martedì 29 aprile 2008

Quelle sane abitudini...

Ashton Kutcher fa la pipì in giardino. A confessarlo lo stesso attore che senza inibizioni ha dichiarato che ama urinare ogni mattina tra l'erba perché, testuali parole, "vuole sentirsi più vicino alla natura". E così, ogni volta che porta fuori i cani, il marito di Demi Moore si accoda a loro, facendo i suoi bisognini all'aperto. "Mi fa sentire un cavernicolo", ha detto l'attore. Come dargli torto? Il giovane attore ha però confessato di essere consapevole che si tratti di un'abitudine poco igienica. Ma, nonostante questo, non riesce proprio a smetterla. Sia perché urinare all'aperto lo avvicina alla terra, sia perché lo fa sentire un vero cavernicolo. E sentirsi un primitivo lo aiuterebbe, stando a quanto dice, a sfuggire alla modernità e allo stress. Per questo motivo, da un paio d'anni il marito della Moore ha preso l'abitudine di andare a fare pipì all'aperto insieme ai suoi cani. Un modo per iniziare la giornata sentendosi libero e lontano dalle costrizioni della società moderna. Certo può risultare difficile comprendere perché il water possa creare stress. Ma si sa le star sono strane. E Ashton Kutcher, nel caso servisse, ne è la riprova.

Wii Messenger skin!

I possessori di Nintendo Wii saranno contenti di sapere che esiste una skin per Windows Live Messenger dedicata alla propria console. La creazione di Ethan Li permette di vestire il programma di instant messaging di Microsoft con il classico colore di Wii: per utilizzarla è necessaria la versione 8.5 di Messenger. Potete scaricare la skin direttamente da questo link.

Google migliora la ricerca immagini

Google ha presentato un documento, raggiungibile a questo link, al World Wide Web Conference di Pechino, che riguarda il futuro della ricerca di immagini. La nuova tecnologia permetterà di indicizzare le immagini non solo attraverso il testo associato ad esse. Google ha intenzione di elaborare un software in grado di analizzare le foto, utilizzando una griglia di parole chiave organizzate secondo una graduatoria: il concetto, in effetti, è molto simile al PageRank. Oggi, quando parliamo di ricerca sul Web, questa avviene attraverso la ricerca di un testo e, anche quando si tratta di cercare video, o immagini, la ricerca è esclusivamente riservata al testo associato al file. Google sta spendendo una notevole quantità di risorse per rendere più efficaci i metadati presenti in un file. Una volta che i computer saranno in grado di analizzare i file con la stessa facilità con cui si indicizza un testo potrebbe arrivare una nuova dimensione della ricerca immagini.

I produttori sostengono XP

Sfruttando alcune scappatoie presenti negli accordi per la distribuzione delle licenze di Windows Vista, Hewlett-Packard e Dell continueranno a offrire sistemi con Windows XP preinstallato anche dopo il 30 giugno 2008, data imposta da Microsoft oltre la quale non sarà più possibile agli OEM preinstallare XP. Tecnicamente i produttori in questione sfrutteranno la possibilità di downgrade prevista dalle licenze di Windows Vista Business e Ultimate, riproponendo Windows XP su richiesta del cliente. HP ha pianificato di continuare a proporre sistemi con Windows XP fino al 30 luglio 2009, similmente a Dell che continuerà a proporlo come opzione sul proprio sito. Secondo quanto riportato da news.com, anche altri produttori stanno pensando di muoversi nella stessa direzione. Se non sembrano esserci problemi nel proporre sistemi con Windows XP preinstallato attraverso gli store online, la vendita tramite i tradizionali negozi potrebbe essere più complicata: nei termini della licenza di Microsoft è infatti specificato che il downgrade deve essere richiesto espressamente dal cliente, di conseguenza non è chiaro come i distributori decideranno di rendere disponibile tale opzione alla propria clientela.

giovedì 24 aprile 2008

In vacanza fino al 28 aprile

Ebbene si! Finalmente le vacanze sono giunte e siamo tutti pronti (ma proprio tutti!) a partire per questo primo ponte primaverile. Io e Nadia andremo a Valencia a trovare mia sorella Laura. Con noi ci saranno anche due amici, tanto per tenere alto il numero dei partecipanti! Il blog sospende quindi i suoi post fino al ritorno, previsto per il 28 aprile! Buon divertimento a tutti, ed allacciate le cinture!

mercoledì 23 aprile 2008

Il peggior tennista del mondo

Una vittoria netta, in due set. Arrivata dopo ben cinquantaquattro sconfitte consecutive! E così Robert Dee, considerato il peggior tennista professionista del mondo, ha potuto finalmente gioire dopo una lunga odissea di incontri persi iniziata nell'aprile del 2005 in Messico. È successo in un torneo a Reus, in Spagna. Dee, britannico di 21 anni, ha battuto Arzhang Derakhshani per 6-4, 6-3. La vittoria gli ha però impedito di diventare il detentore assoluto della striscia negativa più lunga mai realizzata nel tennis professionistico, primato che Dee ora condivide con il guatemalteco Diego Beltranena, che perse 54 match di fila tra il 1997 ed il 2005, riuscendo però in questo lasso di tempo a vincere almeno un set. Chissà se nella gioia della vittoria, Dee abbia provato anche un pizzico di amarezza per il record sfumato. E comunque, la soddisfazione è durata poco visto che il tennista, nel secondo turno, è stato sconfitto per 6-3, 6-1 da Artur Romanowski. Prima di battere Derakhshani, Dee (che aveva inseguito la vittoria partecipando ai tornei peggiori del mondo vagando tra Ruanda, Iran e Colombia) aveva perso 108 set consecutivi. La sua miglior posizione nel ranking Atp è stata la numero 1.466. Veramente un record di cui vantarsi!

martedì 22 aprile 2008

22 aprile: festeggiamo l'earth day!

“Il 22 aprile è il giorno in cui l’uomo fa la pace col pianeta”. Parole dell’ecologo Barry Commoner che ben rappresentano lo spirito che da 38 anni anima l’Earth day, la giornata mondiale della Terra. Il 22 aprile 1970 venti milioni di americani si mobilitarono per una dimostrazione a favore della salvaguardia dell’ambiente. L’iniziativa fu lanciata da Gerald Ford, non ancora presidente degli Stati Uniti e, da allora, questa data è diventata un evento internazionale che ha per scopo la sensibilizzazione del pubblico sui temi della conservazione ambientale e della lotta ai gas serra. Nell’Europa allargata a 27, Italia è il terzo paese emettitore di gas serra. Secondo i dati presentati dall’Enea nelle emissioni a livello nazionale si è passati da un valore di quasi 400 milioni di tonnellate di CO2 nel 1990, a 450 milioni nel 2005, con un aumento complessivo del 13,3 per cento, dovuto al contributo di alcune regioni. La più inquinante era la Lombardia con 70 milioni di tonnellate, seguita da Puglia con 50, Veneto con 43 e Lazio con 42 milioni di tonnellate. Rispetto agli obiettivi sanciti dal protocollo di Kyoto, il nostro paese deve ridurre le proprie emissioni serra (Ghg) nel periodo 2008 - 2012 del 6,5 per cento rispetto al 1990. Nella sfida energetica che sta portando avanti l’Europa, l’Italia è in prima linea per i finanziamenti in favore dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili. Nel periodo 2007-2013 infatti, dei nove miliardi di euro stanziati dall’Ue, oltre 1,8 miliardi saranno messi in opera in Italia dove porteranno investimenti globali per 10 miliardi di euro. Almeno oggi, evitiamo gli sprechi e cerchiamo di guardare al nostro futuro con uno spirito "più verde": le risorse della nostra terra non sono infinite.

lunedì 21 aprile 2008

Nuove tariffe telefoniche da Skype

Skype è in crisi rispetto alle aspettative ed eBay è indecisa se rivenderla o no al migliore offerente. Intanto oggi, per tentare un rilancio in grande stile, sono state presentate nuove offerte e nuove tariffe che sicuramente fanno gola a quanti utilizzano il più famoso servizio di telefonia Web per parlare frequentemente con persone lontane. Si tratta della prima volta che Skype introduce dei piani che prevedono chiamate illimitate. Quello più gettonato è sicuramente il piano che permetterà, con poco più di tre euro al mese (3,39 euro), di chiamare senza limiti e senza scatto alla risposta i numeri fissi di un determinato paese del mondo. Nel piano, chiamato “Senza Limiti Uno”, incluso anche un numero SkypeIn e la segreteria telefonica. Molto simile anche “Senza Limiti Europa”, che offre le stesse caratteristiche del precedente ma, con 4,54 euro al mese, sarà possibile chiamare non uno, ma 20 paesi europei. La terza tariffa, chiamata “Senza Limiti Mondo” costa 10,29 euro al mese e permette di chiamare gratis in 34 paesi del mondo (in Singapore, Hong Kong, Canada, Cina e Stati Uniti inclusi nella promozione anche i cellulari). In quest’ultima opzione tariffaria presenti anche due numeri SkypeIn. Le offerte, soprattutto per chi chiama frequentemente un paese europeo, sono davvero molto competitive. Se siete interessati affrettatevi ad abbonarvi: se lo fate entro il primo giugno ci sono degli sconti.

Un ristorante... in pescheria!

Quello che stò ora pubblicando é un post che mi porto "dietro" da un pò di tempo. Voglio infatti segnalarvi un locale "moooolto" particolare che, pultroppo, non troveremo mai in Italia, almeno dal punto di vista dei prezzi; inoltre, per poterci mangiare, dovete recarvi solo a Barcellona! A noi ci hanno portato degli amici, nel corso del nostro ultimo viaggio. Il locale si chiama La Paradeta e potete trovarlo in più punti della città. E' un ristorante, se così può essere chiamato, dove si mangia esclusivamente pesce freschissimo. Altra caratteristica importante é quella di poter scegliere da soli il pesce tra quello esposto e poi indicandone ai "pescivendoli" (mi viene preoprio difficile chiamarli camerieri!) come si gradisce mangiarlo: fritto, marinato o alla piastra! Il pesce é freschissimo ed i prezzi sono bassissimi ed impensabili in Italia. Noi, in 12 persone, abbiamo speso 18 euro a testa mangiandone una grossa varietà e concedendoci anche il bis. Altra particolarità del locale é il fatto che i tavoli sono gestiti un pò come nelle frascette dei castelli romani, dove ognuno si apparecchia da solo il tavolo e poi, quando chiamati con il proprio numero, si va a prendere il pesce ordinato e cotto come richiesto. Devo segnalarvi che, immancabilmente, la coda é molto lunga (quindi recatevi prima delle 20.00) e la chiusura del locale é indicata alle ore 23.00. Il lunedi é chiuso ed é possibile mangiarci solo a cena. Se vi recate a Barcellona non perdere l'occasione per mangiare in questo locale: ne vale veramente la pena! Quella che vedete come immagine é una foto che ha scattato Nadia nel locale, dove si vedono le ragazze che prendono il pesce da voi scelto e lo pesano... proprio come in una vera pescheria!

sabato 19 aprile 2008

Google Street View gira per l'Italia

Non sono UFO ma la curiosità che nelle città italiane stanno suscitando le auto di Google Street View può quasi essere paragonata a quella che circonda gli oggetti volanti non identificati. Sui vari siti italiani sono infatti segnalati particolari avvistamenti, rivelando che le "Googlemobili" stanno girando un po’ tutta l’Italia, segno che evidentemente a breve vedremo la funzionalità Street View anche sulle mappe italiane. Le auto sono state viste a Milano in zona Politecnico e Via Larga (é stato specificato anche il modello, una Opel Astra), mentre su Google Blogoscoped sono state pubblicate segnalazioni anche a Roma e Firenze, con tanto di testimonianza fotografica come quella che vedete in cima al post.

venerdì 18 aprile 2008

I MacBook Pro conquistano IBM

Quello che stò pubblicando oggi é una bella notizia, perché finalmente si incominciano a muovere anche i "colossi" dell'informatica nella ricerca di una seria alternativa all'ambiente di lavoro Windows, che sia Linux o Mac OS va bene lo stesso! Un interessante esperimento é stato infatti condotto da IBM. A 24 dipendenti della multinazionale è stato chiesto di sostituire i portatili con cui lavoravano (dei ThinkPad, ora costruiti da Lenovo) con dei MacBook Pro. Alla fine del periodo di prova, su 22 che hanno risposto ai questionari di gradimento, ben 19 persone hanno richiesto e ottenuto di restare su piattaforma Mac, mentre solo 3 hanno chiesto di tornare all’accoppiata ThinkPad più Windows. Degne di nota le motivazioni portate avanti nello studio di fattibilità:
  • Trovare un'alternativa a Windows
  • Minori problemi di sicurezza
  • Largamente usato nel mondo accademico e dunque nella Ricerca
  • Molti nuovi dipendenti sono a proprio agio col Mac e lo richiedono esplicitamente
  • Crescita della comunità Mac nella Ricerca e all’interno di IBM stessa
  • Sviluppo su piattaforma Mac più pratico
  • Aumento della percezione del Mac come piattaforma orientata al mondo consumer e business

Il test pilota ha avuto così tanto successo che è già prevista una seconda fase che coinvolgerà 50 persone, ed una terza che ne toccherà ulteriori 100. Se a questo aggiungiamo che Lotus Notes (che disgrazia!!!) presto sbarcherà su Mac, iPhone ed iPod Touch, sembra proprio che IBM abbia preso molto seriamente il Mac come piattaforma di sviluppo.

giovedì 17 aprile 2008

Nuovi aggiornamenti per Windows

Da oggi Microsoft rende disponibile il Service Pack 1 per Windows Vista in italiano. Per chi invece ancora utilizza Windows XP sarà felice di sapere che a breve sarà disponibile il tanto atteso Service Pack 3. Per quanto riguarda l’SP1 di Vista è possibile scaricarlo sia dal Download Center che da Windows Update. Di seguito i collegamenti diretti per il download:
Il nuovo pacchetto contiene una serie di correzioni all’attuale versione di Windows Vista e, secondo quanto riferisce Microsoft, probabilmente ci saranno dei miglioramenti dal punto di vista delle prestazioni. Per chi aspetta il Service Pack 3 per Windows XP dal 21 aprile l’aggiornamento sarà disponibile per gli OEM, i clienti Volume License, Connect e gli iscritti MSDN e TechNet. Il 29 aprile, invece, XP SP3 sarà pubblicamente disponibile su Microsoft Update, Windows Update e Download Center. Il Service Pack 3 per Windows XP è principalmente un aggiornamento cumulativo, grazie a 1100 (!!!) tra patch e hotfix rilasciati in sette anni di vita. Tra le novità, un nuovo processo di attivazione, il Network Access Protection Module, il Black Hole Router Detection e il Microsoft Kernel Mode Cryptographics Module, funzionalità già implementate da Microsoft in Vista.

martedì 15 aprile 2008

Arrivano i "Microsoft Store"

La notizia che stò per comunicarvi é veramente una di quelle tra le più gustose ed attese! Mi stavo proprio chiedendo quando sarebbe stato fatto l'annuncio ufficiale, ma ormai sembra certo e fonti vicine a Microsoft confermerebbero infatti l'interesse da parte di Microsoft nel creare una rete di negozi di vendita di tutti i suoi prodotti, imitando proprio gli “Apple Store” di Apple. Saranno dei negozi al dettaglio dedicati esclusivamente alla vendita e alla mostra dei suoi prodotti, un po’ come avviene oggi negli Apple Store, in cui gli amanti della Mela si recano come zombie in cerca del verbo supremo. Nel negozio saranno presenti tutti i software dell’azienda, ma, probabilmente. saranno posti in vendita anche periferiche e consolle, oltre al famosissimo (?!?) e vendutissimo (?!?) lettore MP3 Zune. Chissà poi se al di fuori dei Microsoft Store ci saranno le code chilometriche che si vedono al lancio dei nuovi prodotti negli Apple Store. Ne dubito proprio! Apple avrà proprio di che preoccuparsi, hi! hi! hi!

domenica 13 aprile 2008

Vota Antonio La Trippa!

Alla fine il fatidico giorno é giunto: si vota! Non aspettavo altro... potrò scegliere comodamente in una lista tra ladri, truffatori, bancarottieri e chi più ne ha, più ne metta! Ops, mi sono sbagliato... non potrò neanche scegliere il mio truffatore di fiducia, ma sono comunque certo che i vari partiti sapranno scegliere al meglio per me. Ancora poche, lunghissime, ore e sapremo che avrà vinto. Tutti saranno vincitori e non ci sarà traccia degli sconfitti. Per puro spirito statistico riporto di seguito le "classifiche" dei partiti, per numero di condannati, prescritti. indagati e rinviati a giudizio, secondo le fonti del blog di Beppe Grillo:
  • PDL: 56 candidati
  • PD: 18 candidati
  • UDC - Rosa Bianca: 9 candidati
  • Lega Nord: 8 candidati
  • Partito Socialista: 3 candidati
  • Sinistra Arcobaleno: 3 candidati
  • La Destra: 2 candidati
  • Aborto No Grazie: 1 candidati
  • Italia dei Valori: 0 candidati
Sono proprio impaziente di conoscere gli esiti di queste votazioni, perché in questa campagna elettorale si é arrivati a promettere l'impossibile. Chiunque vincerà porterà in pochi mesi nuovamente l'Italia ai fasti di un tempo e la nostra situazione finanziaria subirà finalmente la svolta positiva che stavamo spettando. Io però un dubbio me lo sono fatto venire e mi chiedo: ma se in cassa non ci sono i soldi, come faranno a cancellare tasse, tributi e balzelli? Mi viene da pensare che saranno nuovamente costretti ad indebitare il nostro paese per cercare di mantere le promesse fatte agli elettori opppure, più realisticamente, quello che toglieranno con la mano destra, lo rimetteranno con la mano sinistra... che altro si potrebbe fare?!? Se mi trovassi io in una situazione del genere, senza soldi in tasca da spendere, anzi, con rate del mutuo da pagare, vari finanziamenti e prestiti a lungo termine, come posso pensare di promettere a mia moglie un secondo viaggio di nozze in giro per il mondo?!? L'unica cosa che potrei fare é aumentare il mio indebitameno ma poi, quando il viaggio sarà terminato (diciamo dopo 2 settimane al massimo) cosa mi resterebbe in tasca per arrivare a fine mese? Al massimo potrei contare sugli straordinari per cercare di guadagnare qualcosa in più, ma non sarebbe certamente facile! Pultroppo il popolo italiano é una gran manica di fessacchiotti (per non essere volgari) e, come un branco di pecore, seguirà lo spostamento di tutto il gregge. Pensare che il 13 di aprile ricorre il duecentanario dalla nascita di Antonio Santi Giuseppe Meucci, l'inventore del telefono. Giusto google se ne ricorderà, perché le televisioni saranno impegnate a mostrarci i dati sull'affluenza alle urne, nella vana speranza di stimolare qualche pigro telespettatore comodamente sdraiato sul proprio divano, cercando di convincerlo a vestirsi per uscire e andare a votare. Sapete che vi dico? Vi dico: VOTA ANTONIO LA TRIPPA!

sabato 12 aprile 2008

WiiRemote come mouse per MAC

Lo sapevo che prima o poi qualcuno ci avrebbe pensato, ed infatti così é stato! C'é da dire che un discreto numero di Mac user, oltre al proprio Mac, possiede anche una consolle Nintendo Wii. In prima fila tra questi utenti ci sono io! Tralasciando l’oggetto videoludico in quanto tale, DarwiinRemote vi permette di integrare il controller della consolle con il sistema operativo OSX. Con l’utility in questione avrete la possibilità di avviare selettivamente le vostre applicazioni preferite oppure gestire il telecomando della consolle come fosse un mouse. L’interfaccia del programma, molto semplice e intuitiva, permette velocemente di alternare la modalità di pilotaggio delle applicazioni a quella del controllo mouse. Estremamente essenziale e funzionale. Piccola e leggera, l’utility si scarica gratuitamente da questo indirizzo. Certo che gli utenti che dispongono di uno di quei nuovi e bellissimi monitor da 22" difficilmente avranno problemi a gestire i movimenti ma chi, come me, ha un portatile con display da 12" non troverà certo comodo questo tipo di mouse, soprattutto per la necessità di allontanarsi dal proprio PC per controllare al meglio i movimenti del mouse!!!

venerdì 11 aprile 2008

Un anniversario da dimenticare!

Non tutti gli anniversari sono belli da ricordare e quello di cui stò per parlare ricade certamente in questa categoria. Stiamo parlando del termine“spam”, un termine che può avere molteplici significati ma che tutti identifichiamo come la posta elettronica indesiderata. Proprio in questi giorni compie quindici anni di “onorata attività". Il termine sembra sia stato coniato da Joel Furr, amministratore di un gruppo di discussione Usenet per riferirsi, appunto, a un messaggio pubblicitario. Il primo vero e proprio messaggio di spam (quando ancora non si chiamava spam) è stato inviato, però, nel 1978 da un rappresentante marketing di un’azienda di computer a tutti gli utenti Arpanet della West Coast Usa. Nella mail si invitavano gli utenti a partecipare a un “open day” durante il quale l’azienda avrebbe mostrato i propri prodotti. Da quel momento, e soprattutto da qualche anno a questa parte, il trend è salito esponenzialmente, tanto che ad oggi sembra che circa il 90 per cento di tutti i messaggi e-mail scambiati ogni giorno (si tratta di miliardi di missive) faccia parte di questa categoria. E basti pensare che circa 200 spammer sono esponsabili dell’80 per cento delle mail in circolazione! Una piaga che oltre a infastidire l’utente finale, blocca mail server, rallenta le reti, infetta computer di milioni di persone con virus, facendo diventare centinaia di utenti internet degli utenti delusi dal mezzo. Un mezzo meraviglioso, che permette alle persone di mettersi in contatto tra loro da un lato all’altro del globo, che però deve sopportare un problema di fronte al quale, al momento, non c’è soluzione. Basti pensare che fino a poco tempo fa i messaggi e-mail provenivano prevalentemente da persone di cui ci si poteva fidare; ora con i furti di personalità non ci si può fidare nemmeno della propria casella di posta. E nel futuro, cosa dobbiamo attenderci? Secondo gli esperti non ci sono dubbi: è irrealistico pensare di bloccare del tutto lo spam perché la tecnologia antispam avanza, ma purtroppo avanza anche la tecnologia che permette di “fregare” gli antispam.

giovedì 10 aprile 2008

Gli acces point WiFi nel mondo

La scommessa e speranza del mondo tecnologico odierno, in qualsiasi campo, è quasi tutto in una sola parola: wireless, vale a dire senza fili. Il wireless è una realtà ancora poco consolidata nel nostro paese, ma diversamente come in moltissime altre aree del mondo, per quanto concerne la connessione ad internet. Ecco di conseguenza nascere sempre più l’esigenza di scoprire dove è possibile trovare un segnale wi-fi per lavorare con il nostro computer portatile connesso alla grande rete quando siamo fuori casa. Ed allora perché non soddisfare insieme quest’esigenza? Eccovi di seguito 7 ottimi siti per trovare un segnale wi-fi in giro per il mondo:

  • JiWire: milioni di punti dove trovare un segnale wi-fi in tutto il mondo, con la possibilità di effettuare ricerche in base a mappe ed indirizzi. Interessanti le possibilità di accesso al servizio disponibile anche attraverso iPhone, Skype ed applicazioni desktop.
  • Hotspot Locations: sito con un database sempre aggiornato di oltre 10.000 hotspot, taluni recensiti in modo molto dettagliato.
  • WiFinder: sito con un database sempre aggiornato di oltre 40.000 hotspot, ricercabili in base all’indirizzo.
  • Wi-FiHotSpotList.com: altro ottimo sito per trovare un segnale wi-fi in tutto il mondo.
  • Wi-Fi Free Spot: lista di stati e regioni di tutto il mondo dove è presente un segnale wi-fi. Anche se non permette la ricerca diretta come gli altri risulta di consultazione molto facile e semplice.
  • WeFi: social network con un database sempre aggiornato dagli utenti, contenente oltre 425.000 hotspot di tutto il mondo rintracciabili su una mappa o in base ad una ricerca.
  • HotSpotr: social network non troppo sviluppato (8400 circa gli hotspot in database) che permette di rintracciare tramite mappa o ricerca gli hotspot in tutto il mondo, anche se si focalizza principalmente sugli U.S.A.

Che altro dire? Grazie a questi siti trovare un buon segnale wi-fi in tutto il mondo non sarà davvero più un problema: buona navigazione a tutti, ovunque voi siate!

martedì 8 aprile 2008

George W. Bush e la musica illegale

Da alcuni giorni gira in rete un video nel quale l’attuale presidente degli Stati Uniti, George W. Bush, a fine di un’intervista rilasciata a Fox News, elenca le canzoni/band archiviate nel proprio iPod. Tra l’elenco Bush annovera anche i Beatles, i quali non sono ancora presenti nel catalogo offerto da iTune Store. A questo punto le possibilità sono solamente due! O la musica dei "Fab 4" l’ha recuperata in maniera illegale (magari con qualche software P2P!) oppure, possedendo il cd originale, ne ha semplicemente “rippato” il contenuto e lo ha inserito nel proprio iPod. Scartando la prima ipotesi, per sopraggiunta "deficienza" (nel senso di "deficere", non mi permetterei mai di asserire che un presidente di una nazione così ricca ed importante possa essere anche stupido) prendiamo in considerazione il secondo caso, ma va ricordato che la RIAA lo ha etichettato il ripping come illegale. Ad onor di chiarezza, rimane la remota possibilità della conversione in formato digitale di vecchie musicassette e vinili. Chi non lo farebbe al giorno d'oggi?!? Quest’ultima possibilità sarebbe comunque la sola ipotesi che potrebbe permettere l’archiviazione dei brani dei Betales su iPod, poiché vinili e musicassette sono considerati formati obsoleti. A questo punto ci sarebbe veramente da sperare che i produttori discografici muovano i propri avvocati contro il presidente americano, visto che hanno fatto anche di peggio con poveri scolari che avevano semplicemente scaricato pochi brani con il proprio computer... ce da sperarlo veramente ma la realtà in cui viviamo, pultroppo, é un'altra! Sarà contenta la Apple per tanta pubblicità gratuita...

... e Naomi resta a terra!

Naomi Campbell resta a... terra! La British Airways ha bandito la top model dai suoi aerei dopo che, una settimana fa, la "Venere nera", non trovando il proprio bagaglio, aveva dato in escandescenze, finendo in manette. E, dopo la figuraccia, ecco arrivare la doccia fredda: Naomi non è più un'ospite gradita a bordo degli aerei della compagnia di bandiera britannica. E' il caso di dire che la top è proprio caduta in basso! Il colpo di testa della Campbell non è piaciuto alla British Airways, che, dopo l'atteggiamento poco educato della top all'aeroporto di Heathrow, ha deciso di correre ai ripari e prendere le misure opportune. Naomi non salirà più a bordo di un aereo della British, almeno fino a nuovo ordine. Molto elegantemente, la compagnia inglese ha preferito non commentare la decisione, evitando di peggiorare l'ennesima brutta figura alla modella. "Non parliamo di questioni che riguardano i passeggeri individualmente, ha detto un portavoce della British Airways. Abbiamo preso il provvedimento adeguato ad un comportamento scorretto". Una batosta per la Campbell, dopo l'arresto e la notte al fresco. E pensare che lei aveva lasciato la stazione di polizia con un sorriso, convinta che il suo scatto d'ira non avrebbe avuto altre conseguenze. "Naomi vola con British Airways da quasi 30 anni ed e' una buona cliente", aveva commentato la portavoce della top. Ma la compagnia aerea non ha voluto giustificare il ritardo e la scenata isterica della "venere nera" e, per evitare altre situazioni spiacevoli, l'ha bandita dalla sua flotta. Subito le compagnie concorrenti si sono affrettate a precisare che la modella è ospite gradita sui loro aerei, ma per l'ex regina delle passerelle resta comunque un bello smacco!

lunedì 7 aprile 2008

Amy Winehouse è una Bond Girl

Sarà la bellissima e bravissima (?!?) Amy Winehouse a scrivere e registrare la nuova canzone per il prossimo film di James Bond, Quantum of solace. Ad aiutare nell’impresa la nostra tossica preferita ci sarà il fedelissimo produttore Mark Ronson. I due hanno intenzione di rinchiudersi nella casa di campagna di Ronson e aspettare che l’ispirazione li fulmini (bhe, diciamola tutta: tra un coctail alcolico, una sniffatina ed un pò d'erbetta di prima qualità vedrete che l'ispirazione non tarderà ad arrivare!). Tutto molto bello, ma perché non parlare anche dei capelli di Amy? Chissà cosa c’è scritto sulla carta d’identità alla voce “altezza”. Varranno nel conteggio dei centimetri?

Apple sfida la grande mela

E’ notizia dei giorni scorsi che Apple avrebbe lanciato il guanto di sfida nientemeno che alla città di New York. Il motivo del contendere sarebbe il logo che quest’ultima ha adottato di recente, cioè una mela verde stilizzata, che vorrebbe richiamare contemporaneamente i concetti di “Grande Mela” legati al riciclaggio e all'efficienza energetica. Il problema, secondo i legali di Apple, è che il logo in questione sarebbe troppo simile a quello di Cupertino e che, pertanto, potrebbe “generare confusione nel consumatore e produrre danno all’immagine, diluendone la distinguibilità”. D’altra parte, la città di New York rivendica il diritto di usare il proprio logo (che ha origini certamente più antiche di quelle di Apple) sul merchandising dato che ciò non rappresenta decisamente il core business della società di Steve Jobs. Forse di primo acchito l’iniziativa di Apple può sembrare un filo eccessiva, ma è importante menzionare che in USA quando una società avverte anche una remota possibilità di violazione del proprio trademark, è solita scendere in campo e difenderlo attivamente, per evitare di perderne la licenza d’uso. Gli avvocati di Apple sono storicamente molto solerti: vedremo chi la spunta!

domenica 6 aprile 2008

Divorzio e aborto: colpe gravi!

Benedetto XVI ritorna alla carica e riprende a parlare di divorzio e aborto definendole "colpe gravi" che "ledono la dignità della persona umana, implicano una profonda ingiustizia nei rapporti umani e sociali e offendono Dio stesso, garante del patto coniugale ed autore della vita". Tuttavia, il Papa invita la Chiesa ad "accostarsi con amore e delicatezza, con premura e attenzione materna" alle persone che "ne portano le ferite interiori" e cercano una ripresa. Il Papa ha richiamato la comunità ecclesiastica nell'udienza dei partecipanti al congresso internazionale "L'olio sulle ferite. Una risposta alle piaghe dell'aborto e del divorzio". Il giudizio etico della Chiesa a riguardo del divorzio e dell'aborto procurato, ha affermato Papa Ratzinger, è chiaro e a tutti noto: si tratta di colpe gravi che, in misura diversa e fatta salva la valutazione delle responsabilità soggettive, ledono la dignità della persona umana, implicano una profonda ingiustizia nei rapporti umani e sociali e offendono Dio stesso, garante del patto coniugale ed autore della vita". Quando sento parlare la "santa chiesa" di questi argomenti mi viene veramente da pensare al medioevo ed alle caste che cercavano di mantenere il potere assoggettando il popolo ingorante a "giochetti e mentali" del tutto privi di ogni senso: ma questa gente non ha capito in che epoca viviamo! E' meglio se mi fermo qui, altrimenti mi chiudono il blog per censura. Che schifo che fate... e lo dice un credente! Questa gente dovrebbe essere cacciata dall'Italia a calci nel sedere e mandata in Siberia ai lavori forzati, invece di passare giornate intere a teorizzare su problematiche che li riguardano soltanto in modo indiretto. Fate veramente schifo!

sabato 5 aprile 2008

WindowsXP sopravviverà!

Grazie! Windows XP sopravviverà e sarà supportato (o sopportato?!?) almeno fino al 2010! La mia gioia non é tanto per la sopravvivenza di questo sistema operativo, ma semplicemente perché almeno Windows Vista non sarà l'unica alternativa Microsoft. Io, per sicurezza, sono passato ad Ubuntu e, da qualche giorno, utilizzo anche Leopard 10.5.3 sul mio fidato PowerBook della Apple. Ma veniamo ora alla notizia: dopo una petizione da parte di moltissimi utenti contro la fine di Windows XP e l’ausilio di alcune aziende come Asus e Intel, Microsoft ha deciso di mantenere in vita Windows XP sino al 2010. Grazie a queste iniziative Microsoft sembra aver cambiato finalmente idea e il predecessore di Windows Vista non chiuderà i battenti il prossimo giugno, come già era stato deciso. Ciò significa che notebook come il Classmate di Intel e l’Eee PC di Asus potranno continuare a disporre di XP fino all’estate del 2010, sui nuovi PC, invece, XP sarà disponibile in versione OEM fino a gennaio 2009. Un team di sviluppatori continuerà ad aggiornare il diffusissimo sistema operativo. Le vendite potrebbero comunque continuare fino al 2012, tutto dipenderà dall’accoglienza riservata alla prossima versione di Windows, l’atteso Windows 7, che potrebbe finalmente rimpiazzare XP nel cuore degli utilizzatori di personal computer. A dire il vero in questi giorni stò facendo molta fatica ad utilizzare Windows per lavoro, soprattutto dopo aver usato il PowerBook ma, se non fosse per alcuni software che mi sono pultroppo necessari, ne farei veramente a meno, evitando anche di dover festeggiare per il prolungamento a miglior vita di WinXP... e pensare che la mia carta di credito ha una scadenza più lunga di questo sistema operativo!

venerdì 4 aprile 2008

Steve Jobs leader dell'innovazione

Il 31 Marzo 2008, presso la New York Public Library, si è tenuta la quarta edizione dei CNBC Executive Leadership Awards in cui vengono premiati i dirigenti che hanno raggiunto grandi successi e maturato in generale ottimi risultati. I vincitori di questa edizione sono stati:
  • Leader dell’innovazione: Steve Jobs (Apple Inc.)
  • Eccellenza manageriale: Bradbury H. Anderson (Best Buy Co.)
  • Capacità dirigenziali complessive: (CISCO Systems Inc.)
  • Premio alle conquiste d’una vita: Robert L. Johnson (The RLJ Companies)
  • Leadership “più verde”: Fujio Cho, (Toyota Motor Corporation)

Tutte le figure sono state scelte da una guria esterna, tranne il Premio alle conquiste d’una vita (Lifetime Achievement Award) che è dipesa direttamente dalla CNBC.

giovedì 3 aprile 2008

iTunes primo store musicale USA

In una mail inviata ad alcuni impiegati Apple riporta uno screenshot dei 10 principali rivenditori di musica in USA aggiornato a Gennaio 2008 da cui si evince che iTunes Store è abbondantemente al primo posto nelle vendite, seguita da Wal-Mart e Best Buy. Non è passato molto tempo da quando iTunes Store tagliava il traguardo del secondo posto nel vivace mercato USA, dopo Wal-Mart e che presto, secondo NPD Group, l’avrebbe anche superato. Bene, a quanto pare, è già successo. Ed è significativo il fatto che sia avvenuto tutto in tempi rapidissimi. In pratica, la scalata ai vertici di iTunes Store è cominciata appena nel Giugno del 2007, quando superò Amazon per diventare il terzo rivenditore USA, segno che agli utenti il sistema piace. Un po’ meno alle major musicali che vedono sfumare sempre più il redditizio mercato dei CD (in flessione del 10% nel 2007, secondo NPD ma destinato a "morire" secondo me!) a favore di un sistema che consente di scegliere una, due tracce ed evitare quelle che non piacciono. Oltretutto non ci si aspetta che tale tendenza rallenti nel futuro prossimo. Con i download a pagamento che rappresentano il 30% della musica venduta nel mercato nord americano ed ora che finalmente si allenta la morsa dei DRM, appare evidente che il futuro della musica digitale è davvero prospero. Per Apple di sicuro!

In viaggio con Nikon

Prima di precipitarci in agenzia a prenotare le nostre prossime vacanze per noi appassionati di fotografia forse vale la pena di approfondire l’offerta degli affascinanti “Nikon School Travels”. Si tratta di viaggi organizzati con fotografi professionisti durante i quali si può far buon uso della propria attrezzatura fotografica e provare anche quella messa a disposizione dall’organizzazione.
L’offerta dei viaggi è abbastanza ricca e differenziata: dai quindici giorni in Birmania ai tre giorni a Ventotene. I diari e gli scatti di precedenti viaggi sono davvero entusiasmanti e contribuiscono a chiarire meglio cosa ci si può aspettare da un’esperienza del genere. In qualche caso è prevista anche una quota ridotta per un eventuale accompagnatore che non parteciperebbe probabilmente a tutte le attività. Attenzione però, sul sito è anche specificato che il tutto è organizzato in funzione della fotografia, con orari spesso scomodi e tempi dilatati dalla ricerca dello scatto giusto. Forse è meglio pensarci bene prima di trascinare un eventuale compagno di viaggio non appassionato quanto noi! Maggiori informazioni potete trovale visitando questo link.

mercoledì 2 aprile 2008

L'ecologia nel mondo dei VIP

Chi non conosce la bella e famosa Claudia Pandolfi? L'attrice (se proprio vogliamo chiamarla cosi!) é famosa soprattutto per aver interpretato due fiction di successo: “Un medico in famiglia” e “Distretto di polizia”. Per i meno informati riporto di seguito anche una breve cronostoria dalla sua vita da "artista". La bella Claudia nel 1999 ha lasciato suo marito Massimiliano Virgili dopo pochi giorni di matrimonio per mettersi poi con il vj Andrea Pezzi. Oggi, a 33 anni suonati, è compagna di Roberto Angelini, il cantante famoso per il brano "Gatto Matto". Dal loro amore è nato Gabriele, il figlio che oggi ha 14 mesi. Ecco, ora che avete rinfrescato le vostre conoscenze su questa brava e famosa attrice, potete leggere con maggiore consapevolezza anche un'estratto della sua ultima "fatica letteraria". Claudia (mi prendo il permesso di chiamarla per nome), dopo aver chiarito in un’intervista ad “A” le sue origini romane, fa una precisazione da record, di cui riporto prevemente l’estratto, senza necessità di commentarlo: “[…] Ora voglio assolutamente una macchina elettrica, mi sono informata ma pare sia quasi impossibile. E' assurdo, vuoi fare qualcosa per non inquinare e non ti permettono di farla”. “Ma scusi", ribatte la giornalista, "ma che auto ha ora?”. “Vabbè, lo confesso, sono una di quelle che girano in Suv”.

Il marchio più influente

Secondo quanto riportato da BrandChannel, il marchio Apple ha l’impatto più grande tra i consumatori globali mentre quello Microsoft è sentito come quello che ha più urgente bisogno di essere svecchiato. L’inchiesta è stata condotta su un campione di circa 2.000 lettori provenienti da 107 paesi del mondo (costituiti principalmente da studenti e professionisti) ed aveva come oggetto la società (ed il relativo marchio) che hanno avuto il più grande impatto sulla loro vita e comportamenti. Il risultato è notevole, anche se secondo me, scontato: Apple è balzata al primo posto in ben 6 categorie:
  • Quale marchio vorresti come commensale e perché
  • Se si potesse rimandarlo indietro di 100 anni, quale marchio avrebbe il più grande impatto nella storia e come
  • Il marchio che ispira maggiormente
  • Se fossi un marchio, quale vorresti essere
  • Da quale marchio non potresti mai separarti e perché
  • Quale marchio ha le potenzialità di rivoluzionare il mercato nei prossimi 5 anni e perché

A tutte queste domande ha ottenuto le percentuali più alte di preferenza, ma qualcosa da ridire c’è stata. Ad esempio si è piazzata al secondo posto, direttamente dopo Microsoft, per le società con cui i lettori vorrebbero discutere o litigare. Tra i motivi di questo posizionamento c’è la sensazione che sfruttino la buona volontà dei clienti e che immettano sul mercato troppi nuovi prodotti all’anno. Curiosamente, anche Microsoft se l’è cavata generalmente bene, ma ha ricevuto il dubbio onore del brand con cui gli utenti avrebbero più da ridire e quello del marchio che ha più bisogno di essere rinnovato.

I pirati del software

Quando si parla di pirateria si allude spesso al download di file MP3 e film, dimenticando quella che probabilmente è la parte più sviluppata e preoccupante: il software pirata. Epice Edits Weblog ha effettuato recentemente un sondaggio, chiamando in causa tutti i grafici e i fotografici e chiedendo loro quali, tra i programmi di grafica utilizzati, sono copie piratate dell’ originale. Il risultato è stato sotto un certo punto di vista sorprendente, anche se scontato. Che ci sia un grande utilizzo di software piratati non è mai stato un segreto, ma una così alta percentuale di “pirati” ha lasciato di stucco anche gli stessi autori del sondaggio. Photoshop é il programma di grafica più completo ed utilizzato al mondo: La sua diffusione sotto forma di copie piratate raggiunge il 58%. Per ogni copia originale c’è la rispettiva copia non autentica ed il prezzo in versione full é di 1.078,80 €. Al secondo posto si piazza Lightroom con una percentuale del 55%. Il prezzo di Lightroom è di gran lunga inferiore a quello di Photoshop, poiché la versione completa costa solo 208.8 €. Un discorso non molto diverso può essere fatto per gli altri software utilizzati dai grafici, di cui circa il 40% di questi non sono originali. Interessante notare come dal sondaggio emerga che circa il 64% dei votanti fa un regolare utilizzo di software freeware, shareware ed opensource. Stando a questi risultati non è tanto il prezzo del prodotto ad influenzare il numero di copie piratate, bensì "un modo di fare", quasi fosse una corrente di pensiero. Se posso avere gratis Photoshop, perchè non dovrei avere anche Lightroom e altre decine di software diversi?