quanto stà accadendo con il latte infetto é semplicemente superfluo. Più di sessantamila (ripeto sessantamila!!!) bambini sono ricoverati per intossicazione e, ad oggi, 5 ne sono morti. Bruciamo le nostre generazioni future prima ancora che possano rendersene conto!!! Siamo dei fenomeni! Ma soffermiamoci su una notizia più leggera e, allo stesso tempo, ridicola! La Cina ha lanciato la sua terza missione con equipaggio nello spazio. Si tratta della terza e più impegnativa missione umana cinese nello spazio, dopo i lanci di astronauti avvenuti nel 2003 e nel 2005. E' la prima missione cinese a prevedere una passeggiata nello spazio. Quei simpatici mattacchioni, non riuscendo a trattenere l'emozione per il raggiungimento dell'obbiettivo, hanno pubblicato un articolo online, completo di dialoghi fra l'equipaggio già in orbita, che ne descriveva il successo della missione Shenzou VII. Peccato però che la navicella si trovasse ancora a terra! L'agenzia "Nuova Cina" ha bruciato i tempi pubblicando con molte ore d'anticipo un pezzo sull'andamento del volo sul sito Xinhuanet.com e per diverse ore l'articolo é rimasto online, prima di venire rimosso. Sulla terra siamo proprio tutti uguali: la politica ci accomuna in un unico popolo... anche quando siamo nello spazio! Ma io mi chiedo: chi scrive queste schifezze, non si vergogna un pò?!?

giovedì 25 settembre 2008

In Europa rallenta l'occupazione

In Europa il tasso di disoccupazione, per la prima volta dopo tre anni, ha smesso di scendere e rischia di tornare a salire per la fine del 2008. Secondo i dati elaborati dalla Commissione Europea per il Labour Market Review, la crescita dell’occupazione è scesa allo 0,2 per cento nel secondo trimestre del 2008 con un tasso di disoccupazione stabilizzato ormai al 6,8 per cento. Anche l’occupazione temporanea, dopo anni di boom, risente di questo rallentamento. Le prospettive per i prossimi mesi non sembrano essere delle più rosee. Si insinua infatti nella mente dei lavoratori una preoccupazione in più e ormai, con una certa difficoltà, si riesce a cambiare datore di lavoro o trovare una nuova occupazione. A causa alle difficoltà che attraversano i mercati finanziari in questo momento e l'aumento dei prezzi delle materie prime, anche le economie Europee hanno cominciato a rallentare in maniera significativa. In Italia il tasso di occupazione già nel primo trimestre del 2008 aveva segnato una riduzione dello 0,1%. Lo stesso era accaduto anche in Francia. In Germania e Regno Unito, la crescita dell’occupazione ha decelerato in maniera significativa e solo in Poloniasi è registrata un’evoluzione positiva. I dati elaborati dal Labour Market Review mettono in risalto le difficolta che il mercato del lavoro (in Europa) stà attraversando in questo difficile momento per le economie mondiali. Ormai chi ha un lavoro a tempo indeterminato può solo puntare a mantenere il proprio posto, trovando difficoltà nel ricollocarsi sul mercato e perdendo ogni speranza di migliorare la propria posizione economica. Stringiamo i denti ed andiamo avanti!

mercoledì 24 settembre 2008

Arriva il Linux day 2008

Anche quest'anno l'Italian Linux Society, un'associazione senza scopo di lucro nata per promuovere iniziative legate a linux e al software libero in Italia, ha annunciato l'edizione 2008 del "Linux Day". L'appuntamento per gli appassionati é stato fissato anche quest'anno nel mese di ottobre e, più precisamente, nella giornata di sabato 25 ottobre. Il Linux Day è una manifestazione che prevede svariati meeting organizzati in molte città italiane dai LUG (Linux User Group), allo scopo di far conoscere al pubblico il mondo del software libero e fornire un'occasione di incontro per tutti gli appassionati. Dalla prima edizione del Linux Day, tenutasi nel 2001, il numero di partecipanti è cresciuto in modo considerevole, facendo diventare l'evento uno dei più attesi nel panorama del software libero in Italia. Partecipare alla manifestazione non costa nulla, poiché l'ingresso é gratuito ed aperto al pubblico. Con molta probabilità anche quest'anno saranno regalate copie gratuite delle varie distibuzioni Linux, pronte per essere installate sul proprio pc. Una lista dei luochi di incontro della manifestazione é disponibile sul sito ufficiale dell'evento direttamente da questo link. Tenetevi liberi per il 25 ottobre!

martedì 23 settembre 2008

Programmi ambientali per l'autunno

La fine dell’estate coincide con il ritorno massiccio delle automobili nelle più importanti città d’Italia e, come d’abitudine in questo periodo, si assiste alle prese di posizione delle amministrazioni comunali per porre rimedio al problema traffico. Vengono di seguito riportate le caratteristiche salienti delle normative in materia di traffico, già in vigore o previste, nelle città più popolose d’Italia. Obiettivo principale è quello di ridurre le polveri sottili, tasto dolente per le città italiane negli ultimi anni, che si ritrovano fuori dai limiti stabiliti dalle norme europee. Di seguito trovate un breve riassunto delle scelte adottate in alcune delle principali città italiane:

Bologna: il piano del traffico prevede sviluppo e potenziamento dei sistemi tecnologici (Its), investimenti nel trasporto pubblico, promozioni e incentivi carburanti meno inquinanti. Se si ha un Gpl, ad esempio, la sosta in parcheggio costa la metà e per un veicolo elettrico è gratis. Esiste poi un ticket di accesso alla Ztl per chi non necessita del permesso annuale e un servizio di car sharing. Si punta all’aumento delle aree a prevalente mobilità pedonale e ciclabile e l’obiettivo per il 2011 è il 10% della mobilità in bici;

Milano: nell’area Ecopass (attiva dalle 7,30 alle 19,30 dei giorni feriali) si è ridotto il traffico, commerciale e privato. In vista dell’Expo nei prossimi 7 anni si punta all’estensione della rete metropolitana dagli attuali 75 km con 88 stazioni a 142 km con 152 stazioni. Nell’attesa, è stato potenziato il trasporto di superficie su 40 linee con 1.300 corse in più. E poi previsto l’aumento delle piste ciclabili (dagli attuali 72 km ai 147 previsti entro il 2011) e lo sviluppo di aree a pedonalità privilegiata. E’ attivo il car sharing ed è previsto anche l’ aumento del numero dei parcheggi di interscambio, dagli attuali 20 a circa 30. In programma anche un accordo con i tassisti per rinnovare il parco auto interamente composto da vetture ecologiche entro il 2014.

Roma: a fine mese verrà presentato il piano antismog. Intanto si progettano alcune misure a breve termine. Si parte dal biodiesel gratuito per 3 mesi per i mezzi pubblici a maggiori controlli delle emissioni delle auto, fino agli incentivi per l’acquisto di auto ecologiche, gpl e metano. Già introdotta l’eco-sosta, cioè il parcheggio gratuito per le auto elettriche o ibride all’interno delle strisce normalmente a pagamento. Si prevede poi l’installazione di 60 postazioni di ricarica elettrica nei distributori di benzina della Capitale e il potenziamento delle piste ciclabili, con 40 km in più, su un totale di circa 110 km. Si allargherà il servizio di bike sharing e si rafforzerà l’ufficio comunale che si occupa di inquinamento atmosferico. A lungo termine il piano è ambizioso, si punta infatti alla fluidificazione del traffico attraverso una diversa articolazione degli orari di lavoro e l’incentivazione dell’utilizzo del telelavoro.

Torino: restrizioni alla circolazione a partire dal territorio comunale dove dalle 8.30 alle 19.30 non passano veicoli euro zero diesel e benzina ed euro 1 diesel oltre che nella ztl ambientale, dove non girano euro 1 e 2. Nella città c’è un progetto di van sharing, cioè la condivisione di veicoli commerciali. In primavera il sistema di accesso al centro sarà controllato da telecamere, verranno unificate le Ztl esistenti ed è prevista l’introduzione di una sorta di ‘ecopass’. Intanto, secondo i dati del sistema 5T (cioè tecnologie telematiche trasporti traffico Torino che via internet e cellulare informano ad esempio a che ora passa un mezzo o se un parcheggio è libero) tra 2006 e 2008, nella città, il traffico è diminuito del 9%;

domenica 21 settembre 2008

E' arrivata una nuova stagione

E' arrivato l'autunno! Nel giro di una settimana il tempo a Roma é cambiato drasticamente. L'anno scorso siamo riusciti a fare ancora qualche weekend al mare anche nel mese di settembre, ma quest'anno non é stato proprio possibile. Anche gli stabilimenti balneari di Lavinio hanno già smantellato gran parte delle loro strutture, quasi in attesa che giunga un uragano! Con un pò di sole é comunque il momento più bello per gustarsi le spiagge deserte. A partire dal prossimo weekend inaugureremo ufficialmente il camper con la prima uscita. Abbiamo passato questo weekend a pulirlo e sistemarlo nei minimi dettagli, ed ora é pronto! Destinazione?!? Molto probabilmente il "Viterbese", alla ricerca di qualche sagra su funghi, castagne e nocciole!

giovedì 18 settembre 2008

Un giorno di grandi novità!

Quest'oggi per me e Nadia é una giornata un pò particolare. Sono in arrivo infatti grandi novità! Niente di eclatante, ma comunque ci saranno dei cambiamenti nelle nostre abitudini. Per prima cosa vi conunico che, a malinquore, ho deciso di mettere in vendita il mio fidatissimo Powerbook Apple. La seconda notizie é che abbiamo acquistato un camper! Ma andiamo per gradi! Questa sera ho formattato (con grande fatica, cercando di trovare la forza per farlo!) l'hard disk del mio fidatissimo compagno di viaggi, il Mac, per ripristinare il sistema originale in modo da cancellare in modo rapido gran parte dei dati e dei programmi installati. Ho maturato questa decisione dopo aver acquistato un Acer Aspire One, un bel pc con monitor da 8,9 pollici con Linux. Un computer molto compatto perfetto per i viaggi. Comunque la decisione di vendere il Mac é maturata soltando dopo aver appreso del lancio dei nuovi modelli, a prezzi più bassi, rendendo meno appetibile il mio gioiellino. Parliamo ora del camper. Io e Nadia abbiamo deciso di acquistarne uno, quasi per prova... Ci siamo fatti due conti ed abbiamo visto che, vista la nostra passione per i viaggi, in questo modo possiamo visitare più "mete" senza spendere enormi capitali! Nei prossimi post vi aggiornerò!

Lo sciopero della pagnotta

Quest'oggi le associazioni dei consumatori, Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori (riunite nell'Intesaconsumatori) scenderanno in piazza per la lotta al carovita. Una moratoria sui prezzi dei generi di prima necessità fino al 30 giugno 2009, tariffa sociale per gas e luce, sanzioni per le scuole e gli insegnanti che non rispettano i tetti di spesa per i libri di testo e la riduzione delle accise sul carburante. Sono queste alcune delle richieste che le associazioni di consumatori presenteranno al Governo contro il carovita. L'invito a partecipare è rivolto a tutti i consumatori, ai quali viene chiesto di astenersi per l'intera giornata dall'acquistare e consumare pane e pasta e a risparmiare su energia elettrica, gas e carburanti. Lo ''Sciopero della Pagnotta'' arriva in seguito ad una vera e propria emergenza prezzi: rispetto allo scorso anno, un chilo di pane costa il 16% in più, uno di pasta il 26%; un litro di gasolio si paga quasi il 20% in più del 2007, uno di benzina. Chi di noi non se ne é reso ancora conto? Credo proprio nessuno! Eccovi un link interessante dal sito altroconsumo, con indicazioni sulla manifestazione e link interessanti per risparmiare sui propri acquisti.

mercoledì 17 settembre 2008

Server in alto mare

Google ha deciso di portare parte della sua "server farm" in mezzo al mare, per ridurre i costi e garantire che i flussi di dati che attraversano internet possano raggiungere anche quelle aree del mondo in cui, per vari motivi, installare infrastrutture di rete sulla terraferma non è possibile. Questa notizia é riportata direttamente dal Times. La società di Mountain View ha presentato richiesta di un brevetto per la costruzione di data center nell'oceano: in pratica, server e tecnologie di rete all'interno di container impilati a bordo di piattaforme mobili ancorate al largo. Un progetto, questo, che oltre a colmare il divario digitale, consentirebbe a Google di avere a disposizione la potenza di calcolo necessaria al funzionamento ottimale del suo motore di ricerca, con notevole beneficio anche in termini di costi. I data center marini sarebbero raffreddati tramite l'acqua del mare e alimentati grazie all'energia prodotta dal moto ondoso, il che si tradurrebbe in un risparmio economico non indifferente, oltre che in una internet un po' più verde. Secondo un recente studio della società di consulenza McKinsey, infatti, nel corso del 2005 questi centri di elaborazione dati hanno consumato l'1 per cento dell'elettricità globale, e si stima che entro il 2020 le emissioni dei computer che permettono la vita della rete supereranno quelle del traffico aereo. Senza contare poi il vantaggio di non dover pagare le tasse sulla proprietà delle piattaforme disseminate nei mari del mondo e, nella maggior parte dei casi, non soggette a tassazione.

martedì 16 settembre 2008

iPod nano in regalo da Apple

Da quest'oggi sul sito Apple Store prende il via la campagna pubblicitaria “Tutti a scuola”. Quest'iniziativa, che durerà fino al 31 ottobre, prevede sconti e rimborsi per studenti ed insegnati che hanno deciso di acquistare un computer Apple, ricevendo in regalo un iPod Nano! La nuova campagna recita:

"Se siete studenti presso un istituto di istruzione secondaria, insegnanti o docenti e acquistate un computer Mac valido ai fini dell'offerta entro il giorno 31 ottobre 2008, potrete ricevere un rimborso di € 125 su un iPod nano."

Uno stimolo in più per chi, a breve, avrebbe deciso di acquistare un pc portatile, scegliendo la mela per il proprio lavoro. Sembra inoltre che nelle prossime settimane verranno lanciati i nuovi MacBook. Il prezzo di vendita (sembra) sarà inferiore a quello attuale (999 euro). I nuovi schermi saranno retroilluminati a LED, ed un nuovo e sottile case in alluminio.

lunedì 15 settembre 2008

iTunes 8 allegramente su Windows

Il più recente aggiornamento per iTunes 8 ha creato alcuni problemi agli utenti di Microsoft Windows Vista, infatti, dopo aver effettuato l'update si verifica un crash di sistema con tanto di blue screen of death, non appena viene collegato al pc un iPod. In realtà l'aggiornamento distribuito da Apple, pare, oltre ad aggiornare iTune 8 sostituisce un driver di sistema dedicato al controller USB e il componente GEARAspiWDM.sys, utilizzato da alcuni software per la gestione delle unità ottiche. Inoltre, Apple installa sul pc dell'utente MobileMe e su quest'ultimo particolare vi sarebbe qualche critica in merito alla modalità di installazione. Al momento non si hanno conferme o smentite da parte di Apple, anche se sarebbe lecito attendersi un imminente rilascio di una versione rivista e corretta del precedente update. Un motivo in più per lasciare perdere Windows Vista e passare ad un sistema operativo migliore, come Linux o Mac Os.

venerdì 12 settembre 2008

La "Notte Bianca 2008" a Roma

Anche quest'anno la "Notte Bianca" di Roma si farà, ma non sarà come gli altri anni. I soldi nelle casse comunali sono pochi e si punta ad un ridimensionamento dell'evento. L’appuntamento di domani, sabato 13 settembre (così come stabilito dalla precedete amministrazione del sindaco Veltroni), si svolgerà in tono minore: in questa occasione non ci saranno musei gratuiti o iniziative comunali per spettacoli, manifestazioni e concerti. Fortunatamente le amministrazioni di alcuni Municipi di centrosinistra hanno deciso di non rinunciare all’appuntamento (ma anche per manifestare il proprio dissenso al nuovo sindaco) e proporranno programmi autonomi all’interno delle loro circoscrizioni. Saranno coninvolti in queste manifestazioni i quartieri di San Lorenzo, la Garbatella, il Pigneto, Prati, la Tiburtina e Cinecittà. Gli appuntamenti saranno finanziati da sponsor privati e, in piccola parte, anche dalla Provincia del Lazio. Per maggiorni informazioni sullo svolgimento dei vari eventi potete consultare il programma pubblicato sul sito di riferimento per i vari municipi della città di Roma al seguente link. Partecipare a questa manifestazione potrebbe essere un'idea per passare un weekend nella mia bellissima città e vi garantisco che settembre é veramente il mese migliore per farlo. Riporto di seguito i link diretti ai siti dei 4 municipi che organizzeranno i maggiori eventi:

giovedì 11 settembre 2008

11 settembre 2001

Se fosse soltanto un film, trovare il titolo a quanto accaduto sette anni fa non sarebbe per niente difficile, purtroppo non é finzione ma realtà. A partire da quel giorno molto é cambiato nei semplici gesti di tutti i giorni. Un semplice viaggio di piacere può tramutarsi in un piccolo calvario, dovuto alle stringenti norme di sicurezza. Si é fatto un vero business sulla vendita delle bottigliette d'acqua negli aereoporti. Credere nel proprio Dio spesso può essere sbagliato. Abbiamo combattuto (e combatteremo ancora) tante battaglie nel nome della libertà, cercando di esportare democrazia laddove si riteneva fosse assente. Abbiamo liberato popoli che ritenevamo oppressi da dittatori, insegnandogli forse a rimpiangere il passato. Abbiamo ammazzato innocenti con la convinzione che tra loro ci fossero terroristi, ma sbagliando abbiamo chiesto semplicemente scusa alle vittime. Abbiamo acquistato armi convinti di sentirci più sicuri. Abbiamo armato popoli con la convinzione di trovare la pace. Abbiamo fatto tanto... e tanto ancora sarà fatto, ma in questo giorno possiamo soltanto guardarci dentro e cercare di capire se la direzione presa é quella giusta. Per maggiori approfondimenti sugli eventi di quei tragici giorni potete visitare questo link su Wikipedia.

mercoledì 10 settembre 2008

Il grande show della Apple

Il 9 settembre 2008 é una data importante per tutti i fan della Apple. Alle ore 19,00 (ora italiana) é incominciato infatti l'Apple event, una manifestazione in cui verranno presentate tutte le novità prodotte dalla casa della grande mela. Nello stesso momento in cui incominciava l'evento gli Apple store sono stati messi offline, pronti per proporre i nuovi produtti che saranno presentati in quel momento da Steve Jobs. Il buon Steve ha infatti esordito mostrando le statistiche circa il mercato musicale ed indicando iTunes come primo distributore di musica al mondo. E' stata presentata la nuova versione di iTunes (la release 8.0) illustrandone brevemente le nuove funzionalità e ponendo l'attenzione su "Genius", che consentirà di creare playlist intelligenti a partire dalle canzoni che nella propria libreria sono simili (bho?!?). Finita questa prima introduzione sono state illustrate le novità più attese: il nuovo Ipod Nano 4G (ha 24 ore di batterie!), il nuovo firmware 2.1 per iPhone e il restyle introdotto su iPod Touch. Ad essere sincero mi sarebbe veramente piaciuto presenziare a quest'evento, proprio per il gusto di assaporare un modo differente di lavorare e di porsi al pubblico, un'esperienza ben lontana da quella che possiamo trovare in una manifestazione del genere in Italia. Piccola nota dolente é, come al solito, quella del prezzo dei prodotti: i prezzi sono equiparati dal punto di vista numerico, ma non dal punto di vista della valuta. Facendo rapidi calcoli, si intuisce immediatamente che l'aquisto in moneta americana é notevolmente vantaggiosa anche se, in questo caso, la garanzia viene invalidata, poiché questi prodotti americani non sono coperti da garanzia Europea. A questo punto non mi resta che aspettare la presentazione dei nuovi Macbook e cercare di convincere Nadia nel farmene acquistarne uno nuovo! Una nota importante é da segnalare sul nuovo iPod nano, poichè è prodotto in modo intelligente e con una particolare attenzione nel rispetto dell’ambiente: vetro senza arsenico, niente mercurio e pvc e materiali altamente riciclabili. Faccio i miei complimenti alla Apple per queste scelte, anche a nome del mio vecchio Macintosh Classic II! Vorrei proprio vedere la faccia viola di Steve Ballmer, CEO di Microsoft, in questo momento!

martedì 9 settembre 2008

Come scegliere i posti migliori in volo

Se viaggiate spesso in aereo al momento del check-in vi sarete chiesti quale possa essere il posto migliore su cui sedersi durante il viaggio, anche se non disponiamo di un biglietto di business class. Quasi mai il posto migliore, dal punto di vista della comodità, é quello situato vicino ai finestrini. Sicuramente é il più panoramico ma, se vi trovate a fare un lungo viaggio, vi accorgerete che ben presto l'eccitazione per poter vedere il mondo dall'alto passerà in secondo piano lasciando spazio ai rimpianti per essere capitati in un posto che potrebbe rivelarsi scomodo. A risolvere quest'amletico problema ci pensa Seat Expert! In questo sito é presente un grosso database comprendente molte compagnie con i loro aerei di linea. Per ogni aereo è mostrata una mappa indicante tutte le tipologie di posti disponibili (i migliori ed i peggiori), più altre informazioni circa la dislocazione dei servizi a disposizione o, più in generale, vi indicherà nel dettaglio come é strutturato l'aereo che andrete a prendere. Ve lo consiglio vivamente prima di intraprendere un lungo viaggio in aereo! Il sito é disponibile da questo link.

L'ipod é stato inventato nel 1979

Apple ha finalmente riconosciuto l’invenzione dell’iPod ad un inventore britannico, Kane Kramer. Il signor Kramer nel 1979, all’epoca 23enne, depositò un brevetto relativo ad un dispositivo capace di contenere e riprodurre musica. Nel brevetto si legge che i contenuti potevano essere inseriti attraverso la rete telefonica. Il suo dispositivo si chiamava X e memorizzava solo 3,5 minuti di musica. Il brevetto rimase in vita fino al 1988 dopodiché diventò di proprietà pubblica. L’inventore, infatti, non riuscì a trovare aziende che finanziassero il miglioramento del dispositivo ed il conseguente rinnovo del brevetto (£60.000 per il brevetto internazionale). La storia non finisce qui. Dieci anni fa, l’inventore, riceve una telefonata dai legali di Apple che gli chiedono di recarsi in California per fargli dichiarare la paternità della sua invenzione. In quegli anni Apple stava lottando in tribunale contro Burst.com. L’azienda rivendicava anch’essa la paternità dell’iPod e chiedeva £89 miliardi all’azienda di Cupertino. Grazie al signor Kramer, Apple vinse la causa e si assicurò i diritti sull’iPod in un colpo solo, rimborsando al signor Kramer soltanto le spese sostenute per il viaggio ed il pernottamento. L’anno scorso, l’inventore ha cercato di avanzare una richiesta nei confronti di Apple, che detiene ancora i suoi documenti, ma tutto ciò che ha ottenuto è soltanto un “compenso extra per il disturbo in tribunale”. Dal 2001 sono stati venduti 163 milioni di iPod. Si stima che Apple venda 100 iPod ogni minuto e 3 milioni di canzoni al giorno tramite iTunes. Pur essendo il padre di iPod ed iTunes, l’anno scorso Kane Kramer, 51enne sposato e padre di 3 figli, ha dovuto vendere casa per tirare avanti. Kane non si è dato per vinto e dichiara di essere concentrato su una tecnologia ancora più rivoluzionaria della precedente: Monicall.

lunedì 8 settembre 2008

Il 112 su voip e banda larga per tutti


Il Parlamento Europeo discute la riforma delle telecomunicazioni. Tra i tanti argomenti all’ordine del giorno la diffusione della banda larga e l’armonizzazione dei servizi d’emergenza 112. Per quando riguarda la banda larga, la Commissione Europea auspica la diffusione capillare dei servizi wireless in modo tale da diminuire il digital divide delle zone rurali. Tra le proposte, quella di utilizzare le frequenze televisive che verranno liberate dal futuro switch-off della TV analogica (succederà mai in Italia?!?). I parlamentari dovranno decidere lo stanziamento di 10 miliardi di Euro all’anno per promuovere attività dedicate allo sviluppo della banda larga. Altro tema di nostro interesse è sicuramente l’armonizzazione dei servizi 112. Per la prima volta viene affrontato il problema di tali servizi su VoIP. Con la riforma, infatti, verrebbe introdotto l’obbligo della fornitura del servizio d’emergenza anche agli operatori VoIP. Sempre in questo ambito, si richiederà il potenziamento dei sistemi di localizzazione e l’implementazione degli stessi anche sul VoIP. Tali decisioni dovranno essere ratificate nel prossimo Consiglio dei Ministri delle Telecomunicazioni dei paesi membri, che si terrà il prossimo 27 Novembre. Se in quell’occasione la riforma verrà ratificata, le novità entreranno in vigore come legge già dal 2010.

Pino Daniele spara a zero!

Pino Daniele, in un’intervista al Magazine del Corriere della Sera si scaglia contro i cantanti nati in tv, come Giusy Ferreri di “X-Factor” e Marco Carta di “Amici“. Il cantautore partenopeo, commentando il fatto che queste due nuove promesse della canzone made in Italy sono da settimane in testa alle classifiche, dice: “Sono in testa alle classifiche? Ma quelle classifiche contano qualcosa? Si tratta soltanto di intrattenimento momentaneo e cantanti di passaggio, frutto di format copiati dagli inglesi e dagli americani, trasmissioni che sono molto lontane da come si dovrebbe parlare di musica in tv.” Ha ragione lui o é tutta invidia? Grande Pino!

domenica 7 settembre 2008

Spazio al gossip!

Si è celebrato ieri, a Cortona, il matrimonio di Jovanotti con Francesca Valiani, sua compagna da 15 anni. Una cerimonia classica, la loro, durata poco più di un’ora e officiata da tre sacerdoti. Uno stuolo di parenti e amici e tanti vip tra i trecento invitati della coppia. Lorenzo e Francesca sono entrati in chiesa accompagnati dalla figlia Teresa, che durante la cerimonia ha commosso i genitori suonando il violino. Lui in smoking con papillon e cilindro grigi, lei con un classico abito bianco, molto semplice. Super blindato l’accesso alla chiesa, consentito solo agli invitati. Ecco un post in perfetto stile gossip!

sabato 6 settembre 2008

Tim e Vodafone diffidate

Continua la battaglia dei consumatori contro le compagnie telefoniche. Tim e Vodafone, dopo l'esposto di altroconsumo, sono state infatti diffidate dall'autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) in merito ai "ritocchi" di alcune tariffe telefoniche. Questa "barzelletta" é la più classica esemplificazione di come le aziende italiane cerchino sempre di raggiungere il massimo profitto a discapito dei consumatori tramutando in premi e dividendi per gli azionisti di maggioranza gli obbiettivi raggiunti. Da quando il ministro Bersani ha cancellato il "balzello" sulle ricariche telefoniche (considerato un'anomalia anche dalla UE) le compagnie telefoniche si sono scatenate cercando di cancellare ai clienti le vecchie tariffe (più economiche) per imporre le nuove, più gravose e meno vantaggiose. Io mi chiedo perchè devono gravare sul consumatore le faraoniche campagne pubblicitarie e gli "stipendi d'oro" dei varie testimonials. Mi sembra veramente ridicola come situazione: la compagnia spende milioni di euro in pubblicità per informarci ogni volta delle nuove promozioni e noi, che usufruiamo dei servizi, paghiamoogni volta con le nuove tariffe anche i costi della pubblicità, con tutti gli annessi e connessi. Ormai è più di un anno che Ilary Blasi cerca di convincerci a passare a Vodafone. Ma quanti sono veramente i nuovi clienti che Vodafone ha acquisito?!? Il traffico generato ha veramente ripagato tutta la pubblicità che è stata fatta? Io credo proprio di no! Meno pubblicità, contenimento dei costi e, soprattutto, la vera concorrenza, anima del libero mercato... un libero mercato che, sicuramente, in Italia e' assente.

venerdì 5 settembre 2008

Ambienti virtuali Open Source

Trovare un software open source (leggi anche GRATUITO!) per la virtualizzazione degli ambienti di lavoro non é certo un'impresa facile ma a risolvere questo problema ci ha pensato Sun Microsystem, rilasciando VirtualBox 2.0, la nuova soluzione di virtualizzazione Open Source disponibile per differenti sistemi operativi (OS X, Linux, Windows, OpenSolaris). La principale caratteristica di questa categoria di software é quella di far girare una moltitudine di sistemi operativi sul proprio pc come fossero semplici applicazioni. VirtualBox é un software molto potente e flessibile che svolge in maniera egregia il proprio compito, riuscendo a far coesistere più sistemi operativi contemporaneamente sulla stessa macchia in modo egregio, a patto di disporre di un buon processore e di una sufficiente quantità di memoria. Sun VirtualBox 2.0 è gratuito e rappresenta una valida scelta per chi non desiderasse acquistare una licenza software e legarsi a programmi più blasonati, come ad esempio VMware o Parallels. Le novità introdotte in questa release sono tante, come ad esempio la compatibilità con sistemi a 64bit o il rifacimento di alcune interfacce grafiche. Per chi fosse interessato, il download è disponibile al seguente link.

Uno tsunami ci sommergerà!

I maremoti sono, nelle idee di molti, emergenze tipiche dei Paesi che si affacciano sull'oceano Pacifico o sull'oceano Indiano. Una serie di nuove ricerche indicano però che anche il nostro mar Mediterraneo é soggetto a questo tipo di fenomeni; certo, non si tratta di fenomeni così imponenti come quello del Sud Est asiatico, capaci di provocare vittime e danni ingenti, ma non é certo una di quelle notizie che vorremo sentire ai nostri telegiornali! La causa delle nostre future preoccupazioni é da ricercare nelle cosiddette " sorgenti tsunamigeniche", generate da faglie sottomarine di intensità superiore ai 6 gradi Richter di magnitudo e situate in prossimità delle coste Greche e Turche. Gli ultimi studi indicano che, per effetto di queste "sorgenti", circa 1.200 chilometri delle coste italiane che si affacciano sul mar Ionio e sul Canale di Sicilia potrebbero essere interessate da un'onda di maremoto che può superare l'altezza di un metro. Un ulteriore fronte é quello che viene dall'Africa, che interesserebbe le coste meridionali della Sardegna e, in minima parte, le coste Tirreniche. Questi studi indicano che una possibile onda che si presenti davanti alla nostra costa è destinata ad amplificarsi notevolmente in vista della terraferma. Gli stessi scenari evidenziano il problema più critico del rischio maremoti nel Mediterraneo: date le piccole dimensioni del bacino e le velocità medie di propagazione dell’onda di oltre 300 chilometri orari, in caso di allarme, ci sarebbero soltanto poche decine di minuti o meno per spostarsi verso zone più protette. Quanto vi ho descritto non é frutto di immaginazione ma un recente studio illustrato da un team di geologi esperti in strutture sismogenetiche (Roberto Basili, Vanja Kastelic, Mara Tiberti e Gianluca Valensise) e da fisici specializzati nello sviluppo di "scenari di maremoto" per mezzo di calcolatori: (Stefano Lorito e Alessio Piatanesi). Già immagino il litorale romano devastato da un'onda di "dimensioni bibliche"! In tutto questo devo ringrazione il mio buonsenso che mi ha spinto a comprare casa vicino al mare, ma in collina!!!

giovedì 4 settembre 2008

Nuove tariffe per i cellulari

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha annunciato l’avvio di un procedimento contro gli operatori Tim e Vodafone per i cambiamenti dei piani tariffari, come richiesto formalmente da Altroconsumo con un esposto. In questo modo i cambiamenti, previsti per Tim dal 9 settembre e per Vodafone dal 1 ottobre, potranno essere sospesi. I rincari previsti per gli utenti saranno, in un anno, di circa 83 euro, con picchi di aumento sulle singole telefonate di oltre il 100%. Le tariffe interessate per i clienti di Tim sono le seguenti:
  • Tim Menu
  • Unica
  • Unica 10
  • Unica New
  • Tim Zeroscatti
  • Tim Tribù (versione a 1 eurocent)
  • Tim Famiglia
  • Tim Relax Base
  • Tim Club
  • Tim Base
Per quanto riguarda Vodafone invece non é possibile ricostruire in dettaglio il cambiamento di tutti i piani tariffari, neanche tramite internet. Le uniche informazioni sono disponibili solo per i clienti che hanno il tipo di tariffa soggetta a modifiche. In tutti i casi, inoltre, lo scatto alla risposta è aumentato a 16 centesimi. Queste "premesse" non porteranno certo niente di buono per i consumatori. Saremo sempre noi a dover pagare le costose campagne publicitarie, comprensive di inutili e stupidi testimonials. In questio giorni sulla rete si parla di "sciopero del telefonino" previsto almeno inizialmente per i giorni 8 e 9 settembre 2008, con un possibile prolungamento a tutta settimana. Certo, l'idea é buona, poiché si cerca di far capire alle compagnie telefoniche il disappunto degli utenti, ma non basterà certo questo a fermare i processi innescati. Occorre maggiore chiarezza e, soprattuto, il rispetto dell'a normativa legislativa, cosa questa che in Italia, stato di diritto, viene spesso ingnorato.

mercoledì 3 settembre 2008

Me la date la Coppa del Mondo?

Nel corso degli ultimi mondiali di calcio il presidente della Fifa, Sepp Blatter, per improvvisi impegni di lavoro non potè consegnare al nostro capitano, Fabio Cannavaro, la coppa del mondo vinta ai rigori contro la Francia. Io mi chiedo quali impegni di lavoro possano aver "sorpreso" il presidente della fifa, trattandosi appunto di lavoro la premiazione stessa dei vincitori! La gioia per il titolo conquistato dopo 24 anni coprì solo in parte lo smacco che il più alto rappresentate della Fifa fece all’Italia lasciando il compito della consegna all’allora presidente dell'Uefa Lennart Johanson. Certo, la nostra federazione non si era presentata nel migliore dei modi al mondiale tedesco, arrivando nel pieno della bufera dello scandalo sulla corruzione degli arbitriti e con il "caso Moggi" in piena evoluzione. L'occasione per una piccola rivincita morale è stata la cerimonia, nell'aula magna del centro tecnico di Coverciano, nella quale la Fifa ha consegnato all'Italia lo scudetto da campione del mondo in carica. Quando Cannavaro è stato chiamato a parlare, la coppa si trovava proprio alle sue spalle e così si è tolto lo sfizio di ritornare a quel caso. "Presidente, volevo chiederle una cosa." ha detto il capitano, "Chiudiamo definitivamente quella storia. Per cortesia, mi consegni oggi la Coppa del mondo". Sorpreso e leggermente imbarazzato, Blatter si è alzato e, prendendo il trofeo, lo ha consegnato nelle mani di Cannavaro che lo ha alzato. A vedere quanto successo con i tifosi del Napoli già nella prima giornata del nostro campionato di calcio viene veramente voglia di cambiare canale in televisione anche quando si sentono queste "gag sportive". Ormai il calcio ha perso veramente l'immagine di disciplina sportiva, poiché troppo legato agli interessi economici e politici di pochi personaggi, intenti a trarne profitti e vantaggi da uno sport che, sicuramente, non può essere più considerato "il più bello del mondo!".

martedì 2 settembre 2008

Rivedere la "morte celebrale"?!?

La domanda é: " ...ma perchè?!? " L'Osservatore Romano si chiede se non siano maturi i tempi per rivedere i criteri di definizione della cosiddetta "morte cerebrale", tornati d'attualità con il caso di Eluana Englaro. Il quotidiano della Santa Sede si chiede se, pur in assenza di attività cerebrale, l'organismo, tenuto in vita dal respiratore artificiale, sia considerabile "vivo". Il direttore del Centro Nazionale Trapianti Nanni Costa ricorda che "tali criteri sono diventati norma in tutti i paesi scientificamente evoluti". Un ritorno alle tecniche medievali potrebbe risolvere molti di questi problemi! Possibile che siamo costretti a sottostare alla legge-pensiero di questi strani personaggi, venuti dal passato? Leggendo queste notizie mi cascano veramente le braccia: l'oscura setta dei Sith, ed il loro potente signore, non si arrenderanno mai!

Adotta un criceto!

Nel marzo scorso, l’Enpa (Ente nazionale protezione animali) di Roma, durante un controllo in un mercato in zona Trionfale, ha sequestrato quaranta criceti e due pappagalli tenuti in condizioni pietose da un venditore abusivo. Questi simpatici roditori, dopo esser stati posti sotto sequestro giudiziario (in quanto “corpo del reato”!), per volere del Pm sono stati venduti all’asta e acquistati dallo stesso Enpa che ora intende darli in adozione a chi ne farà richiesta. Per contattare i volontari dell’ente è possibile telefonare al numero 338.8159282 o inviare una email all’indirizzo roma@enpa.org

lunedì 1 settembre 2008

Oops!: un gioco free per Mac

Oops! è la versione per OSX di un classico gioco da tavola che richiede abilità strategica, intuito e un po’ di fortuna. Il gioco possiede una modalità a giocatore singolo che consente di dare battaglia a tre avversari guidati dal computer. È disponibile anche una modalità multiplayer nella quale si può partecipare a partite in rete o, in alternativa, ospitarne una. La modalità multiplayer consente fino a quattro giocatori partecipanti che possono comunicare tra loro in chat. Il gioco è disponibile per il download da questo link.

Siamo tornati!

Eccoci qui: siamo nuovamente online! Le vacanze sono finite un po per tutti e ci aspetta un caldo settembre (in tutti i sensi!). Il blog riprende il suo cammino, con post e riflessioni del tutto personali... Non sarà per niente facile riprendere i vecchi ritmi di lavoro, così come trovare gli stimoli per rimanare almeno fino alle 18.00 in ufficio! Stringiamo i denti e cerchiamo di pensare al prossimo weekend!