sabato 29 marzo 2008

Finalmente torna l'ora legale!

Finalmente questa notte scatta l’ora legale e le lancette dell’orologio andranno spostate avanti di un’ora. E sarà così per i prossimi sette mesi, fino alla notte del 26 ottobre. Dal punto di vista lavorativo, almeno per me, é un bell'impegno, perché i sistemi informatici hanno bisogno di particolari attenzioni quando l'ora viene cambiata ma non tanto quando si sposta l'ora in avanti ma quando si dovranno riposizionare le lancette un'ora indietro: già prevedo una lunga notte di lavoro per il 26 ottobre! Oltre al risparmio energetico, stimato dalla della società Ternain 84 milioni di euro e 646,2 milioni di kilowattora, con l'ora legale finalmente si ricomincia ad assaporare l'aria primaverile che porta via quella malinconia che si prova quando, uscendo dall'ufficio, ci accorgiamo che é già buio!

Google down?!?

Quest'oggi ho avuto un problemino con Google: non mi appariva la schermata principale! Certo, immerso nelle mie problematiche di lavoro, pensavo proprio che fosse un brutto scherzo della stanchezza, o il DNS interno che avesse problemi di instradamento ma poi ho verificato con i miei colleghi in altre sedi ed era vero! Non si raggiungeva ne il "punto it" ne il "punto com". Era un bel pò di tempo che non mi capitava di vedere una schermata come quella che vedete qui sopra. E’ mai possibile che "The BigG", il colosso dei collossi di internet, sia down?!? Credo proprio che gli amministratori di sistema avranno passato i più brutti 5 minuti della loro vita: un disservizio del genere non é cosa di poco conto!

giovedì 27 marzo 2008

I migliori aeroporti WiFi

In questi giorni si parla tanto di Alitalia e degli aeroporti di Fiumicino e Malpensa ma, nonostante tutto, le due strutture non sembrano essere proprio al "passo" con i tempi. Forbes ha stilato una classifica che riguarda i 30 aeroporti che offrono la migliore copertura di rete senza fili. Fiumicino è in ventisettesima posizione, Malpensa addirittura non compare nemmeno. Nella top five troviamo per ben 4 scali americani. Primo in assoluto è l’aeroporto di Atlanta, che è anche lo scalo più trafficato al mondo. La connessione è a pagamento ma la copertura è ottimale ed è possibile scegliere tra ben 5 provider differenti. Al secondo posto troviamo il "Denver International Airport", dopo il "McCarran Airport" di Las Vegas, quarta posizione per Hong Kong e quinta per Phoenix. Io mi sono trovato più volte a fermarmi negli scali di Denver e Phoenix e devo ammettere che sono due aeroporti stupendi, in particolare quello di Phoenix. Il servizio Wifi è un fattore che va ad incidere per buona parte sulla qualità del viaggio; secondo un sondaggio della Sita, società specializzata nell’offrire servizi informatici per il trasporto aereo, il 25% dei passeggeri viaggia con un portatile dotato di connessione wireless e che per il 42% di questi trovare una rete Wifi vuol dire appunto migliorare la qualità generale del viaggio. Mai affermazione fu più vera di questa! Io trovo che una connessione Wifi (gratuita!) sia quasi indispensabile negli scali aeroportuali, anche perché aiuta a passare la noia delle interminabili ore di attesa tra uno scalo e l'altro. Io mi sono attrezzato al meglio, con la mia PSP configurata con Skype per effettuare le chiamate internazionali ma anche con il mio fidato pc portatile: stò aspettando con impazienza domani, poiché arriverà il mio nuovo Apple PowerBook! Ad essere sincero in Italia é quasi un'utopia trovare hotspot gratuiti ma vi garantisco che all'estero é molto facile riuscire a leggere la posta elettronica o effettuare qualche telefonata a basso costo con Skype utilizzando una connessione gratuita. Tra un panino ed una patatina potrete tranquillamente chattare con tutto il mondo a costo zero anche dal posto più squallido della terra: McDonalds!

Windows tra Linux e Mac

Dopo i primi giorni di "smanettamento" con il mio bel serverino Ubuntu continuo la mia personalissima battaglia a Windows Vista con la pubblicazione di un articolo sulle vendite dei PC che mi ha reso molto orgoglioso. Per la prima volta nella sua storia infatti, la vendita dei nuovi Pc con Windows in termini di percentuale di mercato, è in declinio. Al contrario, Mac sta guadagnando sempre più quote di mercato, e anche Linux sta aumentando la sua presenza, grazie anche ai primi PC con Linux preinstallato. Ormai anche il sistema operativo OSX di Mac é considerato Unix a tutti gli effetti e, nei prossimi giorni, é previsto "l'ingresso" anche in casa mia del primo PowerBook. NPD, una società che si occupa di ricerche di mercato a livello mondiale, ha rivelato che la quota di mercato Apple negli Stati Uniti è salita del 14% solo nel mese di febbraio 2008, mentre i PC con Windows sono calati del 9%. La maggior parte dei ricavi della Apple derivano soprattutto dalla vendita dei notebook. Questi notebook hanno uno stile unico ed un sistema operativo veramente accattivante. Allo stesso tempo anche le vendite di desktop Linux si muovono ad un ritmo molto veloce. Secondo le analisi di Amazon, il PC più desiderato è proprio l’Asus Eee PC 4G Surf, che monta un Sistema Operativo Linux. E' ora di ribaltare le regole del mercato e sentirci liberi di scegliere: e noi segliamo linux!

mercoledì 26 marzo 2008

La trasparenza della sicurezza

Nelle scorse settimane è rimbalzata una notizia curiosa: alcuni neo-possessori di MacBook Air (i nuovi pc portatili ultrasottili di Apple) hanno avuto problemi a superare i controlli di sicurezza aeroportuali, in quanto gli operatori della TSA, l’ente americano per la sicurezza in volo, stentavano a riconoscere nel sottile laptop di Apple come un normale computer portatile. Da qui accertamenti, disagi e voli persi. La notizia in sé non stupisce più di tanto: i MacBook Air incriminati erano in versioni con hard disk SSD (la nuova tecnologia a "stato solido") e l’ispezione ai raggi X rimanda un’immagine molto diversa da quella dei tradizionali notebook, nei quali sono riconoscibili senza difficoltà hard disk e lettore ottico. Quello che stupisce è la solerzia e la professionalità con cui la TSA ha affrontato il problema, fonte di parecchie lamentele. La Transportation Security Administration ha effettuato alcune verifiche e sul proprio blog (!!!) ha pubblicato un video in cui spiega le proprie ragioni e annuncia l’impegno di informare tutti i propri operatori sulle caratteristiche del MacBook Air, in modo che episodi come quelli denunciati non si ripetano in futuro. Una bella lezione di trasparenza e attenzione per gli utenti che, purtroppo, nel nostro paese sembra più fantascienza che realtà…

lunedì 24 marzo 2008

Sistemi operativi open-source

La sapete cosa? Sono felicemente diventato anch’io un Ubuntista!!! "Ubuntu" è una parola africana che significa “Umanità verso gli altri”. Ora cerco di essere più chiaro, altrimenti mi scambiate per matto! Sono passato ufficialmente e definitivamente a Linux, installandolo come nuovo sistema operativo (completamente GRATUITO!) sui miei PC di casa. Il tutto é perfettamente funzionante, oltre che aggiornabile come e più dell’odiato Windows: tiè! Per quale motivo Ubuntu? Semplicemente perchè mi piace molto la sua "usabilità" e poi devo anche ammettere che dopo tanti tentativi con differenti distribuzioni (trovate spesso abbastanza deludenti) questa mi ha convinto veramente. Ora stò valutando seriamente di installarlo anche sul mio PC portatile aziendale... Vi segnalo inoltre che é appena stata distribuita la prima beta di Ubuntu 8.04, e il rilascio della versione finale è prevista per il 24 aprile 2008. Eccovi le novità presenti in questa nuova release:

  • Mozilla Firefox 3 beta4 è impostato come browser predefinito.
  • E' presente un client BitTorrent
  • GNOME 2.22 è l’ambiente di default del desktop.
  • Sono presenti nuove applicazioni per la masterizzazione.
  • PulseAudio è attivato di default.

Ora andate sul sito ufficiale e scaritate tranquillamente la release che più gradite. E' inoltre possibile richiedere la spedizione gratuita del DVD con il sistema operativo con consegna direttamente a casa propria, senza alcun costo. Mandiamo in pensione il nostro odiato/amato Windows... e che Dio ce ne scampi da un mondo dominato da Windows Vista!

domenica 23 marzo 2008

Buona Pasqua a tutti!

Questa mattina la mia sveglia ha suonato presto e sono già in piedi... non che io debba andare al lavoro ma ho dormito abbastanza per decidere di alzarmi. Ne approfitto subito per fare gli auguri di buona Pasqua a tutti i lettori del blog e pubblico una foto "pasqualizia" molto emblematica: ma perché per Pasqua si usano le uova ma, soprattutto, i conigli?!? E' una cosa che non capirò mai! Poi mettere un coniglio in un uovo? Sai in quanto tempo te lo riempie di cacchettine a pallini!!! Vabbé, diamo fiducia ai "fotografi creativi" e godiamoci questa giornata di pioggia perché domani sarà anche peggio, visto la perturbazione che, puntale come tutti gli anni, si é presentata sulla città di Roma! Vi indico inoltre un link con una domanda banalissima, ma altrettanto diffusa nella vita di tutti i giorni ma anche su Internet. Non so per quale fine, forse statistico, ma qualcuno ha realizzato un sito web ponendo ai visitatori proprio questa domanda: YesNoGod.com
E' una semplice pagina nella quale puoi cliccare Yes oppure No e vedere le statistiche degli altri Paesi del mondo. Stranezze del web!

sabato 22 marzo 2008

La famigliola Lopez / Anthony

Maximilian David ed Emme Maribel sono nati il 22 febbraio scorso e, come tutti i figli vip che si rispettino, sono già famosi e ultra pagati. Mamma Jennifer Lopez e papà Marc Anthony hanno infatti incassato la bellezza di 6.000.000$ per l'esclusiva del loro primo servizio fotografico. Noi (io e Nadia) ci siamo proprio dimenticati di mandare almeno un biglietto con le felicitazioni ai due neo genitori ma cercherò di rimediare con questo bel post sul mio blog. Certo, pagare 6 milioni di dollari un servizio fotografico non é cosa di tutti i giorni e poi dobbiamo dire che i 3/4 dei protagonisti non sono proprio "bellissimi"! A parte la bella e viziatissima Jennifer Lopez (che io detesto in modo assoluto) il padre ed i "pupetti" non sono proprio uno splendore... e non c'è alcun dubbio che i bambini siano figli del celebre cantante sudamericano! La fronte alta, il taglio degli occhi e la forma delle labbra sono proprio identici a lui. Sembra pure che abbiano già preso le celebri occhiaie... D'altronde il timore che prendessero tutto da papà e poco da mammà ce l'avevamo in tanti, anche se si sperava che con "due al prezzo di uno" ci fosse un poco più di equità e giustizia divina. Ma come si dice in questi casi: «Sono piccoli, si faranno...». E male che vada, canteranno senz'altro divinamente!

venerdì 21 marzo 2008

21 marzo: arriva la primavera!

Astronomicamente parlando oggi é il primo giorno di primavera! In questa data arriva infatti l'equinozio di primavera: il 21 marzo nell'emisfero nord (il nostro), ed il 23 settembre nell'emisfero sud. A guardare il meteo si direbbe invece che é appena giunto l'autunno! Da ieri ho tirato fuori nuovamente la mia sciarpa e con lei anche i miei maglioni di lana. Ma, infondo, é sempre l'inzio della bella stagione e tra pochi giorni sposteremo avanti anche le lancette di un'ora. Una stagione italiana che si prepara ad essere difficile e complicata, senza soldi in tasca e con un bel mutuo da pagare. Poi, al solo pensiero che ad aprile ci toccherà eleggere il nuovo govero, mi viene l'orticaria: ma chi votiamo?!? Non se ne salva uno a destra o sinistra! Viviamo in un paese in declino e, un recente studio dell'Istat, ha indicato che le prossime vacanze estive, se fatte in Italia, costeranno in media 250 euro in più a famiglia rispetto al 2007. Se invece decidessimo di andare all'estero, rispetto all'anno precedente, risparmieremo circa 180 euro: ma guarda! Scaldate i motori e dirigiamoci in massa verso le frontiere per salutare il belpaese. Io i miei soldi in tasca a quella razza di "ladri patentati" che sono commercianti italiani proprio non ce li lascio... per dirla come il buon vecchio Renzo Arbore: "meditate gente... meditate!" Con questo per oggi ho finito e vi auguro un'allegra e spensierata giornata primaverile!

Le festività pasqualizie

Preso dai tanti impegni di lavoro non ho avuto molto tempo per aggiornare o "postare" qualcosa di nuovo sul blog. Meno male che arriva finalmente la Pasqua con i sui 3 giorni di vacanza e ci fa tirare un pò il fiato! Il traffico serale é già impazzito e sono sicuro che quest'oggi non troverò una macchina per strada nel mio tragitto per recarmi in ufficio... lo spero proprio, così finisco parte del mio "upgrade" e me ne torno tranquillamente a casa a riposare, visto che questa notte ho dormito veramente poco. Buon viaggio a quanti si preparano a questo trafficato e freddo weekend pasqualizio e, se vi recate nella città di Napoli, tenete la spazzatura in macchina o riportatevela indietro per buttarla nei cassonetti della vostra città, perché Franco Giannini (il vice di De Gennaro) chiede un pò di buonsenso a tutti i cittadini pregandoli di aspettare almeno fino a mercoledi prima di riempire i cassonetti...

venerdì 14 marzo 2008

Dal 2008 al 1929 con ottimismo

Riporto di seguito un bel post di Beppe Grillo in merito ai piccoli problemi finanziari delle banche.

"Le previsioni sulla crisi del mercato immobiliare negli Stati Uniti sono da infarto. Vi ricordate i subprime, i mutui concessi a chiunque senza verificarne il reddito e trasformati in fondi di investimento piazzati a destra e a manca? La banca vendeva il mutuo e anche il fondo con il mutuo dentro. Geniale. Alcune banche, come la Northern Rock, sono saltate per aria e il valore del loro titolo azionario è stato quasi azzerato.Ben Bernanke, il capo della Federal Reserve, aveva previsto, nel luglio 2007, il danno al sistema finanziario americano in 100 miliardi di dollari. La Goldman Sachs ha poi rivisto la stima a 500 miliardi dollari. Nouriel Roubini della New York University Stern School of Business ha di recente alzato la posta fino a una perdita di 3.000 miliardi di dollari. Una cifra pari al 20% del PIL degli Stati Uniti. Sempre Roubini valuta un effetto collaterale sulla Borsa statunitense in una perdita di 5.600 miliardi di dollari.Il pessimismo di Roubini, o forse realismo, si spinge fino a prevedere una perdita di valore complessiva equivalente all’intero PIL annuo degli Stati Uniti. Il valore delle case è diminuito di almeno il 10% dai massimi e si ipotizza una perdita di un ulteriore 20%.Chi sta pagando un mutuo spesso consegna le chiavi di casa alla banca quando si accorge che l’ipoteca sull’immobile è superiore al valore di mercato. La banca deve quindi svalutare il suo patrimonio immobiliare. Per rientrare dalle perdite (voragini) finanziarie chiede il rientro dei crediti a rischio. E vende i titoli più esposti.Scende il valore delle banche, dei titoli, delle case e, all’improvviso, nessuno fa più prestiti. Il valore del dollaro crolla, 63.000 posti di lavoro in meno in febbraio 2008. In questi casi si parla sempre di un nuovo 1929, dato lo scenario non è escluso che possa succedere. Gli economisti ipotizzano la più grande crisi finanziaria dagli anni ’30.L’italiano medio con il suo stipendio tra i più bassi d’Europa, le tasse tra le più alte del mondo e servizi pubblici indecenti può credersi al riparo da questo tsunami finanziario. Peggio di così gli sembra difficile. Qualche piccola precauzione è comunque meglio prenderla per non rovinarsi del tutto. Per chi non ha soldi, non fare nessun debito. Per chi ne ha ancora qualcuno non investire in fondi e rimandare l’acquisto della casa.Verso la catastrofe con ottimismo."

Vivere 2 anni seduti sul WC

Una 35enne americana ha vissuto per due anni seduta sul water nel bagno del fidanzato in Kansas, rifiutandosi di lasciare la posizione. L'uomo, che le portava ogni giorno cibo e bevande, ha chiamato la polizia dopo l'ennesimo fallimento dei tentativi di convincerla a lasciare il bagno. La 35enne è stata trasportata in ospedale insieme alla tavoletta, staccata dal suo corpo solo con un intervento chirurgico. Lo sceriffo ha detto che la donna appariva "disorientata" e che le sue gambe erano atrofizzate. Il fidanzato l'aveva supplicata più volte di lasciare il bagno ma senza successo. La polizia ha aperto una indagine: desidera chiarire perché il fidanzato abbia aspettato così a lungo a chiedere l'aiuto delle autorità. Un vicino di casa ha detto che la donna ha perso la madre quando era molto giovane, ha avuto una infanzia molto difficile ed è stata tenuta chiusa in casa per lunghi periodi. "Ma tutta la storia resta un pò assurda", ha commentato. Mi chiedo proprio come faceva quel poveretto quando doveva andare in bagno anche lui!

giovedì 13 marzo 2008

Persone fuori dal mondo

Povera Britney Spears. Fino a fine luglio sono previste per lei grandi ristrettezze economiche: potrà infatti spendere solo 1.500 euro la settimana. Un giudice di Los Angeles,che ha deciso di metterla sotto la tutela del padre, in quanto dichiarata psicologicamente istabile, ha fissato il tetto di spesa alla carta di credito. C'è anche chi con 1.500 euro ci campa un mese! Ma la nostra diva è abituata a scialacquare la bellezza di 353mila dollari mensili. Tanto serve per feste, regali, vacanze, spese mediche, vestiti, manutenzione delle sue case, mutui, spese telefoniche, bollette e pasti fuori casa. Ma cosa volete che sia per chi ne guadagna più di 730mila al mese? La cantante non è certamente l'unica a vivere fuori dal mondo. Ricordiamo un'indimenticabile intervista rilasciata da Lavinia Borromeo nel corso della quale il giornalista le chiedeva se aveva amici poveri. «Poveri poveri no», rispondeva lei. «E come mai non ha amici poveri?», domandava lui. «Dipende da che cosa si intende per povertà. Parliamo di persone che debbono lavorare per mantenersi?». Che dire, una risposta meravigliosa da parte di una donna che vive in un mondo meraviglioso: un mondo da fiaba, quello di chi ha talmente tanti soldi che non deve certo lavorare per campare. Indimenticabili anche le esternazioni di Randy Ingerman: « Io per temperamento sono molto simile alle vostre donne del Sud. Pensi: ho comprato un nuovo appartamento da 150 mq per non dover cambiare fruttivendolo». Chi non si compra un nuovo appartamento quando il verduraio ha cambiato negozio? Vuoi mettere lo sbattimento di cercarne un nuovo, che poi magari non ha la stessa merce di qualità dell'altro… insomma, sono grossi problemi questi. In questa lista di spendide persone poteva mancare Anna Falchi? La poverina, tornata single, si è dovuta rimboccare le maniche e riprendere a "lavorare". Ma per un po' è stata una vera lady: Lady Finanza! E pensare che il buon Stefano Ricucci voleva comprarle la baguette di diamanti che fu di Marilyn Monroe. Un sogno, ma non per lei: «La vendevano all'asta, ma a quel punto fui io a dirgli: non la voglio. È usata». Certo, chi è quel pezzente che va in giro con un gioiello usato! E a un passo dalle nozze aveva rincarato la dose: «Per ora andremo in una casa da giovane coppia: 180 metri quadrati con terrazza. Per la casa vera ci vorranno tre anni». In due stretti in soli 180 metriquadri? Chiaramente non possono bastare! Ma non c'è stato tempo di comprarne una più spaziosa perché il matrimonio è naufragato prima del previsto. Ma il vero problema di queste notizie siamo proprio noi, con la nostra curiosità che ci spinge a leggere e ad ascoltare spazzatura del genere!

Dimagrire con il proprio blog

Chi ha un blog, legge e scrive per molte ore della giornata (o ancora semplicemente usa il PC per molto tempo) conosce il fatidico problema della perdita delle calorie e della sedentarietà: staccarsi dal monitor del PC ogni tot di tempo e fare delle pause alzandosi è il minimo che si possa fare mentre si lavora. Jonathan Fields ha scritto un post su come perdere circa 600 calorie durante la giornata semplicemente camminando e bloggando allo stesso tempo direttamente dal notebook: si è aiutato con un piccolo e particolare tapis roulant, un treadmill desk. Certo per chi corre ad una velocità elevata potrebbe essere difficile tenere le mani sul notebook e scrivere qualcosa di sensato. Ora capisco quindi come vengono scritti molti blog!

Il partito del non voto

Pubblico questo video preso da YouTube perché rappresenta un pò la sintesi del mio pensiero in questi giorni. Unapecoralgiorno non é un blog di propaganda politica o elettorale ma, al momento, mi risulta proprio difficile (sotto un certo punto di vista) decidere CHI o SE votare! Ma la politica é un ridicolo teatrino uguale in tutto il mondo. Per esempio, guardando quello che accade negli Stati Uniti, scopriamo che il grande moralizzatore Spitzer si dimette per uno scandalo che lo vede coinvolto in prima persona, con la moglie al suo fianco che lo sostiene e ne accetta le scuse. Mi sembra tanto di rivedere la classica allegoria del bue che dice al toro: cornuto! Proprio mentre l'euro sfonda quota 1,55 ed il petrolio allegramente naviga verso i 110$ al barile dobbiamo riuscire trovare le giuste motivazioni e lo spirito migliore per affrontare i giorni che stanno arrivando, proprio noi italiani che siamo i principi del consumismo. Godetevi almeno questo video sarcastico e buona fortuna a tutti perché la recessione é alle porte e, come dice sempre mia nonna, "si stava meglio dopo la guerra!"

Arriva Firefox 3 (Beta4)

E' disponibile per il download la nuova release di Firefox 3 Beta 4 per Windows, Mac OS X e Linux, in più di 35 "versioni localizzate" (compresa la lingua italiana). Rispetto alla precedente release sono state implementate circa 900 nuove funzioni, tra cui figurano modifiche per migliorarne le performance e l’utilizzo della memoria, oltre ad una più completa ed intuitiva interfaccia grafica, modellata secondo i feedback ricevuti dagli utenti. Ecco alcune delle principali novità riportate in dettaglio:
  • Un nuovo Download Manager completamente ristrutturato per una più semplice gestione dei file
  • Zoom completo della pagina che permette di ingrandire il layout, il testo e le immagini.
  • Integrazione completa con Windows Vista, Linux e Mac Os. Da questa release infatti Firefox ha delle icone specifiche per Windows Vista, Linux e Mac Os X che, oltre ad essere simili dal punto di vista grafico, integrano alcune funzioni dei sistemi operativi con il browser.
  • Inserita la funziona di auto completamento nella barra degli indirizzi. Ora, inserendo una parola o parte di essa nella barra degli indirizzi, verrà mostrata una lista di possibili indirizzi che il browser seleziona e ordina in base ad un apposito algoritmo che tiene in considerazione valori come la frequenza di visite, oltre che ovviamente la corrispondenza delle lettere.
Mozilla, prima di rilasciare la versione finale, darà alla luce una quinta Beta, tra circa una settimana. Per non perdere tempo incominciamo a provare questa release ma ricordatevi che é una "Beta version". Potreste infatti avere problemi di vario genere o di compatibilità con gli add-ons che utilizzate di solito. Vi ricordo inoltre che questo software é completamente gratuito!

martedì 11 marzo 2008

Inter emotional site

E' con grande piacere che mi ritrovo a quest'ora della notte a pubblicare questo post sulla grande Inter. Chiedo scusa a quanti non capiranno questo intervento, ma sono proprio felice per l'eliminazione dalla Champion's Leage. Io il calcio non lo sopporto proprio più, così come non sopporto tutto quel mondo che gli gira intorno... quello schifo di mondo che ritroviamo tutte le domeniche in televisione. Ne approfitto quindi per fare i miei personalissimi auguri di felice anniversario per i 100 anni dalla fondazione.
TANTI AUGURI INTER!
Per chi non lo sapesse, l'orgoglio di Milano ha appena preso uno seconda scoppola, giocando anche in casa, e perdendo nuovamente contro il Liverpool (la partita di andata si era invece conclusa con il punteggio di 2 a 0, sempre a vamtaggop del Liverpool). Per gli amanti delle statistiche riporto di seguito anche i dettagli preziosi di guesta serata, una serata serena e con il terreno in buone condizioni... e poi che gusto c'é a mantenere un blog se non si é liberi di scrivere quello che si vuole?!?

INTER-LIVERPOOL 0-1

INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Burdisso, Rivas, Chivu; Vieira (31' st Pele ), Cambiasso, Zanetti; Stankovic (39' st Jimenez); Ibrahimovic (35' st Suazo), Cruz.
In panchina: Toldo, Figo, Crespo, Maniche.
Allenatore: Mancini.

LIVERPOOL (4-2-3-1): Reina; Carragher, Skrtel, Hyypia, Aurelio; Mascherano (42' st Pennant), Lucas; Babel (15' st Benayoun), Gerrard, Kuyt (36' st Riise); Torres.
In panchina: Itandje, Voronin, Crouch, Pennant, Arbeloa.
Allenatore: Benitez.

ARBITRO: Tom Henning Ovrebo (Norvegia).
RETI: 18' st Torres.
NOTE: Serata serena, terreno in buone condizioni. Spettatori: 80 mila circa. Espulso: 5' st Burdisso per doppia ammonizione. Ammoniti: Babel, Burdisso, Gerrard, Aurelio, Rivas., Benayoun, Stankovic.
Angoli: 4-2 per il Liverpool.
Recupero: 2' pt; 3' st.

lunedì 10 marzo 2008

Il tubo catodico va in soffitta

La Sony ha annunciato che dalla fine del mese di marzo metterà completamente fuori produzione i suoi televisori Trinitron, e che dedicherà la sua produzione solo ai televisori con tecnologie Lcd (Liquid Crystal Display) e Oled (Organic Light Emitting Diode). E' un addio ai televisori tradizionali da parte di uno dei principali produttori mondiali, quattro decenni dopo l'introduzione sul mercato, nel 1968, dei televisori a schermo piatto della serie Trinitron. In Giappone la produzione di televisori a tubo catodico era già stata interrotta nel 2004, le tv erano ancora realizzate negli impianti di Singapore e della Malesia. Insomma, i vecchi televisori di un tempo, grandi, grossi, dotati di una presenza ingombrante ma anche importante nel salotto delle nostre case, sono destinati a scomparire del tutto, sostituiti dai loro fratelli più giovani, magri, sottili, quasi invisibili, appesi alla parete come un quadro, ampi come lo schermo di un cinema, nemmeno lontanamente somiglianti ai vecchi televisori in bianco e nero che fecero la loro comparsa nelle nostre case più di mezzo secolo fa. La fine del tubo catodico era stata già certificata qualche settimana fa, quando erano arrivati i dati che comunicavano l'avvenuto sorpasso, per la prima volta a livello mondiale, delle vendite dei televisori Lcd su quelli tradizionali. E' la fine di un epoca? In parte sì, anche se di televisori tradizionali se ne vedranno ancora per un bel po' in circolazione, soprattutto a causa dei prezzi ormai bassissimi e delle nuove tecnologie che li rendono competitivi, anche se ingombranti, con i loro nuovi "fratelli" piatti e eleganti. La Consumer Electronic Association americana è certa che i tubi catodici spariranno entro il 2009 dai negozi americani, mentre resteranno ancora sul mercato asiatico e in particolare in quello cinese.

Gli emeriti benefattori di internet

Aggiudicarsi costosi premi con solo pochi euro è una cosa che fa gola a tutti. E internet viene visto sempre più come il mondo dove tutto ciò è possibile. Lo promette anche il portale BidPlaza, uno dei siti di aste online al ribasso. BidPlaza mette all'asta case, auto di lusso, telefonini e prodotti tecnologici. Alla chiusura dell'asta se li aggiudica chi fa l'offerta, anche di pochi euro, più bassa. Basta che sia unica, cioè nessun altro deve aver fatto quella stessa offerta. L'idea può sembrare geniale ma l'utente sta davvero partecipando a un'asta o piuttosto sta tentando la fortuna alla stregua di una lotteria? Sotto una lente d'ingrandimento, le cose che proprio non tornano in questo sistema sono davvero tante. Una volta registrati occorre versare del denaro (tramite carta di credito o postepay) in un conto virtuale. Da quel momento si sceglie una delle innumerevoli aste ancora aperte, con tanto di countdown bene in vista, e si effettuano le proprie puntate al costo di 2 euro ciascuna; immediatamente il sito vi dirà se siete i soli ad aver fatto quella puntata e se la vostra è in quel momento la più bassa. Se così fosse dovrete comunque attendere la scadenza dell'asta per aggiudicarvi il premio. In realtà non si tratta di una vera "puntata" ma dell'acquisto di un pacchetto informativo: in pratica si comprano informazioni per restringere via via il campo delle probabilità. Al di là dei sospetti per quella che può essere chiamata semplicemente "una lotteria", perché è proprio l'elemento fortuna a essere determinante nell'assegnazione del premio, mi chiedo veramente quanti siano i benefattori a mettere in vendita a prezzi irrisori (se non ridicoli!) beni di lusso come automobili o appartamenti. Chi non desidererebbe vendere il proprio appartamento in un'asta al ribasso? Ricordatevi quindi che non partecipiamo ad un'asta, come l'ingannevolezza del messaggio sul sito porterebbe a credere, ma una vera e propria lotteria che, peraltro, in quanto tale sarebbe soggetta a regole diverse e ben più severe. Il concetto di asta utilizzata da Ebay é stato completamente stravolto, cercando di rendere appetibile l'idea di "fare un'offerta". Certo, non che Ebay sia priva di trucchi ed inganni (ma in questo caso da parte degli utenti, tenuti comunque sotto costante monitoraggio dal sito stesso). Fate quindi molta attenzione alle aste virtuali, in particolare quando gli acquisti sono al ribasso. Con l'aria di recessione che tira in Italia pensate veramente che sia così facile fare affari?!? Se poi fosse tutto vero allora fate subito il mio nome a questi "emeriti benefattori di internet", e ditegli di tenermi da parte una BMW Z4 perché la voglio anch'io... ma mi accontento anche di una fiammante cinquecento!

domenica 9 marzo 2008

A.A.A. informatici cercasi

Per chi fosse interessato, ma soprattutto si reputa un'esperto nel settore informatico, Al Qaeda assume. In un messaggio video Abu Al Yazid, un ideologo egiziano che ha assunto un ruolo preminente nel movimento di Bin Laden, ha lanciato un appello per l’arruolamento. Il leader ha sottolineato che Al Qaeda ha bisogno di volontari “esperti in computer” che possono aiutare l’organizzazione nel lavoro di propaganda. Eventuali curriculum o referenze possono essere presentate direttamente presso il distaccamento locale della propria regione. Stipendio e benefit saranno commisurati im maniera proporzionale al proprio livello di specializzazione. Si richiede disponibilità a trasferte.
p.s.: non é un scherzo! Leggete il link su "Il corriere della sera"

Una foto per il giorno

Quella che pubblico oggi é una foto che ho scattato a Barcellona nel nostro ultimo viaggio. La foto ritrare il tetto di Casa Milà detta "la Pedrera", realizzata da Antoni Gaudì nei primi anni del '900. La casa si trova su Passeig de Gràcia, e fu realizzata da quel matto di Gaudì per incarico di Roser Segimon y Pere Milà per il suo imminente matrimonio. Gaudì é un architetto eclettico e, secondo me, anche con qualche rotella fuori posto. Ha realizzato opere uniche ed incredibili, che possono essere pensate e realizzate soltanto da un genio. Egli progettò questa abitazione mantenendo fede all'indirizzo del modernismo, esaltando appieno il suo spirito innovatore. A livello tecnico fu tra i primi ad utilizzare il cemento armato come elemento base, sul quale poi sovrapporre i materiali di copertura come gli azulejos (un tipico ornamento dell'architettura spagnola consistente in una piastrella di ceramica non molto spessa, generalmente di forma quadrata e con una superficie smaltata e decorata) e frammentati e pietra viva. Veramente un'opera unica che vi consiglio di visitare. Il costo del biglietto é di 9 euro ma cercate di arrivare abbastanza presto, per evitare eccessivi affollamenti. Le audioguide sono gratuite ed in italiano. Per quanto riguarda il nostro viaggio si é svolto nel migliore dei modi, anche se eravano 4 coppie per un totale di 9 persone... e pensare che doveva essere un romantico viaggio per festeggiare il compleanno di Nadia! Abbiamo girato in lungo e largo la città, visitando le mete turistiche più importanti. In uno dei miei prossimi post vi segnalerò un locale dove andare a mangiare pesce in modo un pò particolare. Un consiglio: non mangiate i cannolicchi, sono carissimi! Chi era con me quella sera, sa il perchè!

Un emulatore di Pocket PC

Nelle pause lavorative mi rilasso navigando su internet (visto che non posso farmi una bella passeggiata!), e ho scovato un sito che può essere utile a quanti utilizzano per il proprio lavoro un PocketPC. Infatti, prima di installare un programma sul nostro PocketPC può essere utile testarlo sul pc e successivamente installarlo sul palmare. Per fare questo possiamo usare Microsoft Device Emulator 2.o, un emulatore di PocketPC capace di simulare addirittura l’hardware del nostro palmare. Questo emulatore è utilissimo sopratutto per chi vuole sviluppare applicazioni per Windows Mobile. Per usarlo è indispensabile aver già installato Active Sync 4.5 su Windows Xp o il Centro gestione dispositivi Windows Mobile 6.1 su Windows Vista. Potete scaricare gratuitamente Microsoft Device Emulator 2.0 da questa pagina, mentre da qui potete prelevare le immagini di Windows Mobile 6 da utilizzare con l’emulatore. Buon divertimento!

sabato 8 marzo 2008

Crescita tripla nel furto di dati

E' ben noto a tutti noi come furti e perdite di dati rappresentino uno degli incubi peggiori. Recentemente, un incidente particolarmente imbarazzante ha colpito il Regno Unito, dove sono scomparsi due dischi contenenti i dati personali e dettagli bancari di circa 25 milioni di persone, ovvero più di un terzo della popolazione totale del Regno Unito (circa 60 milioni). I numeri sono impressionanti, ma questo non è il solo incidente accaduto nell'ultimo anno. USA Today ha riportato che quest'anno sarebbero stati rubati più di 162 milioni di record contenenti informazioni sensibili. Confrontando questi dati con quelli del 2006, quando i record rubati furono “solo” 49,7 milioni, emerge subito come l'attenzione degli attaccanti si sia spostata sui dati privati e aziendali. L'analisi è stata eseguita considerando perdite e furti di dati riportati negli ultimi due anni dai giornali , ed i risultati di quest'anno non sono confortanti: 98 aziende, 85 istituti scolastici, 80 agenzie governative, e 39 ospedali e cliniche sono risultati affetti dal problema. Tuttavia questi dati non sono nulla se si tiene conto dei casi non documentati. Agenzie, aziende, e governi dovrebbero non solo badare ai problemi da cui sono afflitti, ma anche cominciare ad agire attivamente contro i furti di dati e proteggere le loro risorse di più alto valore, ovvero i dati personali, altrimenti potremmo essere noi quelli a cui “svuotano” le carte di credito.

L'8 marzo torna in piazza

Oggi si festeggia l'8 marzo. Un giorno importante per le donne, soprattutto in un epoca storica in cui l'ingerenza della chiesa cattolica nella vita quotidiana torna a farsi prepotente, riportandoci direttamente in un'epoca medievale. Ci saranno cortei, presidi, sit in: non sarà un 8 marzo rituale quello di oggi, ci saranno più slogan che mimose a scandire una giornata tornata inquieta. Un po' ovunque, in ogni città, sono previste iniziative. Dal lavoro alla legge 194 anche la celebrazione più rassicurante si tinge di lotta e di polemica. Dopo tanto parlare in questi giorni di aborti, feti e ideologie, le donne che organizzano la manifestazione vogliono portare di nuovo al centro dell'attenzione la precarietà, le differenze salariali, la cura della famiglia, gli orari della città. Come ignorare tante difficoltà? Allora fermiamoci tutti un'istante e ragioniamo, cercando di capire se la direzione intrapresa é proprio quella giusta... e buon 8 marzo a tutte le donne.

venerdì 7 marzo 2008

La sicurezza dei nostri PC

Pubblico questo post giusto per spaventare i lettori più inesperti, ma vi assicuro che il pericolo é reale e lo faccio con la cognizione di uno che ha "qualche" competenza nel campo, lavorando nel settore dell'information tecnology da più di 12 anni. Secondo alcune nuove ricerche, infatti, i dati contenuti nel nostri PC sarebbero molto più vulnerabili di quanto pensiamo. Ad esempio: lo sapevate che è possibile recuperare abbastanza facilmente tutti i dati contenuti nella Ram? Questa sorta di “memoria volatile”, che come sappiamo tutti immagazzina i dati solo durante il funzionamento del computer, in realtà non li cancella allo spegnimento della macchina. Certo, questo caso riguarda soltanto i notebook, ovvero i PC portatili, che mantengono queste informazioni per almeno 10 minuti dallo spegnimento. Alcuni dati importanti, come le chiavi che servono a decriptare i dati contenuti sull’hard-disk, vengono conservati per diversi minuti dopo lo spegnimento. La criptatura dei dati è uno dei metodi principali con i quali aziende ed enti proteggono il proprio materiale; la scoperta di questi lunghi tempi in cui le chiavi di decriptatura rimangono nella Ram sta mettendo ora in allarme numerosi esperti di sicurezza informatica. Facciamo un esempio: perdiamo o ci viene rubato il portatile. Sia che questo sia acceso, che sia in standby, basterà togliere e riattaccare la corrente per avere accesso a tutti i dati della memoria, comprese le password. Per noi poveri e semplici utenti il problema può essere di poco conto, ma per le aziende che vogliono difendere i propri segreti industriali potrebbe essere un problema di rilevante importanza. Comunque, per chi volesse fare pratica ed attuare quanto detto, vi segnalo questo sito dove troverete msramdmp, un "dumper" per la memoria RAM che vi permetterà di leggere tutti i dati contenuti nella ram del vostro acerrimo nemico. Non vi resta quindi che rubargli il Notebook e carpire i suoi più intimi segreti!

mercoledì 5 marzo 2008

Quel vizzietto da star...

Con questo post voglio proprio delizziarvi con un argomento che tanto piace alle masse e che fa vendere migliaia di copie ai giornali: il gossip! Mi sono documentato ed ho raccolto quelli che sono alcuni dei piccoli vizzietti da star. Prima di incominciare però permettetemi di rivolgere il mio pensiero al povero Fabrizio Corona, arrestato nuovamente per spaccio di banconote false. Sono veramente preoccupato perché questa volta ha minacciato di lasciare l'Italia. Gli dedicherò sicuramente un minuto di silenzio quando, nella solitudine del mio bagno, sarò nei pressi del gabinetto per qualche "bisognino". Spero solo che sia un uomo di parola e che non si rimangi quanto detto! Riprendiamo ora il filo del discorso per parlare d'altro e, come promesso, eccovi alcuni "chicche":

PRINCE - Nel suo camerino non devono mai mancare 16 bustine di Yogi cocoa tea, bevanda che lui definisce “vitale” per il suo equilibrio psicofisico. Inoltre, sul tavolo del camerino, ricoperto da una sottile tela indiana color prugna, devono essere presenti due candele al gelsomino e alla lavanda che lo mettono di buon umore.

JENNIFER LOPEZ - Le ore che precedono lo show devono vederla immersa in un mondo bianco latte. Bianche devono infatti essere le pareti del camerino, bianco il tavolo da trucco, bianchi i fiori con i relativi vasi, bianchi i cuscini su cui sdraiarsi e bianche le candele rigorosamente non profumate. Guai però a farle trovare del succo di pomodoro: se per sbaglio ne avverte l’aroma lo show potrebbe anche saltare!

ELTON JOHN - Pretende 12 bottiglie in vetro di acqua San Pellegrino e l’amatissima gazzosa.

CHRISTINA AGUILERA - Scorta della polizia con tanto di sirene dall’albergo al luogo dello show poiché la poverina non sopporta il traffico. La sua dressing room deve contenere inoltre 24 bottiglie di acqua minerale, ma a una condizione: che non sia Evian.

RED HOT CHILI PEPPERS - Succo di aloe (sei bottiglie da un litro), crema di formaggio di capra tiepida (un chilo) e cinque rotoli di nastro adesivo giallo ad alta tenuta (?!?). Inoltre aggiungono spesso quattro pizze senza mozzarella da farcire con Tabasco e würstel.

AMY WINEHOUSE - Indifferente al cibo, ma non all’alcol. L’importante per lei è avere nel camerino due bottiglie di vino rosso, una di vodka Smirnoff, una di champagne con otto calici e una cassa di birra bionda. Decisive anche le sigarette (tre pacchetti di Marlboro light senza la pellicola di plastica), gli accendini (quattro, di cui due rossi), quattro limoni e un vasetto di miele per schiarire la voce.

E' proprio il caso di dire che queste sono braccia rubate all'agricoltura!

Il commodore64 é online!

Ieri mi sono messo alla ricerca dei vecchi giochi per il buon vecchio Commodore64 e sono riuscito a trovare un emulatore on-line per giocare direttamente dal proprio browser, senza installare programmi sul proprio PC. L’emulatore infatti funziona esclusivamente sfruttando la tecnologia Java del browser internet ed é necessario installare soltanto i componenti di Sun Microsystem da integrare nel proprio browser. Niente di pericoloso quindi. Il sito usa la stessa tecnologia dell’emulatore nintendo 8 bit e vi consiglio vivamente di provarlo, perché ci troverete tanti videogames bellissimi e "nostalgici" che potrete utilizzare stando comodamente seduti alla propria scrivania in ufficio. Il link per giocare é questo. Inoltre, se avete in mente qualche vecchio gioco che utilizzavate, potrete ricercarlo direttamente dalla pagina principale del sito, poiché sono tutti raggruppati per tipologia.

Condannato il super spammatore

La notizia sta facendo il giro del mondo: la Corte Suprema della Virginia negli Stati Uniti ha condannato a nove anni di carcere Jeremy Jaynes, accusato di aver mandato milioni di messaggi di posta indesiderata ad ignari utenti internet. Una sentenza che, sicuramente, entrerà nella storia della Rete. La vicenda, tra ricorsi e carte bollate, va avanti già dal 2003, anno del primo arresto di Jaynes. L’accusa ha presentato la prova di 53mila messaggi e-mail illegali inviati in soli tre giorni, ma tra luglio e agosto del 2003 pare che l’uomo abbia mandato un milione di messaggi spam al giorno. La difesa, invece, ha basato le sue argomentazioni sul fatto che le leggi anti-spam emanate ultimamente negli Stati Uniti violerebbero i diritti del primo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti, quando si tratta di anonimato. La corte, però, ha rigettato quest’ipotesi, considerato che l’uomo utilizzava degli indirizzi e-mail fasulli e, quindi, era impossibile da contattare per chiedergli una cancellazione del proprio indirizzo dal suo database; inoltre, i prodotti pubblicizzati fanno decadere i diritti del primo emendamento sulla libertà di espressione. Il processo si è tenuto in Virginia, proprio perché lì risiedono alcuni server di posta di Aol attraverso i quali sono passati questi messaggi. Il “Computer Crimes Act” della Virgnia proibisce “la trasmissione anonima di posta indesiderata o pubblicitaria, incluso quella contenente messaggi politici e religiosi”. Si tratta di una decisione molto dura, soprattutto perché la legge esiste solo in alcuni stati degli Usa ma, a mio giudizio, nove anni di carcere sono anche pochi! Se veramente i tribunali di tutto il mondo cominciassero a prendere provvedimenti così severi contro gli spammer, ci libereremmo in breve tempo di questa piaga che colpisce, indistintamente, le nostre caselle e-mail, obbligandoci spesso a cambiare indirizzo per non finire sommersi dalla pubblicità.

martedì 4 marzo 2008

Una webcam alla Matrix

Navigando su internet mi sono imbattuto in un sito molto particolare: una webcam in stile matrix! Senza esagerare esistono migliaia e migliaia di utility che ripdroducono gli effetti di Matrix, il più “copiato” forse sono le “striscie” di codice verdi su sfondo nero, dalle quali si capiva cosa succedeva all’interno di Matrix. Ebbene se volete stupire tutti gli amici con una vostra foto in questo stile dovete assolutamente provare questa fantastica Ascii Cam che permette di avere una vostra foto in stile Matrix. Ma non è l’unico effetto presente all’interno del sito, infatti potremo scegliere caratteri neri su sfondo bianco e viceversa o l’insieme dei colori RGB. Inoltre sarà possibile impostare la quantità di caratteri presenti, quando siamo pronti sorridiamo e clicchiamo su Snap, et voilà la nostra foto è pronta. C’è anche la possibilità di vedere tutto in full-screen, davvero un utility carina, consigliatissima. Vi consiglio vivamente di visitarlo: é un'idea originale, ma ricordatevi che se non avete una webcam non vedrete niente!

La palestra elettronica

Durante l’E3 Media Summit 2007, svoltosi a Luglio 2007, Nintendo aveva presentato WiiFit, un software che permette agli utenti di mantenere in forma il proprio fisico. Dal 25 Aprile arriverà anche in Italia! Messa a punto da Nintendo per Wii, dal suo lancio in Giappone (dicembre 2007), ha gia’ venduto 1,4 milioni di pezzi. E’ una sorta di pedana, sensibile alla pressione e senza fili, da porre davanti alla tv per un allenamento personalizzato: quattro categorie di training con 40 diverse attivita’, dall’Hula Hoop, al salto con gli sci, flessioni, boxe, Yoga. La corretta esecuzione di ogni esercizio verrà quindi calcolata tramite la periferica in dotazione denominata Wii Balance Board. La particolarità del gioco consiste nella periferica creata da Nintendo e che andrà a sostituire il pad della console. WiiFit non si giocherà infatti tramite Wii Remote e Nunchuk, ma sfrutterà una sorta di bilancia wireless che avrà il compito non soltanto di pesare i possessori del Wii e monitorare così il loro peso, ma di calcolare l’equilibrio e la postura dei giocatori e capire quindi la loro esatta posizione. Adesso per chi non vuole muoversi da casa sarà l’occasione buona per fare un pò di movimento: speriamo almeno che faccia perdere peso!

Si ricomincia!

Come promesso dal 4 marzo il blog riprende la sua normale attività... dopo una bella gitarella a Barcellona riesco finalmente a trovare il tempo per riprendere a scrivere. Nei giorni scorsi sono stato impegnatissimo con il mio lavoro ma ora che i problemi sono stati risolti posso permettermi nuovamente di riprendere a scrivere. Stay tuned!